Quotidiano Nazionale logo
4 nov 2021

Bollettino Covid Italia e Lombardia, oggi 4 novembre: 5.905 contagi e 59 decessi

In Lombardia 745 casi e 15 morti. Il tasso di positività sale dallo o,7 all'1,1%. Triplicati i contagi in Friuli, dopo i cortei. Verso i vaccini per la fascia 5-11 anni

I dati Covid di oggi in Italia
I dati Covid di oggi in Italia

Vaccini per la fascia 5-11 anni, si parte. Per ora negli Usa, ma entro fine anno potrebbe accendersi il semaforo verde anche in Italia. Lo annuncia Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità e coordinatore del Comitato tecnico scientifico (Cts), annuncia l'imminente varo del vaccino anti covid per la fascia 5-11 anni in Italia. Da oggi negli Stati Uniti i pediatri potranno somministrare per la prima volta il vaccino anti Covid ai bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni. Il via libera è stato dato dalla direttrice dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, Rochelle Walensky, che ha firmato l’autorizzazione per la somministrazione del vaccino Pfizer-BioNTech a milioni di bambini. Si tratta di un momento cruciale nella lotta contro la pandemia, che ha ucciso 745mila persone negli Stati Uniti e ha contagiato quasi due milioni di bambini.

Intanto in Italia i contagi salgono (nel Friuli venezia Giulia in un giorno sono triplicati) e il generale Figliuolo non ne fa mistero: “La situazione epidemiologica nazionale nel mese di ottobre mostra un rialzo della curva epidemica, con un progressivo incremento dell’incidenza settimanale di nuovi casi (41 casi per 100.000 nell’ultimo aggiornamento dell’Iss del 27 ottobre, rispetto a 29 casi per 100.000 della settimana precedente e a 39 per 100.000 nell’ultima settimana di settembre 2021) e del Rt medio calcolato sui casi sintomatici pari a 0,96 (ancora al di sotto della soglia epidemica), rispetto a 0,86 della scorsa settimana e 0,83 dell’ultima settimana di settembre”. 

La pandemia in Italia / PDF

In italia oggi si registrano 5.905 nuovi contagi e 59 decessi. Ancora in crescita la curva epidemica in Italia. I nuovi casi sono 5.905, contro i 5.188 di ieri e soprattutto i 4.866 di giovedi' scorso. Con 514.629 tamponi, oltre 200mila meno di ieri, tanto che il tasso di positivita' sale da 0,7% a 1,1%. I decessi sono 59 (ieri 63), per un totale di 132.283 vittime dall'inizio dell'epidemia. In lieve rialzo i ricoveri: le terapie intensive sono 2 in piu' (ieri -4) con 36 ingressi del giorno, e salgono a 383, mentre i ricoveri ordinari sono 16 in piu' (ieri +37), 3.045 in tutto. E' quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute. Sono 514.629 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 711.311. Il tasso di positività è all'1,1%, in lieve aumento rispetto all'0,7% di ieri. Sono invece 383 i pazienti in terapia intensiva in Italia, 2 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 36 (ieri 31). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 3.045, ovvero 16 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi al Covid in Italia sono 87.376, secondo i dati del ministero della Salute, 2.089 in più nelle ultime 24 ore. Dall'inizio della pandemia i casi totali sono 4.788.704, i morti 132.283. I dimessi e i guariti sono invece 4.569.045, con un incremento di 3.754 rispetto a ieri.  Ventiquattr'ore prima si erano registrati 5.188 casi e 63 morti. 

