Covid, bollettino del 6 dicembre 2021
Covid, bollettino del 6 dicembre 2021

Milano, 6 dicembre 2021 - Il conto alla rovescia è terminato: da oggi entra in vigore il cosiddetto Super Green pass, che limiterà ulteriormente i movimenti dei non vaccinati. Il governo ha già distribuito la nuova app di verifica. Sono 1.310.001, i certificati scaricati nelle ultime 24 ore. Per l'introduzione del certificato non mancano le polemiche, soprattutto per i controlli sui mezzi pubblici dove servirà il pass dai 12 anni in su. Le Regioni chiedono una 'moratoria' per 'consentire a tutti di andare a scuola'. Nel frattempo, i contagi continuano ad aumentare anche se l'indice di crescita Rdt risulta costante da 15 giorni. Meno ricoveri nel complesso ma spuntano  forme severe di Covid nei bambini. E la variante Omicron è sotto la lente degli esperti, che stanno studiando come si comporta clinicamente e se resiste ai vaccini. Aumentano le regioni in zona gialla: sempre da oggi  la Provincia autonoma di Bolzano ha raggiunto il Friuli-Venezia Giulia. Ma ci sono altri territori che superano o si avvicinano ai limiti che segnano il passaggio di fascia. Tra questi: Veneto, Calabria, Lazio e Lombardia, ma anche le Marche e la Valle d’Aosta. Gli occhi sono dunque tutti puntati sui dati del bollettino odierno.

Super Green pass, al via dal 6 dicembre: 10 cose da sapere

Zona gialla: regioni a rischio prima di Natale

Bollettino Italia 6 dicembre / PDF

Sono 9.503 i nuovi casi Covid registrati in Italia nelle ultime 24 ore, in leggera diminuzione rispetto ai 15.021 di ieri. I morti sono 92. Il totale delle infezioni nel nostro Paese dall'inizio della pandemia sale a 5.118.576 mentre i decessi totali dall’inizio dell'emergenza sono 134.287. Nell'ultima giornata sono stati effettuati 301.560 test, tra tamponi molecolari e antigenici, con il tasso di positività che si attesta al 3,2% (+0,3%). Gli attualmente contagiati salgono a 235.835 (+8.282) dei quali 5.879 ricoverati nei reparti ordinari (+282) e 743 in terapia intensiva (+7). I guariti totali sono 4.748.454 (+5.567). La regione con più casi giornalieri è il Veneto con 1.709 casi, segue l'Emilia Romagna con 1.396 e il Lazio con 1.006. Anche la Lombardia supera i mille casi (1.005). Per quanto riguarda la campagna vaccinale anti Covid, stando ai dati di oggi del Ministero della Salute, in Italia sono 98.729.849 le dosi di vaccino anti covid somministrate finora. Le persone che hanno ricevuto la seconda dose o il vaccino monodose che permette di completare il ciclo vaccinale sono in totale 45.779.881 corrispondenti all'84,76% della popolazione over 12. Inoltre 8.682.311 persone hanno ricevuto anche la terza dose.

Bollettino Lombardia 6 dicembre / TABELLA

Oggi, in Lombardia, sono 1.005 i nuovi contagi a fronte di 44.037 tamponi effettuati. Nelle ultime 24 ore sono stati segnalati 15 decessi: ieri le vittime erano 8. I contagi di Coronavirus registrati ieri erano stati 2.628 a fronte di 121.463 tamponi eseguiti. Da febbraio dello scorso anno i decessi ufficiali per Covid in Lombardia sono arrivati a 34.470. Per quato riguarda la situazione negli ospedali, i ricoverati con sintomi sono 986, 31 in più di ieri quando se ne contavano 955. Nelle terapie intensive invece sono ricoverati 125 degenti Covid: ieri erano 124. La provincia più colpita è Milano con 305 casi. Seguono Varese con 191 e Brescia con 131.  Nel Mantovano 81, Monza e Brianza 75 e nel Pavese 52. Nella provincia di Bergamo i casi sono 42, in quella di Como 35, in quella di Cremona 22 e in provincia di Sondrio 21. Nel Lecchese 10 casi e nel Lodigiano 7. 

