Quotidiano Nazionale logo
16 gen 2022

Covid, bollettino 16 gennaio 2022 Italia e Lombardia: dati e contagi Coronavirus

Sono 149.512 i nuovi casi Covid in Italia per 927.846 tamponi, con un tasso che sale al 16,1%. I decessi sono 248. Ricoveri in aumento

Milano, 16 gennaio 2022 -  Il Coronavirus rallenta la sua corsa? Sembra proprio di sì, almeno stando a quanto ha dichiarato il coordinatore del Cts Franco Locatelli. "La crescita percentuale dell'ultima settimana è stata inferiore alla precedente" ha detto. E ha aggiunto che se anche "la pressione sulle strutture sanitarie nelle ultime settimane è decisamente aumentata, non possiamo parlare pero’ di ospedali vicini al collasso”. Oggi, stando ai numeri del bollettino del Ministero della Salute, si sono registrati circa 150mila contagi e quasi 250 morti. Superati in Italia i 2,5 milioni di attualmente positivi. Ieri sono state fatte 92mila prime dosi di vaccino contro il Coronavirus: il dato più alto dall'inizio della quarta ondata. Complessivamente sono state somministrate 120 milioni di dosi da inizio campagna e sono 49.095.966 gli italiani over 12 che hanno fatto una dose o sono guariti da massimo 6 mesi. 

Locatelli (Cts): "La curva del Covid rallenta, effetti clamorosi dai richiami"

L'epidemia segue comunque andamenti diversi. Dalle analisi del matematico Giovanni Sebastiani, dell'Istituto per le Applicazioni del Calcolo 'M.Picone', del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr), nelle 107 province italiane, 7 sono al picco e 28 lo hanno già raggiunto, mentre in 40 si registra una crescita frenata; in altre 13 province si rileva ancora una crescita di tipo lineare e in 19 l'incidenza è rapidamente aumentata. E proprio a fronte dell'attuale situazione epidemiologica e della percentuale di popolazione vaccinata, alcuni governatori ritengono che certe regole non siano più valide. Tra i temi in discussione, il superamento delle fasce di colori e l’eliminazione della quarantena per chi ha ricevuto anche il booster. Intanto, domani, lunedì 17 gennaio, la Campania passerà in zona gialla e la Valle d' Aosta in quella arancione. Ma altre regioni sono in bilico e potrebbero cambiare fascia la prossima settimana. 

Covid, zona arancione e gialla: cosa cambia da lunedì 17 gennaio

Sistema dei colori, quarantena e trasporti: le richieste delle Regioni

Bollettino Italia/ PDF

Sono 149.512 i nuovi casi Covid in Italia, in calo rispetto ai 180.426 di ieri e di poco inferiori a una settimana fa (155.659 su 993.201 tamponi con un tasso di positivita' del 15,7%). Stavolta i tamponi sono 927.846, con un tasso che sale al 16,1% (+1,3% rispetto a ieri). I decessi sono 248 (ieri 308), per un totale di 141.104 vittime dall'inizio dell'epidemia. In rialzo le terapie intensive, 14 in piu' (ieri -2) con 128 ingressi del giorno (ieri 141) per un totale di 1.691; i ricoveri ordinari sono 349 in piu' (ieri +351), 18.719 in tutto. I dimessi/guariti delle ultime 24 ore sono 79.207 (ieri 120.609) per un totale di 6.016.954, mentre gli attualmente positivi crescono di 78.010 unita' (ieri +72.019) arrivando al picco di 2.548.857. Di questi, 2.528.447 pazienti sono in isolamento domiciliare. I dati emergono dal bollettino quotidiano del ministero della Salute.  La regione con il maggior numero di casi odierni si conferma la Lombardia con 26.773 contagi, seguita da Campania (+17.677), Emilia Romagna (16.408), Veneto (+13.094), e Lazio (+12.994). 

