Ancora in calo la curva epidemica in Italia. I nuovi casi  Covid nelle 24 ore sono 6.946 contro i 5.080 di ieri, ma con oltre 156mila tamponi in più, 286.428. Tanto che il tasso di positività crolla al 2,4% (ieri 3,9%), il valore più' basso dal 2 ottobre. In aumento invece i decessi, 251 (ieri 198), per un totale di 123.282 vittime dall'inizio dell'epidemia. Prosegue la discesa dei ricoveri: le terapie intensive sono 102 in meno (ieri -34) con 100 ingressi del giorno, e scendono a 2.056 totali, mentre i ricoveri calano di 490 unità  (ieri +7), 14.937 in tutto. In Campania sono stati rilevati 1.109 cnuovi asi, in Sicilia 894 e in 
Lombardia 788. E' quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute. E venerdì 14 maggio,  il monitoraggio settimanale dell’Iss dovrebbe dare risposte  a i temi caldi e nuove misure, dal coprifuoco ai ristoranti fino alle palestre,  al vaglio del governo. Tutti temi che rientreranno nella attesa “revisione” delle misure di metà maggio che potrebbe portare a un nuovo decreto. Tra oggi e domani il governo riunirà la cabina di regia per discutere l’allentamento delle misure e le nuove regole per far ripartire le attività ancora chiuse.  E  Pierpaolo Sileri, sottosegretario al Ministero della Salute. assicura "tra fine giugno e inizio luglio avremo zero morti per  Covid in Italia. Avremo gli stessi numeri che ha raggiunto il Regno Unito. Difficilmente faremo scomparire il virus dal pianeta ma quando avremo 30 milioni di vaccinati ci sarà un effetto che interromperà la catena del contagio".

 

 

Covid il bollettino del 10 maggio

Più trombosi con la pillola anticoncezionale che con i vaccini

 

I contagi in Italia / PDF

 

 

 

I contagi oggi in Lombardia

 

I dati della pandemia in Lombardia

 

Sono 4.239.573 le dosi di vaccino finora somministrate in Lombardia. Di queste, 3.098.455 sono prime dosi e 1.141.118 seconde dosi. Dai dati forniti dall'assessorato al Welfare di Regione Lombardia, le somministrazioni per gli over 80 sono state 1.309.692 (690.153 prime dosi, 619.539 seconde) pari al 95% della popolazione e al 99% delle adesioni. Per la fascia tra i 70 e i 79 anni sono stati fatti 900.777 tamponi (804.534 prime e 96.243 seconde dosi) pari all'80,8% della popolazione e al 90,4% delle adesioni. 790.744 le somministrazioni per i 60/69enni (707.013 prime e 83.731 seconde dosi) per un totale del 60% della popolazione e il 73,2% delle adesioni. Il totale delle somministrazioni per i 50-59 sono stati 473.209 (348.805 prime dosi, 124.404 le seconde). Le adesioni totali (già vaccinati e prenotati per la vaccinazione) per questa fascia sono di 1.021.487, con una percentuale di adesioni sulla popolazione del 64,2%. 

 

 Le regioni

Abruzzo

Sono 79 i nuovi casi, 13 dei quali hanno meno di 19 anni. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 9 nuovi casi e sale a 2447 (tra i 72 e i 93 anni).  Dall'inizio dell'emergenza  Coronavirus sono stati eseguiti complessivamente 1.052.783 tamponi molecolari (+3956 rispetto a ieri) e 432.474 test antigenici (+2.341 rispetto a ieri): sono 254 i pazienti (-24 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale, 25 (-4 rispetto a ieri con 0 nuovi ricoveri) in terapia intensiva, mentre gli altri 7.392 (-153 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. 

Alto Adige

Dopo alcuni giorni di tregua, l'Alto Adige registra di nuovo un decesso. Ammontano invece a 76 i nuovi casi, 46 analizzando 875 tamponi pcr e 30 tramite 8.160 test antigenici. In lieve calo il numero dei ricoveri: 26 nei normali reparti (-4), 19 nelle cliniche private (-2) mentre restano 6 quelli in terapia intensiva. Scende verso soglia 2.000 il numero degli altoatesini in quarantena che ora sono 2.051, mentre sale di 158 quello dei guariti.  

Basilicata

Analizzatiieri  1.484 tamponi molecolari: 82 sono risultati positivi al coronavirus e di questi 78 appartengono a residenti in regione. Lo ha reso noto la task force regionale, specificando che nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri tre decessi con il totale delle vittime lucane salito quindi a 534. Sono 136 (cinque in meno di ieri) le persone ricoverate negli ospedali lucani, delle quali però solo dieci (come ieri) in terapia intensiva. 

