I numeri della pandemia
I numeri della pandemia

Il nuovo decreto Covid per estendere il Green pass a scuola e trasporti arriverà sul tavolo del governo settimana prossima, intanto c'è da registrare il via libera dell'Aifa per la somministrazione del vaccino anche alla fascia 12-17 anni, oltre all'annuncio del ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi, sul ritorno nelle classi a partire da settembre. Il momento in Italia resta delicato, la variante Delta continua a fare paura e nessuno ha intenzione di abbassare la guardia nella lotta alla pandemia. In Italia sono 5.696 i nuovi positivi individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 4.552. Sono invece 15 le vittime in un giorno, mentre ieri erano state 24. La regione con più casi giornalieri è il Lazio con 772 nuovi positivi; segue la Lombardia (720), poi Toscana (661), Sicilia (627) e Veneto (544). 

Vaccini 12-17enni, via libera del Cts a Moderna per i ragazzi

​La situazione in Italia

Sono 5.696 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 4.552. Sono invece 15 le vittime in un giorno, mentre ieri erano state 24. Sono 248.472 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati: il tasso di positività è del 2,3%, in aumento rispetto al 1,9% di ieri. Sul fronte ospedaliero, sono 183 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid in Italia, 6 in meno rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono stati 9 (ieri 16). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 1.685, 74 in più rispetto a ieri. I casi in Italia dall'inizio dell'epidemia sono 4.330.739, mentre oggi i morti hanno superato i 128mila (128.010). I dimessi ed i guariti sono invece 4.128.568, con un incremento di 1.827 rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono 74.161, con un incremento di 3.851 unità nelle ultime 24 ore. 

Il contagio in Lombardia

Con 38.289 tamponi effettuati, sono 720 i nuovi positivi in Lombardia con il tasso di positività in leggero aumento all'1.8% (ieri 1.7%). Sono stabili i ricoveri in terapia intensiva (29) mentre crescono quelli negli altri reparti (+14, 194). C'è un nuovo decesso per un totale complessivo di 33.819 morti in regione dall'inizio della pandemia. Per quanto riguarda le province, sono 230 i nuovi casi nella città metropolitana di Milano, di cui 101 a Milano città, 76 a Varese, 70 a Mantova, 59 a Cremona, 58 a Brescia, 56 a Como, 47 a Bergamo, 24 a Pavia, 23 a Monza e Brianza, 22 a Lodi, 6 a Lecco e 4 a Sondrio.

Le altre regioni

In Valle d'Aosta 8 nuovi positivi, il totale sale a 11.751 da inizio pandemia, secondo i dati del bollettino regionale. I positivi attuali sono 51, di cui uno solo ricoverato non in terapia intensiva, mentre gli altri 50 sono in isolamento domiciliare. Il totale dei decessi è stabile a 473. Sono 544 i nuovi contagi Covid registrati in Veneto nelle ultime 24 ore. Nessun nuovo decesso rispetto a ieri. Lo riferisce il bollettino della Regione. Il numero degli infetti dall'inizio dell'epidemia sale a 434.171, quello delle vittime è fermo a 11.634. I ricoveri nei reparti non critici degli ospedali sono 175 (+1), mentre scende di un'unità (sono 19) il numero dei malati nelle terapie intensive. È di 661 nuovi positivi (età media 32 anni, il 70% ha meno di 39 anni; l'1% sopra gli 80 anni) e di altri 2 morti il rilevamento Covid in Toscana delle ultime 24 ore. In Umbria più nuovi positivi al Covid emersi, 143 contro i 114 di martedì, e un ulteriore ricoverato in ospedale, 15 in totale, due dei quali (dato stabile) in terapia intensiva: è il quadro che emerge dai dati aggiornati sul sito della Regione. Rimane stabile a 1.424 il dato dei morti dall'inizio della pandemia. Nelle ultime 24 ore sono stati individuati nelle Marche 162 nuovi casi di Covid, il 10% rispetto ai 1.616 tamponi processati nel percorso per le nuove diagnosi. Rispetto al giorno precedente sono cresciuti sia il rapporto positivi-test effettuati (ieri era stato del 4,1%, con 67 casi su 1.648 tamponi) sia il tasso di incidenza su 100mila abitanti, passato in un giorno da 39,42 a 45,35. Sono 141 i casi di Covid registrati oggi in Abruzzo: il bilancio dei pazienti deceduti non registra nuovi casi e resta fermo a 2.514. Oggi in Puglia sono stati registrati 12.494 test per l'infezione da Covid-19 e sono stati accertati 163 casi positivi. Un decesso in provincia di Foggia. In Basilicata sono 15 i nuovi casi di contagio su un totale di 360 tamponi molecolari e non si registrano decessi.