Bollettino Lombardia

Sono 26.773 i nuovi casi al Covid-19 in Lombardia (ieri 33.249), nelle ultime 24 ore, a fronte di 186.577 tamponi effettuati, su un totale di 27.879.570 da inizio emergenza. Nelle ultime 24 ore ci sono stati 57 decessi (ieri 77), che portano il numero delle vittime complessive, in regione, a 35.911. Le persone ricoverate con sintomi, in Lombardia, sono 3.566 di cui 268 in Terapia intensiva, mentre in isolamento domiciliare ci sono 554.617 soggetti. I guariti/dimessi dall'inizio dell'emergenza sono 1.180.582 (+15.078). Gli attualmente positivi in totale sono 558.451 (+11.638). Per quanto riguarda le province: Milano 8.020, Brescia 3.982, Varese 1973, Monza e Brianza 2.269, Bergamo 2.767, Como 1.491, Pavia 1.383, Mantova 1.111, Cremona 939 , Lecco 794, Lodi 621, Sondrio 552.

Le altre regioni

EMILIA ROMAGNA - Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 805.434 casi di positività, 16.408 in più rispetto a ieri, su un totale di 59.188 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è quindi del 27,7%. Questo il dato comunicato al ministero della Salute, a cui vanno aggiunti 952 nuovi casi registrati a Piacenza e provincia da ieri, che per un problema di rilevamento non è stato possibile caricare. I dati verranno recuperati nei prossimi giorni. Il totale complessivo odierno sarebbe quindi di 17.360 casi. I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell' Emilia-Romagna sono 149 (-3 rispetto a ieri). Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 2.394 (+61 rispetto a ieri).  Rispetto ai 17.755 nuovi casi registrati ieri, i contagi oggi registrano un -7,6%. I ricoverati nei reparti Covid aumentano dell'2,6%, quelli delle terapie intensive calano del 2%.

MARCHE  - Sono 4.923 i positivi al coronavirus rilevati nell'ultima giornata nelle Marche, dove prosegue l'aggiornamento del bollettino della Regione con il nuovo metodo di conteggio in base alle nuove regole che hanno dato il via libera alla diagnostica con il solo test antigenico rapido senza conferma di un tampone molecolare, effettuata anche in farmacie, laboratori, strutture professionali. Il tasso di incidenza sale a 1.459,83 su 100mila abitanti. Sono 17.126 i tamponi analizzati, 598 i positivi sintomatici e 1.255 in casi in fase di approfondimento epidemiologico Secondo l'Osservatorio Epidemiologico Regionale, si sta recuperando il tracciamento, mentre dal punto di vista epidemiologico lo studio sull'andamento dell'incidenza (con la vecchia modalità) evidenzia «una prima flessione dell'incidenza (circa 17% sulla settimana passata), quindi il raggiungimento del plateau epidemico». Occhi puntati sulla scuola per vedere se nella prossima settimana ci saranno variazioni a livello epidemico: i positivi in setting scolastico/formativo sono 32 nelle ultime 24 ore. I contatti stretti di casi positivi sono 1.642, i contatti domestici 1.355, 19 i contatti in ambiente di vita socialità. 

TOSCANA - Sono 10.287 i nuovi casi di Coronavirus registrati nelle 24 ore in Toscana su 64.007 test di cui 20.600 tamponi molecolari e 43.407 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 16,07% (70,3% sulle prime diagnosi).   I guariti crescono del 2,8% e raggiungono quota 395.121 (68% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 20.600 tamponi molecolari e 43.407 tamponi antigenici rapidi, di questi il 16,1% è risultato positivo. Sono invece 14.633 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 70,3% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 178.444, -0,3% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.368 (19 in più rispetto a ieri), di cui 127 in terapia intensiva (4 in più). Oggi si registrano 32 nuovi decessi.

VENETO - I nuovi contagi da Covid in Veneto nelle ultime 24 ore sono 13.094, mentre sono 15 le vittime. Secondo il report della Regione Veneto dall'inizio della pandemia il totale dei contagi è pari a 881.507 quello dei deceduti 12.725. Il totale degli attualmenti positivi si attesta su 252.942 unità. Nei reparti medici sono ricoverati 1.735 pazienti Covid (-18), nelle terapie intensive 198 (-7). 

