Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
22 lug 2022
22 lug 2022

Ondate di caldo, 1.700 morti in Spagna e Portogallo

L'allarme dell'Oms: "Le temperature estreme colpisco i più fragili, soprattutto anziani e bambini" 

22 lug 2022
featured image
Le temperature estreme mettono a rischio soprattutto gli anziani
featured image
Le temperature estreme mettono a rischio soprattutto gli anziani

Il caldo estremo uccide. La conferma arriva dai dati dell'Oms (Organizzazione mondiale della sanità) sulle ondate di calore che hanno colpito l'Europa quest'anno: le temeprature africane hanno infatti "ucciso" già 1.700 persone  solo in Spagna e Portogallo.  

"Il cambiamento climatico non è un fenomeno nuovo", ammonisce l'Oms Europa di fronte ai "feroci incendi" e alle "alte temperature record" che continuano, in questa "torrida stagione estiva arrivata appena alla metà". E le conseguenze del climate change "stanno crescendo anno dopo anno con esiti disastrosi", afferma il direttore regionale dell'agenzia, Hans Kluge .

"Il calore estremo uccide", avverte ancora Kluge, ricordando che "negli ultimi decenni centinaia di migliaia di persone sono morte. Quest'anno abbiamo già assistito a più di 1.700 decessi solo in Spagna e Portogallo".  Adesso però "gli incendi boschivi, ben noti per gli effetti disastrosi nell'Europa meridionale, si stanno osservando fino alla Scandinavia. A Londra, questa settimana, 41 case sono andate distrutte per incendi ".

Oltre ai roghi, "l'esposizione al calore estremo spesso aggrava problemi di salute preesistenti. Il colpo di calore e altre gravi forme di ipertermia causano sofferenza e morte prematura", con "bambini e anziani particolarmente a rischio".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?