Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
14 ott 2020

Coronavirus e famiglia: ecco i consigli anti-contagio in casa

Le indicazioni del professore di Igiene e sanità pubblica Carlo Signorelli 

14 ott 2020
featured image
Una ragazza sul divano
featured image
Una ragazza sul divano

Milano, 14 ottobre 2020 - In tempi emergenza sanitaria Covid-19 anche per la convivenza in famiglia è bene seguire norme ben precise, valide anche in assenza di casi positivi tra le mura domestiche. Dall'evitare lo scambio di telefoni e stoviglie, come bicchieri e posate, a lavare bene e di frequente le superfici del bagno e della cucina. A elencare alcune misure di prevenzione valide in casa è Carlo Signorelli, professore di Igiene e sanità pubblica all'Università di Parma e all'Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. "Anche in casa vanno rispettate le stesse misure di prevenzione che stiamo ribadendo da mesi: distanza e lavaggio delle mani", spiega l'esperto. "E' piu' difficile, ma bisogna sforzarsi per limitare il più possibile la trasmissione del virus in famiglia", aggiunge. "La prima cosa è quella di lavarsi molto spesso le mani: è in questo modo che si evita ad esempio di contaminare le superfici di casa", sottolinea Signorelli. "Bagno e cucina sono gli ambienti che più di tutti andrebbero igienizzati bene e più volte al giorno", aggiunge.

"Lavatrice e lavastoviglie, in generale, sono in grado di garantire una buona igiene di stoviglie e biancheria", precisa Signorelli. Grande attenzione, secondo l'esperto, andrebbe posta alle relazioni all'interno della casa. "E' banale ma bisogna evitare baci, abbracci e carezze, specialmente se si vive con persone fragili, considerate cioé 'a rischio', come gli anziani", evidenzia Signorelli. "In questo periodo di emergenza andrebbe inoltre evitata la condivisione delle cose: dal telefono, cellulare o di casa, fino allo scambio di posate e bicchieri. Allo stesso modo sono vietati gli scambi di vestiti, come avviene spesso tra fratelli", spiega 
Signorelli.

Anche in casa va rispettato il "galateo" su starnuti e tosse. "Facciamolo sempre in un fazzoletto che poi però non va poggiato sul tavolo, ma buttato subito dopo nella spazzatura", precisa l'esperto. E' inoltre buona norma levarsi le scarpe prima di entrare in casa. "Dovrebbe essere un'abitudine a prescindere dalla pandemia per la pulizia di casa, ma non è poi così determinante in termini di contagio", dice Signorelli. "Infine, per proteggere la propria casa consiglio di evitare l'ascensore: meglio usare le scale, sia perché piu' sicuro dal rischio contagio sia per il movimento fisico che ne consegue, che sappiamo essere di gran beneficio per la salute", conclude. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?