Calabria

Sono 237 in più, rispetto a ieri, le persone risultate positive su 3.241 tamponi eseguiti e otto i decessi. In Calabria finora sono stati sottoposti a test 747.367 soggetti per un totale di 810.139 tamponi eseguiti. Le persone risultate positive al coronavirus sono 63.355, quelle negative 684.012.

Campania

Nelle ultime 24 ore registrati 1.109 positivi al Coronavirus, 2.390 guariti e 29 decessi. Gli asintomatici sono 772 e i sintomatici 337, riferiti ai soli positivi al tampone molecolare. A comunicarlo l'Unità di crisi regionale. Il totale delle guarigioni è di 316.423, mentre i decessi complessivi 6.719. I tamponi processati ieri sono 16.351, dei quali 7.367 antigenici.

Emilia Romagna

Sono  456  i positivi in più rispetto a ieri, su un totale di 25.380 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è dell'1,8%.  L'età media dei nuovi positivi di oggi è 38 anni. Dodici i decessi registrati in tutta la regione.  

Friuli Venezia Giulia

Oggi  su 3.499 tamponi molecolari sono stati rilevati 50 nuovi contagi con una percentuale di positività del 1,43%. Due i decessi, 20 le persone ricoverate nelle terapie intensive, mentre si riducono quelle negli altri reparti, 136. 

Lazio

 Sono 36.233 gli attualmente positivi a Covid-19 nel Lazio, di cui 1.818 ricoverati, 255 in terapia intensiva e 34.160 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia i guariti sono 289.116, i decessi 7.934 e il totale dei casi esaminati è pari a 333.283. Quaranta le nuove vittime

Liguria
  

Sono altri 7 i decessi di persone positive al coronavirus, secondo l'ultimo bollettino diffuso dalla Regione. I pazienti Covid ricoverati nei nosocomi liguri sono 421,18 in meno di ieri. Di questi, 47 sono in terapia intensiva. Il report registra 128 nuovi positivi, a fronte di 4.224 tamponi molecolari effettuati nelle ultime 24 ore, ai quali si aggiungono altri 2.466 tamponi antigenici rapidi. 

Marche

Individuati 151 nuovi casi , il 6,7% rispetto ai 2.258 tamponi, molecolari e antigenici, processati all'interno del percorso per le nuove diagnosi. Il rapporto positivi-test effettuati è in frenata: il giorno precedente era stato del 10,7%, con 57 nuovi casi su soli 535 tamponi. 

Molise

Sono state attivate nella tarda serata di ieri in Molise le prenotazioni per i vaccini anticovid destinate alle fasce d'età 55-59. Si può aderire attraverso la piattaforma regionale dedicata alla vaccinazioni. Le somministrazioni, come accaduto finora, non verranno effettuate per ordine di adesione, ma con il criterio dell'età. 

Piemonte

Sono 529 i nuovi casi di persone risultate positive, pari al 2,7% di 19.905 tamponi eseguiti. I ricoverati in terapia intensiva sono 148 (-13 rispetto a ieri). Quelli non in terapia intensiva sono 1.658 (-22 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 10.880. I tamponi diagnostici finora processati sono 4.586.001 (+19.905 rispetto a ieri), di cui 1.550.241 risultati negativi. Sono 12 i nuovi decessi di persone positive al test del Covid-19.

Puglia

Resta sostanzialmente stabile il tasso di positività che passa dal 5,1% di ieri al 5,8% di oggi. Su 11.692 test processati per accertare l'infezione da coronavirus, infatti, 684 hanno dato esito positivo.  Le vittime covid sono state 24. 

Toscana

I  nuovi casi registrati 367 su 21.913 test di cui 9.906 tamponi molecolari e 12.007 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è dell'1,67% sul totale dei tamponi e del 5,3% sulle prime diagnosi.   Sono 21 i nuovi decessi.

Trentino
 

Sono due i nuovi decessi . Negli ospedali le dimissioni ieri sono state 6, più numerose dei nuovi ingressi (ieri c'è ne stato 1 solo): il totale dei pazienti ricoverati è pari a 73, con 19 persone ricoverate in terapia intensiva. Nel rapporto si indicano anche 21 nuovi casi positivi al molecolare (su 698 tamponi eseguiti) e 23 all'antigenico (su 973 test).