ABRUZZO - Oggi in Abruzzo 3633 nuovi positivi (di cui 2011 emersi da test antigenico), di età compresa tra 1 mese e 101 anni, eseguiti 8215 tamponi molecolari e 25199 test antigenici, 8 deceduti (di età compresa tra 47 e 105 anni, 2 in provincia di Chieti, 2 in provincia di Pescara, 2 in provincia di Teramo e 2 risalenti ai giorni scorsi, ma comunicati solo oggi dalle Asl), 94661 guariti (+299), 69078 attualmente positivi (+3325), 386 ricoverati in area medica (+11), 38 in terapia intensiva (invariato), 68654 in isolamento domiciliare (+3314). 

CALABRIA - Sono 2.137 in piu', rispetto a ieri, le persone risultate positive al coronavirus in Calabria su 9.911 tamponi eseguiti. In Calabria finora sono stati effettuati 1.855.780 tamponi, finora le persone risultate positive al coronavirus sono 145.097 (ieri erano 142.960). Lo rende noto la Regione nel bollettino quotidiano dei dati relativi al Covid: rispetto a ieri sale il rapporto tra tamponi fatti e tamponi positivi (dal 20,30% al 21,56%). Dall'inizio dell'emergenza i decessi sono 1.723 (+7 rispetto a ieri), i guariti sono 106.414 (+1.378 rispetto a ieri), attualmente i ricoveri sono 469 di cui 432 in area medica (+14 rispetto a ieri) e 37 in terapia intensiva (+2 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi sono 36.960 (+752). 

CAMPANIA - Sono 17.667 i nuovi positivi al Covid in Campania, su 104.906 test - antigenici e molecolari - esaminati: il tasso di incidenza è in calo, al 16,84% contro il 18,46 del giorno precedente e il 20,16 di due giorni prima. Il bollettino giornaliero dell'Unità di crisi segnala cinque nuove vittime. Resta stabile l'occupazione delle terapie intensive (a quota 87, -1 rispetto a ieri) mentre prosegue il trend di crescita dei ricoveri in degenza, con 1.278 pazienti in ospedale (+32).

FRIULI VENEZIA GIULIA - Oggi in Friuli Venezia Giulia su 3.594 tamponi molecolari sono stati rilevati 552 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 15,36%. Sono inoltre 15.908 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 2.441 casi (15,34%). Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 41 e i pazienti ospedalizzati in altri reparti a 373. Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Oggi si registrano i decessi di 9 persone.  I decessi complessivamente ammontano a 4.345.  Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 208.102 persone.

LAZIO -  "Oggi nel Lazio su 22.651 tamponi molecolari e 71.035 tamponi antigenici per un totale di 93.686 tamponi, si registrano 12.994 nuovi casi positivi (+898), sono 6 i decessi (-9), 1.748 i ricoverati (+14), 204 le terapie intensive ( = ) e +4.225 i guariti".  noto l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato. "Il rapporto tra positivi e tamponi è al 13,8%. I casi a Roma città sono a quota 6.406. Superata quota 2,8 milioni di dosi booster effettuate, raggiunto il 54% della popolazione over 12 anni.

LIGURIA - In Liguria, su 22.684 tamponi tra molecolari e antigenici, sono 4.393 i nuovi positivi al Covid-19. In particolare, a Imperia (Asl 1) 357; Savona (Asl 2) 877; Genova 2.513, di cui 2.024 Asl 3 e 489 Asl 4; La Spezia (Asl 5) 632. Non riconducibili alla residenza in Liguria 14.

PIEMONTE - Oggi l'Unita' di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 8.857 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 7.713 dopo test antigenico), pari al 14,8% di 60.004 tamponi eseguiti, di cui 50.759 antigenici. Degli 8.857 nuovi casi gli asintomatici sono 7.157 (80,8%). I casi sono cosi' ripartiti: 7.363 screening, 1.097 contatti di caso, 397 con indagine in corso. Il totale dei casi positivi diventa 697.936. I ricoverati in terapia intensiva sono 143 (-3
rispetto a ieri), non in terapia intensiva sono 2.016 (+78 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 165.136 mentre i tamponi diagnostici finora processati sono 12.993.096 (+60.004 rispetto a ieri). Sono 23, 5 di oggi, i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall'Unita' di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). Il totale diventa quindi 12.291 deceduti risultati positivi al virus. Infine i pazienti guariti, che diventano complessivamente 518.350 (+6.512 rispetto a ieri). 

