Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
29 dic 2021
29 dic 2021

Capodanno 2022, restrizioni Covid: le regole Paese per Paese

Misure restrittive in tutto il mondo tra il 31 dicembre 2021 e l'1 gennaio 2022, limitando sia le commemorazioni ufficiali che la possibilità di festeggiare 

29 dic 2021

Milano, 29 dicembre 2021 -  La nuova ondata di Coronavirus - causata soprattutto dalla variante Omicron - ha messo in allarme l'Italia e diversi Paesi in Europa e nel mondo. Per questo, in molti luoghi, in occasione del Capodanno, saranno adottate una serie di misure restrittive che si applicheranno tra il 31 dicembre 2021 e l'1 gennaio 2022, limitando in modo significativo sia le commemorazioni ufficiali che la possibilita' di festeggiare. Ecco un elenco delle principali restrizioni.

IN EUROPA

Italia 

Nessun divieto in vigore per celebrare la notte di San Silvestro in casa tra amici e parenti. Non ci saranno nemmeno limitazioni al numero degli invitati. Non ci sarà bisogno nemmeno di disdire la prenotazione per il veglione di Capodanno al ristorante: le cene fuori casa restano consentite. Al tavolo ci si potrà però sedere solo se in possesso di Super Green pass: solo i vaccinati contro il coronavirus o i guariti dall’infezione potranno farlo, non invece chi ha ricevuto il pass in seguito all’esito negativo di un tampone. Chiuse le discoteche e i locali da ballo dal 30 dicembre al 31 gennaio 2022. Vietati per la vigilia anche gli eventi, le feste e i concerti, comunque denominati, che implichino assembramenti in spazi all’aperto.  Chi ha prenotato un viaggio all’estero non dovrà cancellare la prenotazione. Il turismo in uscita dall’Italia resta consentito, ma biosgna guardare alle norme imposte da ciascuno Stato. Prima della partenza è quindi consigliabile guardare sempre il sito Viaggiare Sicuri della Farnesina, dove sono disponibili le regole per l’ingresso negli altri Paesi. Il Decreto Festività ha però previsto che “gli uffici di sanità marittima, aerea e di frontiera” effettuino, anche a campione, test anti Covid negli scali aeroportuali, marittimi e terrestri

Capodanno Covid in Italia: cosa si può fare e cosa no, tutte le regole

Austria

Dal 27 dicembre e' in vigore il coprifuoco alle 22. Tale provvedimento interessa anche la notte di San Silvestro e ristoranti, bar e pub. Le feste di Capodanno sono state cancellate. L'arrivo del 2022 non potra' essere festeggiato nemmeno negli hotel. Le autorita' sanitarie consigliano di celebrare solo in piccoli gruppi di persone che sono state vaccinate e "testate". A incontri ed eventi che non prevedono posti assegnati sia in ambienti esterni che interni, possono partecipare fino a un massimo di 25 persone ovviamente vaccinate o guarite nei sei mesi precedenti. Con posti assegnati, possono incontrarsi un massimo di 500 persone ovviamente sempre secondo la 'regola delle 2G' (vaccinate o guarite), fino a 1000 se con 'regola delle 2G' piu' un tampone molecolare e fino a 2000 persone solo con terza dose piu' tampone molecolare. In tutte le situazioni e' obbligatoria la mascherina Ffp2. Puo' entrare liberamente nel Paese solo chi ha gia' ricevuto la terza dose di vaccino anti-Covid. Per coloro che non si sono ancora sottoposti al richiamo, e' richiesto un tampone negativo, mentre i non vaccinati devono sottoporsi a dieci giorni di quarantena.

Belgio

Il Consiglio di Stato ha annullato la decisione di chiudere cinema e teatri mentre caffe' e ristoranti dovranno chiudere alle 23.

Danimarca e Lussemburgo

In entrambi i Paesi e' entrato in vigore per un mese un coprifuoco alle 23. Le uscite al cinema, teatro e ai concerti non sono piu' autorizzate. Sono stati chiusi anche musei e parchi divertimenti.

Finlandia

I ristoranti chiudono alle  18 con capacita' di posti limitata e i locali alle ore 22. I viaggiatori europei dell'area Schengen devono presentare un test negativo per entrare nel Paese.

Francia

Come richiesto dal governo, il comune di Parigi ha annullato concerti e spettacoli con fuochi d'artificio previsti per la sera di Capodanno, in particolare gli eventi tradizionalmente previsti sugli Champs Elysees. Niente raduno pubblico ma non ci sara' alcun coprifuoco, come inizialmente paventato. Nei bar e locali e' vietato consumare in piedi. In tutta la Francia e' stato chiesto ai sindaci di cancellare concerti e fuochi d'artificio e di vietare il consumo di alcool per strada. Sara' vietato ballare nei ristoranti, bar ed altri locali. Nei luoghi pubblici e' limitato a 5 mila il numero di partecipanti a eventi in esterno e a 2 mila negli spazi interni, con obbligo di mascherina nei contesti ludici e culturali. E' stato ristabilito l'obbligo di motivi urgenti per i viaggi da e per il Regno Unito. Dal primo gennaio, coprifuoco all'isola della Reunion. 