Il Covid in Lombardia

I dati Covid di oggi in Lombardia
I dati Covid di oggi in Lombardia

Sono 745 i nuovi casi di covid in Lombardia a fronte di 105.766 tamponi effettuati (0,7%), e 15 le persone decedute. Lo comunica la Regione Lombardia nel consueto bollettino sull'andamento della pandemia. Nessun nuovo ricovero in terapia intensiva, mentre salgono a 13 i nuovi ingressi negli altri reparti. I nuovi casi per provincia: a Milano 241 positivi di cui 103 a Milano citta'; Bergamo 45; Brescia 72; Como 45; Cremona 40; Lecco 17; Lodi 20; Mantova 30; Monza e Brianza 43; Pavia 34; Sondrio 16; Varese 99. Lo riferisce la Regione Lombardia nel bollettino Covid giornaliero. I ricoverati in terapia intensiva sono 49, come ieri. I ricoverati nei reparti sono 330 (13 in più di ieri).  

Le altre regioni

  • Liguria Sono 91 i nuovi positivi al Covid-19 oggi in Liguria, a fronte di 3.274 tamponi molecolari effettuati nelle ultime 24 ore, ai quali si aggiungono altri 9.539 antigenici rapidi. E' quanto riporta il report diffuso da Regione Liguria. Sono invece 88 i ricoverati, 3 in piu' di ieri. Di questi, 10 sono in terapia intensiva. Il bollettino riporta 1 nuovo decesso: le vittime da inizio emergenza salgono a 4.430.
  • Umbria. Altri 99 nuovi positivi al Covid in Umbria nell'ultimo giorno dove però scendono a 46, uno in meno, i ricoverati in ospedale, sette dei quali in terapia intensiva, dato stabile. Non sono stati registrati nuovi morti mentre vengono registrati 70 guariti. Gli attualmente positivi sono ora 1.241, 29 in più di mercoledì. 
  • Basilicata Ventotto dei 676 tamponi molecolari esaminati ieri in Basilicata sono risultati positivi: lo ha reso noto la task force regionale, aggiungendo che si sono registrate altre 20 guarigioni. Ieri sono state eseguite 1.041 vaccinazioni (rispetto alle 885 di due giorni fa): i lucani che hanno ricevuto la prima dose sono 433.100 (78,3 per cento). 
  • Alto Adige Forte balzo in avanti dei contagi da Sars-Cov-2 e un altro decesso: è in deciso peggioramento la situazione epidemiologica in Alto Adige. Nelle ultime 24 ore, i laboratori dell'Azienda sanitaria provinciale hanno accertato 196 nuovi casi positivi sulla base di 1.334 tamponi pcr (368 dei quali nuovi test). Il nuovo decesso per Covid-19 porta a 1.205 il totale dall'inizio dell'emergenza sanitaria. 
  • Trentino  Nella giornata odierna si registra purtroppo un decesso dovuto al Covid-19 in Trentino, si tratta di una persona vaccinata che soffriva anche di altre patologie. Lo conferma il bollettino quotidiano dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari, che riscontra anche 76 nuovi casi positivi: 31 emergono da 531 tamponi molecolari e 45 da 8.808 test antigenici. 
  • Lazio Oggi nel Lazio su 15.424 tamponi molecolari e 21.536 tamponi antigenici per un totale di 36.960 tamponi, si registrano 664 nuovi casi positivi (+208), 6 i decessi (+3), 448 i ricoverati (+10), 57 le terapie intensive (-1) e +454 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi e' al 1,7%. I casi a Roma citta' sono a quota 245.  
  • Puglia Oggi in Puglia sono stati registrati 20.992 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e 224 casi positivi: 75 in provincia di Bari, 8 nella provincia di Barletta, Andria, Trani e 30 in quella di Brindisi, 28 in provincia di Foggia, 47 in provincia di Lecce, 32 in provincia di Taranto e 6 di provincia in via di definizione. Inoltre e' stato registrato un decesso.
  • Toscana I nuovi casi di Covid registrati in Toscana sono 385 su 29.755 test di cui 8.918 tamponi molecolari e 20.837 test rapidi. Lo comunica su Telegram il presidente della Regione, Eugenio Giani. Il tasso dei nuovi positivi è 1,29%. 