PUGLIA - Oggi in Puglia sono stati registrati 54.677 test per l'infezione da Covid-19 e 8.384 nuovi casi. Inoltre sono stati registrati 4 decessi. Attualmente sono 118.307 le persone positive, 593 sono ricoverate in area non critica e 61 in terapia intensiva. Complessivamente dall'inizio dell'emergenza i casi totali sono 433.751 a fronte di 6.796.808 test eseguiti, 308.381 sono le persone guarite e 7.063 quelle decedute. 

SARDEGNA -  In Sardegna si registrano oggi 1317 ulteriori casi confermati di positività al Covid, sulla base di 4167 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 9996 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 28 (come ieri). I pazienti ricoverati in area medica sono 236 (12 in più di ieri). 20752 sono i casi di isolamento domiciliare (972 in più di ieri). Si registrano due decessi: un uomo di 78 anni, residente nella provincia di Oristano, e una donna di 93 anni residente nella Città Metropolitana di Cagliari.

SICILIA - Sono 8.521 i nuovi casi di Covid-19 in Sicilia (ieri 9.292), a fronte di 47.578 tamponi effettuati, su un totale di 9.175.246 da inizio emergenza. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 37 decessi (ieri 66 ma contando i giorni precedenti) che portano il totale delle vittime, sull'isola, a 7.915. E' quanto si legge nel bollettino del ministero della Salute e della Protezione Civile. Il numero degli attualmente positivi in Sicilia è di 173.689 (+7.348) mentre le persone ricoverate con sintomi sono 1.348, di cui 168 in terapia intensiva. In isolamento domiciliare ci sono 172.173 pazienti. I guariti/dimessi dall'inizio dell'emergenza ad oggi sono 341.018 (+1.136). 

TRENTINO ALTO ADIGE -  Oltre 10.000 tamponi hanno evidenziato nelle ultime 24 ore altri 1.767 casi positivi in Trentino. La situazione negli ospedali appare comunque stabile e non si registrano nuovi decessi. Intanto salgono a 144 le classi in quarantena, mentre le vaccinazioni arrivano a quota 1.065.196, comprese 401.215 seconde dosi e 222.339 terze dosi. Ieri sono stati analizzati 865 tamponi molecolari che hanno individuato 58 casi positivi e confermato 82 positività
intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. questi ultimi sono stati 9.764, dei quali 1.709 si sono rivelati positivi. Nel frattempo altre 2.135 persone sono state dichiarate guarite e sono in totale 65.166 da inizio pandemia. Negli ospedali, come detto, il numero dei pazienti covid rimane 148, di cui sempre 21 in rianimazione. Ieri ad 11 nuovi ingressi si sono contrapposte altrettante dimissioni.

UMBRIA - Ancora un calo degli attualmente positivi al Covid in Umbria, dell'otto per cento nell'ultimo giorno. Sono infatti ora 28.685, 2.497 in meno rispetto a sabato. Scendono anche i ricoverati nei reparti ordinari, 230, sei in meno, mentre restano stabili i posti occupati nelle terapie intensive, 12. Emerge dai dati sul sito della Regione. Registrati altri tre morti, 1.886 nuovi casi, meno 3,7 per cento rispetto al dato di sabato, e 4.380 guariti. Sono stati analizzati 3.920 tamponi e 12.478 test antigenici, con un tasso di positività pari a 11,5 per cento (lo stesso del giorno precedente). Tornano meno di 30 mila anche le persone in isolamento contumaciale. Sono infatti in calo dell'otto per cento rispetto al giorno prima e ora 28.455.

VALLE D'AOSTA - Sono 461 i nuovi positivi al Covid-19 rilevati in Valle d' Aosta nelle ultime 24 ore. I guariti sono stati 357 nell'ultima giornata. Gli attuali positivi salgono a 6.032, di cui 5.956 in isolamento domiciliare e 76 (uno in più rispetto alla giornata precedente) ricoverati all'ospedale Parini di Aosta. Stabili a otto, lo stesso numero di ieri, le persone ricoverate in terapia intensiva mentre sono 68 i pazienti positivi nei reparti Covid ordinari. I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono stati 2.705.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?