 Nel Lazio, su oltre 13mila tamponi e oltre 18mila antigenici, per un totale di oltre 31mila test, si registrano 772 nuovi casi positivi e 2 decessi. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 5,8% ma se si considerano anche gli antigenici la percentuale scende all'2,4%. Salgono a 61mila i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Nell'ultimo aggiornamento sono stati rilevati 403 nuovi contagi, ma nessun decesso (1.498 in totale). In leggero calo i ricoveri ospedalieri in area medica, 69 (-1 rispetto al report precedente), mentre sono 9 i pazienti in terapia intensiva, con un nuovo ingresso. In Emilia Romagna dall'inizio dell'epidemia da coronavirus si sono registrati 392.602 casi di positività, 419 in più rispetto a ieri, su un totale di 21.489 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi è dello 1,9%: due i decessi registrati. Per quanto riguarda il Friuli Venezia Giulia, su 6.182 test e tamponi sono state riscontrate 75 nuove positività, pari all'1,21%. Nella giornata odierna si registra un decesso. Le persone risultate positive al coronavirus in Calabria sono 70.542, 145 in più rispetto a ieri. L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 150 nuovi casi di persone risultate positive al Covid (zero i decessi). In Campania si registrano 345 nuovo contagi, resta stabile il conto delle vittime. Il Trentino fa segnare zero decessi e zero pazienti ricoverati in terapia intensiva. I nuovi positivi sono 25.  Sono 144 i nuovi positivi al Covid in Liguria. Sono emersi da 3.248 tamponi molecolari e 2.654 test antigenici rapidi. Il tasso di positività che ieri era all'1,88% è salito al 2,43%. 

La pandemia nel mondo

Covid, contagi e morti in aumento nel mondo. Ma l'Europa "tiene"

In Russia nelle ultime 24 ore sono stati accertati 22.420 nuovi casi di Covid-19 e 798 decessi provocati dalla malattia: lo riferisce il centro operativo nazionale anti-coronavirus, ripreso dall'agenzia Tass, secondo la quale i nuovi contagi sono sotto quota 23.000 in un giorno per la prima volta dal 30 giugno. Il Brasile ha registrato ulteriori 1.333 decessi e 41.411 contagi, portando il numero totale di decessi e contagi rispettivamente a 551.835 e 19.749.073. I numeri mantengono il gigante sudamericano come il secondo Paese al mondo con più vittime causate dal coronavirus, dietro solo agli Stati Uniti (611.254), e il terzo con più contagi. Usa (34.577.203) e India (31.440.951) guidano la classifica mondiale. In Australia, l'area metropolitana di Sidney resterà in lockdown per altre quattro settimane, fino almeno al 28 agosto. Lo ha annunciato la premier del New South Wales, Gladys Berejiklian, dopo che si sono registrati altri 177 casi e un decesso e la curva dei contagi non accenna a diminuire nonostante le misure restrittive.

Continuano a salire in Israele i contagi di coronavirus. Nelle ultime 24 ore - informa il ministero della sanità - si sono avuti 2.260 nuovi casi su circa 96mila tamponi, con un tasso di positività del 2,8 per cento. In crescita anche il numero dei malati gravi che sono saliti a 153.  Con 3.177 nuovi casi di Covid-19 confermati, per il secondo giorno consecutivo Tokyo registra un record di contagi a causa della diffusione della variante Delta. Lo riferisce l'agenzia di stampa Kyodo, precisando che nella città sede delle Olimpiadi sta aumentando la pressione sugli ospedali. "In Germania è iniziata la quarta ondata". Lo ha detto Lothar Wieler, il presidente dell'istituto di salute pubblica tedesco, Robert Koch institut, in una video-conferenza con Il ministro a capo dell'Ufficio di Cancelleria Helge Braun e i responsabili delle Cancellerie dei 16 Laender tedeschi. Ma una decisione su come procedere in futuro sarà presa solo il 10 agosto, quando si terrà la prossima conferenza tra la cancelliera Angela Merkel e i ministri-presidenti dei Laender per decidere le nuove misure da prendere.

Leggero rimbalzo dei contagi Covid alimentati dalla variante Delta nel Regno Unito, dove nelle ultime 24 ore sono stati individuati 27.734 nuovi casi, circa 4.000 più di ieri. La curva settimanale resta tuttavia in calo, mentre i morti giornalieri ridiscendono a 91 (una quarantina meno di ieri) e i ricoveri ospedalieri totali si confermano più o meno stabili attorno a 6.000. Parallelamente i vaccini somministrati salgono a oltre 84 milioni di dosi, con la prima iniezione inoculata ormai all'88,3% della popolazione adulta over 18 residente sull'isola e il ciclo completo (prima dose più richiamo) assicurato al 71,1%.