Germania

Capodanno all'insegna delle restrizioni, entrate in vigore da ieri, 28 dicembre: si applicheranno anche la notte del 31. La regola generale e' che non ci saranno assembramenti privati di piu' di dieci persone - under 14 esclusi dal conteggio - per i vaccinati, mentre per i non vaccinati il limite si abbassa drasticamente a due persone. E' vietato ballare, sia nelle discoteche che in altri luoghi e l'apertura di alcuni club e' autorizzata solo in base a rigide misure, ad esempio a Berlino. La vendita di fuochi d'artificio e' severamente vietata. In alcuni Lander, come il Baden-Wurttemberg, e' stato imposto il coprifuoco notturno - dalle 22:30 alle 5  - anche se a Capodanno sara' consentita la circolazione fino all'1. Inoltre e' stata introdotta una quarantena obbligatoria per i viaggiatori non vaccinati provenienti da Francia e Danimarca, che si aggiungono alla lista Paesi anche Norvegia, Libano e Andorra.

Gran Bretagna

Capodanno senza ulteriori restrizioni in Gran Bretagna. Il Premier Boris Johnson ha invitato i suoi concittadini a festeggiare "in modo cauto e ragionevole". Vale a dire: "Fate test, arieggiate gli ambienti, pensate agli altri e soprattutto fate la dose di booster". Il Paese può andare avanti così, grazie alla campagna vaccinale, ha aggiunto. Il sindaco di Londra, Sadiq Khan, ha comunque annunciato che quest'anno non si terranno celebrazioni per Capodanno a Trafalgar Square a causa della crescita di casi di Omicron nella capitale.

Omicron, in Gran Bretagna quasi 100mila contagi. "No restrizioni prima del nuovo anno"

Irlanda

I bar, pub e ristoranti hanno l'obbligo di chiusura alle 20, anche la notte di Capodanno. Una misura che rimarrà in vigore fino a fine gennaio. 

Paesi Bassi

E' il Paese europeo piu' drastico in termini di misure da osservare per le feste di fine anno: gia' a Natale e ora anche a Capodanno e' in vigore il confinamento di tutta la popolazione. Una restrizione che durera' almeno fino al 14 gennaio.

Portogallo

E' stato stabilito il limite di 10 persone per eventi all'aperto per Capodanno. Bar e locali notturni rimarranno chiusi. Chi soggiorna in hotel ha l'obbligo di eseguire un tampone.

Scozia

La premier scozzese Nicola Sturgeon ha cancellato le tradizionali feste del nuovo anno a causa della diffusione della variante Omicron di Covid 19. Pertanto le lunghe celebrazioni di Hogmanay per l'anno nuovo, e quelle che si tengono a Edimburgo, non avranno luogo. Da dopo Natale e per tre settimane, gli eventi pubblici all'aperto sono limitati a 500 persone e quelli al coperto a 100 persone o 200 con posti assegnati.

Spagna

Capodanno con l'obbligo di mascherine anche all'aperto, mentre in Catalogna e' in vigore il coprifuoco dall'una alle sei di mattina.

Svizzera

Solo le persone vaccinate o guarite possono accedere all'interno di ristoranti, siti culturali e strutture sportive e ricreative, nonche' agli eventi al coperto. 

NEL MONDO

Brasile

Le autorita' municipali hanno cancellato la celebre festa di Capodanno di Rio de Janeiro, come annunciato dal sindaco della citta' carioca, Eduardo Paes. Le celebrazioni si svolgono tradizionalmente sulla spiaggia di Copacabana, con musiche e fuochi di artificio. Una ventina di altri citta' brasiliane hanno preso la stessa decisione. 

Canada

Nel Quebec, le autorita' hanno chiesto di limitare a dieci gli invitati al cenone di Capodanno. Negozi, bar, ristoranti e teatri cosi' come palestre devono ridurre la capacita' d'accoglienza del 50%. 

Israele

In Israele è in vigore un divieto di viaggiare da e per il Paese per 50 Paesi in lista rossa. Il governo israeliano ha rimosso Italia, Irlanda, Belgio, Germania, Danimarca, Finlandia, Svezia e 50 Paesi africani, confermando invece le restrizioni di viaggio, tra gli altri, per Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Francia, Spagna ed Emirati arabi uniti. Le autorita' israeliane hanno introdotto nella lista anche il Messico. Secondo quanto riportato dai media israeliani, le modifiche sono entrate in vigore alla mezzanotte di ieri. 

Iran

In Iran è  vietato l'accesso nel Paese da Gran Bretagna, Francia, Danimarca e Norvegia per 15 giorni a causa della nuova ondata di Covid spinta dalla variante Omicron. E' stata anche estesa per altri 15 giorni la decisione analoga presa nei confronti di Sudafrica e sette Paesi africani vicini. Bloccati anche i viaggi via terra verso la Turchia.

Stati Uniti

Molte celebrazioni per il Capodanno sono state cancellate e sono stati introdotti divieti di assembramenti pubblici, ma l'evento tradizionale a Times Square a New York si fara', con un numero limite di 15 mila partecipanti, circa un quarto rispetto alla norma. Per i presenti vigera' l'obbligo di aver concluso il ciclo vaccinale e di indossare la mascherina. Saltera' la trasmissione live dell'evento clou di Times Square. A Los Angeles la maggior parte delle commemorazioni sono state annullate, compreso il countdown a Grand Park, che sara' trasmesso in streaming. A Seattle, per il secondo anno consecutivo, non saranno ammesse folle allo spettacolo pirotecnico dello Space Needle, trasmesso in  streaming.

Thailandia

L'amministrazione metropolitana di Bangkok (BMA) ha cancellato tutte le feste e gli eventi di celebrazione del nuovo anno ospitati in 50 distretti, comprese le cerimonie di preghiera e canto.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?