Covid, bollettino Lombardia del 6 dicembre 2021

Le altre regioni

EMILIA ROMAGNA -  Sono 1.396 in più i contagi Covid rispetto a ieri in Emilia-Romagna, su un totale di 21.364 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri, domenica, è del 6,5%. I guariti sono 618 in più rispetto a ieri. I casi attivi, cioè i malati effettivi, salgono a 26.099 (+769). Di questi, le persone in isolamento a casa, quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 25.243 (+720), il 96,7% del totale dei casi attivi. Purtroppo, si registrano altri nove decessi. In totale, dall'inizio dell'epidemia, i decessi in regione sono stati 13.841. Cala il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva (75, -4 rispetto a ieri), mentre salgono a 781 quelli negli altri reparti Covid: +53 in 24 ore.

TOSCANA - In Toscana sono 544 i nuovi casi di Coronavirus su 14.517 tamponi. Lo riporta il presidente della Regione, Eugenio Giani, che in una comunicazione via social anticipa i dati del bollettino giornaliero sull'emergenza pandemia. Nell'ultima giornata risultano effettuati 6 mila tamponi molecolari e 8.517 antigenici rapidi con un tasso di positività pari al 3,75% sul totale dei test e al 12,1% sulle prime diagnosi. È la prima volta, dopo molte settimane, che il tasso di positività fra i nuovi soggetti controllati torna in doppia cifra. Si fa marcato, del resto, l'incremento dei contagi negli ultimi sette giorni. Lunedì scorso erano stati in effetti 328 i casi positivi a fronte di 12.610 test e quindi di un tasso di positività pari, rispettivamente, al 2,6 e all'8,6%. Sul versante delle vaccinazioni salgono a 6.488.402 le dosi di preparati anti- Covid somministrate fino a questo momento: quasi 13 mila nelle ultime 24 ore.

VENETO - Crollo improvviso, ma probabilmente fittizio, dei contagi Covid in Veneto: 1.709 i nuovi positivi nelle ultime 24 ore, dopo una serie di report oltre i 3.000 nelle ultime giornate. Un dimezzamento dei numeri dovuto con ogni probabilità al fisiologico rallentamento del contact tracing la domenica. Si registrano anche 2 vittime. Lo riferisce il bollettino della Regione. Il totale degli infetti dall'inizio della pandemia sale a 532.291, quello dei decessi a 12.005. Non si ferma la crescita dei ricoveri negli ospedali: nei normali reparti medici si trovano 700 malati Covid (+ 44). Un ricoverato in meno invece rispetto a ieri nelle terapie intensive, 122.

ABRUZZO - Sono 89 (di età compresa tra 2 e 80 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall'inizio dell'emergenza a 89.228. Il bilancio dei pazienti deceduti non registra nuovi casi e resta fermo a 2599. Lo
comunica l'assessorato regionale alla Sanità. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 81581 dimessi/guariti (+121 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 5048 (-32 rispetto a ieri). Nel totale sono ricompresi anche 903 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall'inizio dell'emergenza, sui quali sono in corso verifiche. Sono 120 i pazienti (+5 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in area medica; 8 (+1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 4920 (-38 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 1199 tamponi molecolari (1597484 in totale dall'inizio dell'emergenza) e 6126 test antigenici (1377669). Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 1,21 per cento.

ALTO ADIGE - L'entrata dell' Alto Adige in zona gialla coincide con un aggravamento del bilancio delle vittime della pandemia: altre sei persone sono morte per le conseguenze dell'infezione da Sar-Cov-2. Per trovare più di cinque decessi in una sola giornata bisogna risalire al 29 marzo scorso quando furono otto. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria, i morti per Covid-19 sono ora 1.255. I laboratori dell'Azienda sanitaria provinciale, nelle ultime 24 ore, hanno anche accertato 221 nuovi casi positivi. Di questi, 109 sono stati rilevati sulla base di 912 tamponi pcr, di cui 219 nuovi test, e 109 sulla base di 9.695 test antigenici.  I pazienti Covid-19 ricoverati sono 184: di questi 15 (uno in meno rispetto ad ieri) vengono assistiti in terapia intensiva, 98 (5 in più) nei normali reparti ospedalieri e 71 nelle strutture private convenzionate (quest'ultimo dato, però, è aggiornato al 3 dicembre alle ore 19:00). Le persone in quarantena o in isolamento domiciliare sono 9.949 (323 in meno), mentre quelle dichiarate guarite sono 303 per un totale di 85.744. 

