Elisoccorso (Foto archivio)
Elisoccorso (Foto archivio)

Treviso, 8 maggio 2021 - Un pilota di deltaplano biposto è morto questo pomeriggio a Borso del Grappa, provincia di Treviso, precipitando nel vuoto subito dopo il decollo. Illesa invece la donna che era con lui. A darne notizia il Soccorso Alpino e Speleologico Veneto. L'uomo aveva imbragato la compagna di volo, ma senza provvedere a legare se stesso: subito dopo il decollo, dalla pedana delta ddi Col del Puppolo (850 metri di quota), è rimasto appeso alla sbarra, con la sola forza delle braccia. Quando non ce l'ha fatta più, è caduto nel vuoto dopo un'impennata del deltaplano e ha perso la vita, precipitando per oltre 300 metri e finendo nel bosco sottostante

Il deltaplano ha proseguito ancora senza comandi, per poi cadere tra gli alberi, lasciando sospesa nel vuoto, tra i rami di una pianta, la donna. L'allarme è scattato intorno alle 14.30: l'elicottero di Treviso emergenza ha individuato la vela e ha sbarcato con un verricello di 30 metri medico, infermiere e tecnico di elisoccorso, per poi  imbarcare una squadra del Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa per avviare la ricerca del pilota. Il tecnico di elisoccorso è salito sull'albero e, dopo averla assicurata e liberata dai vincoli, ha calato a terra la donna, per affidarla ad un infermiere della stazione. 

Poco prima delle 17 è stato rinvenuto il corpo senza vita dell'uomo. Alle 17.50 il medico è riuscito a raggiungere il luogo e a procedere con la constatazione del decesso. La salma è stata imbarellata e si sta attendendo l'intervento dell'eliambulanza di Treviso emergenza che provvederà al recupero tramite verricello.