Sardegna 

Salgono a 55.765 i casi di positività dall'inizio dell'emergenza: nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale sono stati rilevati 83 nuovi contagi. In totale sono stati eseguiti 1.224.781 tamponi, di cui 5.776 nelle ultime 24 ore, per un tasso di positività dell'1,4%. Si registrano anche quattro decessi (1.422 in tutto). Sono, invece, 274 (-14) le persone attualmente ricoverate in ospedale in reparti non intensivi, 40 (-1) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 14.916 e i guariti sono complessivamente 39.113 (+324). Sul territorio, dei 55.765 casi positivi complessivamente accertati,  

Sicilia

Sono 894 i nuovi casi  Covid scoperti in Sicilia nelle ultime 24 ore grazie a 27.362 tamponi antigenici e molecolari: un numero che piazza l'isola al secondo posto tra le regioni italiane per incremento dei positivi, dopo la Campania che registra 1.109 nuovi contagi.  Le guarigioni sono state, invece, 936. Al momento nelle nove province dell'Isola si contano 22.162 positivi, 68 in meno rispetto a ieri. La provincia con il maggiore incremento di casi è Catania, con 392 positivi in più  rispetto a ieri. In discesa i ricoverati in ospedale: i pazienti in regime ordinario sono passati dai 988 di ieri ai 959 di oggi, mentre per quelli ricoverati nelle terapie intensive e sub-intensive si registra un lieve aumento da 131 a 133.  

Umbria

Secondo giorno consecutivo senza vittime per il Covid in Umbria dove i morti dall'inizio della pandemia restano 1.370. Nell'ultimo giorno sono stati registrati 114 nuovi positivi e 16 guariti, con gli attualmente positivi ora 2.654, 98 in più del giorno precedente. Sono stati analizzati 2.991 e 4.713 test antigenici. Il tasso di positività è del 1,47 per cento sul totale (1,58 il giorno precedente) e del 3,8 sui soli molecolari (era il 3 per cento). Tornano a scendere i ricoverati nei reparti ordinari, 160, tre in meno del giorno precedente, 20 dei quali nelle terapie intensive. Dato stabile. 

Valle d'Aosta

Un decesso e 23 nuovi casi positivi. I dati sono contenuti nel bollettino di aggiornamento sanitario della Regione secondo cui i casi positivi attuali sono 534, - 34 rispetto a ieri, di cui 22 ricoverati in ospedale, 9 in terapia intensiva, e 503 in isolamento domiciliare. I guariti sono saliti di 56 unità a 10.261 mentre i tamponi effettuati fino ad oggi sono 120.140, + 753, di cui 27.158 processati con test antigienico rapido. I decessi di persone risultate positive al coronavirus in Valle d'Aosta da inizio epidemia sono ad oggi 464. 

Veneto

I dati  confermano la frenata della curva del virus nella in Veneto. Nelle ultime 24 ore ci sono stati 417 contagi, che portano il totale degli infetti dell'inizio dell'epidemia a 418.144, e 17 vittime, per un numero complessivo di 11.442. Si tratta di dati - dopo i 247 positivi di ieri - che non si registravano dal periodo precedente la seconda ondata. In calo progressivo anche i dati ospedalieri.  

 

Il virus nel mondo 

Sono 6.971 le morti causate dal Covid-19 a livello globale nelle ultime 24 ore, confermando la tendenza al ribasso degli ultimi giorni, secondo i dati raccolti dalla John Hopkins University. L'India ha registrato oggi 329.942 nuovi casi di  Covid-19 e 3.876 vittime. E' il secondo giorno consecutivo in cui il numero di nuovi casi giornalieri è inferiore a 400.000. Ad oggi, in India sono state somministrate 172.633.761 dosi di vaccino. Con 37.159.467 persone che hanno ricevuto la seconda dose, circa il 2,85% della popolazione indiana di 1,3 miliardi di persone è completamente vaccinata. Continua il crollo della mortalità per  Covid nel Regno Unito sullo sfondo di una campagna vaccinale giunta a 53,4 milioni di dosi somministrate: lo certificano le elaborazioni settimanali dell'Ons, equivalente dell'Istat, secondo cui i decessi registrati in Inghilterra e Galles al 23 aprile fra gli ultracinquantenni (ormai vaccinati per oltre il 90% con una prima dose) sono stati inferiori del 96% rispetto al picco di massima diffusione dell'aggressiva variante inglese del virus di gennaio

Il punto sui vaccini


Sono previste tre milioni di dosi in arrivo in Italia questa settimana, tra il 12 e il 15 maggio. E' quanto si apprende da fonti del commissariato per l'emergenza Covid, che spiegano come si tratti di forniture di diversi vaccini.