BASILICATA - In Basilicata, nella giornata di ieri, sono stati processati 462 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 4 sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 9 guarigioni. Lo fa sapere la task force regionale. Sempre ieri sono state effettuate 55 vaccinazioni. Al momento sono 438.910 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (79,3 per cento) e 406.919 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (73,6 per cento) e 71.705 (13 per cento) quelli che hanno ricevuto la terza dose per un totale di somministrazioni effettuate pari a 917.534 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane). 

CALABRIA - Sono 224 in piu', rispetto a ieri, le persone risultate positive al coronavirus in Calabria su 2.435 tamponi eseguiti. In Calabria finora sono stati effettuati 1.463.849 tamponi, i contagi nel complesso sono 94.799 (ieri erano 94.575). Lo rende noto la Regione nel bollettino quotidiano dei dati relativi al Covid: rispetto a ieri sale il rapporto tra tamponi fatti e tamponi positivi (dal 5,99% al 9,20%). Dall'inizio dell'emergenza i decessi sono 1.509 (+2 rispetto a ieri), i guariti sono 87.885 (+134 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi sono 5.405 (+81). 

CAMPANIA -  In Campania, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 782 positivi al Coronavirus e 10 decessi, 4 dei quali avvenuti in precedenza ma registrati ieri. A comunicarlo l'Unità di crisi regionale. I tamponi processati ieri sono 16.421. Il report posti letto su base regionale riporta 656 posti letto di terapia intensiva disponibili, di cui 21 occupati mentre i posti letto di degenza disponibili, tra posti letto Covid e offerta privata 3.160, di cui 341 occupati.

FRIULI VENEZIA GIULIA - Oggi in Friuli Venezia Giulia su 3.303 tamponi molecolari sono stati rilevati 347 nuovi contagi con una percentuale di positività del 10,51%. Sono inoltre 6.652 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 41 casi (0,62%). Nella giornata odierna si registrano i decessi di 6 persone.  Le persone ricoverate in terapia intensiva risultano essere 29, mentre i pazienti in altri reparti sono 305. Lo comunica il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi, evidenziando che la fascia di maggior contagio risulta essere quella degli under 19 (26,5%). I decessi complessivamente ammontano a 4.024.  Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 135.152 persone.

LAZIO - Oggi nel Lazio su 12.655 tamponi molecolari e 15.747 tamponi antigenici, per un totale di 28.402 tamponi, si registrano 1.006 nuovi casi positivi (-543), sono 10 i decessi (+8), 765 i ricoverati (+49), 99 le terapie intensive (+4) e +713 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 3,5%. Lo fa sapere l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, specificando che "dei dieci decessi odierni sette non erano vaccinati. Rispetto allo stesso giorno di una settimana fa abbiamo 115 casi in meno". I casi a Roma città sono a quota 543.

LIGURIA -  Sono 247 i nuovi casi di positivita' registrati in Liguria, secondo quanto riportato dall'ultimo bollettino diffuso dalla Regione, a fronte di 2.175 tamponi molecolari e 4.439 antigenici rapidi. In ospedale ci sono 215 ricoverati, 21 in piu' di ieri. Di questi, 24 sono in terapia intensiva: 22 di loro sono non vaccinati. Si registrano 2 nuovi decessi: le vittime da inizio emergenza salgono dunque a 4.472.

PIEMONTE - Oggi l'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato776 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 405 dopo test antigenico), pari al 1,5% di 50.208 tamponi eseguiti, di cui 45.336 antigenici. Dei 776 nuovi casi gli asintomatici sono 511 (65,9%). I casi sono così ripartiti: 406 screening, 306 contatti di caso, 64 con indagine in corso. Il totale dei casi positivi diventa 409.403.  I ricoverati in terapia intensiva sono 40 (+4rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 460 (+20rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 13.197. I tamponi diagnostici finora processati sono 10.215.422(+50.208rispetto a ieri), di cui 2.536.627risultati negativi. Cinque decessi di persona positiva al test del Covid-19,nessuno di oggi, sono stati comunicati dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte. Il totale diventa quindi 11.90 6deceduti risultati positivi al virus. I pazienti guariti diventano complessivamente383.800 (+483rispetto a ieri). 

PUGLIA - Oggi in Puglia si registrano 187 nuovi casi di contagio da Coronavirus 8 1,1% dei 17.045 test) e sei decessi. Delle 4.632 persone attualmente positive 137 sono ricoverate in area non critica e 18 in terapia intensiva. 

SARDEGNA - In Sardegna si registrano oggi 80 ulteriori casi confermati di positività al Covid, sulla base di 816 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 4983 tamponi.Lo rende noto la Regione precisando che i pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 11 (due in meno di ieri). I pazienti ricoverati in area medica sono 82 (5 in più di ieri). 2.983 sono i casi di isolamento domiciliare ( 15 in meno di ieri). Si registrano due decessi.

SICILIA - Dai dati del bollettino del Ministero della Salute emerge che i nuovi positivi in Sicilia sono 505 (ieri erano 870) a fronte di 14.969 tamponi processati, dato che porta il tasso di positività al 3,4%. In regione oggi si registrano 6 decessi (anche ieri erano 6). I guariti sono 113 e gli attualmente positivi registrano un decremento di 386 unità attestandosi su un numero totale di 13.703. Il numero dei ricoveri nei reparti ordinari è di 317, sono 45 i ricoveri in terapia intensiva con 3 nuovi ingressi. In isolamento domiciliare ci sono 13.341 persone.

TRENTINO - Sono 197 i nuovi contagi da Coronavirus rilevati su oltre 9.300 tamponi analizzati ieri in Trentino. In crescita il numero dei pazienti ricoverati che raggiungono quota 67 (di cui 8 in rianimazione), frutto di 4 dimissioni e 13 nuovi ingressi in ospedale. Per quanto riguarda le guarigioni, aumentano di 174 unità e salgono a 49.677 da inizio pandemia. Più nel dettaglio, dai dati del bollettino odierno dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari, emerge che 113 casi sono stati rilevati dal molecolare (su 1.101 test effettuati) e gli altri 84 con tampone antigienico (su 8.227 test effettuati). I molecolari poi confermano 191 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. Nessun decesso anche oggi, mentre tra i nuovi positivi, la maggior parte risulta asintomatico (110 casi) e il resto pauci-sintomatico, eccetto un ricoverato in alta intensità e 9 in media intensità. Tra i nuovi casi, 17 riguardano la fascia 0-5 anni, ben 51 la fascia 40-59 anni e 43 tra i 19 e 39 anni. In tutte le fasce d'età c'è almeno un positivo.

UMBRIA - Sono stati 82 i nuovi positivi al Covid registrati in Umbria nell'ultimo giorno. Un dato particolarmente alto per il lunedì quando invece solitamente la curva tocca il suo punto più basso. Stabili comunque i ricoverati in ospedale, 50, sette nelle terapie intensive in base ai dati sul portale della Regione. I guariti sono stati 35 mentre non si registrano altri morti. Gli attualmente positivi sono ora 1.884, 47 in più. I tamponi analizzati sono stati 550 e 3.948 i test antigenici con un tasso di positività sul totale che balza all'1,82 per cento (era 0,64 lunedì della scorsa settimana quando vennero riscontrati 26 nuovi casi).

VALLE D'AOSTA -  In Valle d' Aosta nelle ultime 24 ore sono stati rilevati 35 nuovi casi di positività al Covid-19 ed è stato registrato un decesso. Le guarigioni sono 18. I contagiati attuali sono a 763, di cui 20 ricoverati all'ospedale Parini (uno in terapia intensiva). E' quanto si legge nel bollettino della Regione Valle d' Aosta. Sono 481 le vittime dall'inizio della pandemia nella regione alpina.