  • Veneto Nelle ultime 24 ore sono 734 i nuovi positivi scoperti con i tamponi (ieri erano 781), con un trend doppio rispetto ai dati giornalieri delle ultime settimane. Si contano anche 5 decessi. Lo riferisce il bollettino della Regione. Il totale delle persone che hanno contratto il virus dall'inizio dell'epidemia arriva a 482.673, quello delle vittime a 11.841. 
  • Abruzzo Sono 128 (di eta' compresa tra 1 e 97 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall'inizio dell'emergenza a 83285. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 1 nuovo caso e sale a 2565 (si tratta di una 92enne della provincia di Pescara).
  • Sardegna Si registrano oggi 58 nuovi casi confermati di positività al Covid, sulla base di 1.954 persone testate. Non ci sono nuovi decessi. E' stabile il numero di pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva (7), mentre quelli in area medica sono 40, due in meno di ieri.  
  • Campania: Sono 615 i nuovi positivi al Covid in Campania, dove sono stati effettuati 23.294 test. Cinque i decessi. I posti letto di terapia intensiva occupati sono 18 su 656, quelli di degenza 262 su 3.160.  
  • Piemonte L'Unita  di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 286 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 124 dopo test antigenico), pari allo 0,5% di 56.170 tamponi eseguiti, di cui 49.055 antigenici. I decessi sono cinque. 
  • Emilia Romagna Sono 328 i nuovi contagi da Coronavirus in Emilia-Romagna nelle ultime 24 ore. Nel bollettino regionale si contano altri sei morti, otto pazienti in più in terapia intensiva e 18 in meno negli altri reparti Covid. I nuovi casi sono stari rilevati con 29.677 tamponi e 130 sono asintomatici, mentre l'età media è 42,7 anni.
  • Marche Nelle ultime 24 ore sono stati individuati nelle Marche 150 nuovi casi di Covid-19, il 5,5% rispetto ai 2.529 tamponi processati all'interno del percorso per le nuove diagnosi. Il tasso di incidenza cumulativo su 100mila abitanti è tornato a salire e oggi  a 45,70, mentre ieri era stato dal 43,35. Un nuovo decesso. 
  • Calabria Le persone risultate positive al Covid, in Calabria, sono 179 in piu' rispetto a ieri. Lo comunica la Regione. Sul territorio regionale sono 64 le persone in isolamento, mentre una persona e' stata ricoverata. Restano 8 le persone ricoverate nelle terapie intensive. Non sono segnalati decessi. . 
  • Friuli Venezia Giulia  Oggi in Friuli Venezia Giulia su 22.660 test e tamponi sono state riscontrate 483 nuove positività al Covid 19, pari al 2,13%. Una cifra tripla rispetto ai 153 nuovi casi di ieri. Lo rende noto la Regione nel report quotidiano, spiegando che sono in aumento i contagi collegati alle manifestazioni di protesta. "Nell'incremento: siamo ad oltre 150 casi, altri 500 non ci danno una precisa identificazione".
  • Valle d'Aosta Nessun decesso e nessun nuovo caso positivo al Covid 19 in Valle d'Aosta. Il totale dei casi positivi da inizio emergenza resta, pertanto, di 12.320 mentre i positivi attuali sono 75.
  • Sicilia:  Leggero incremento dei casi di Covid in Sicilia. I nuovi contagi sono 398, con un incremento di 16 casi a fronte di 33.413 tamponi processati, determinando un tasso di positività pari all'1,19%. Sono 7 i decessi (+4); morti avvenute ieri, lunedì, il 31 e il 29 ottobre. 

Il virus nel mondo

Un po' in tutto il mondo, ma specialmente in Europa, l'andamento della pandemia sta facendo registrare una più o meno forte accelerata. In modo inversamente proporzionale al progredire della campagna vaccinale, sono diversi i Paesi che stanno affrontando una recrudescenza. In Germania, per esempio, "nelle ultime 24 ore si sono registrati 194 decessi con e per Covid, una settimana fa erano stati 114". A lanciare l'allarme è stato il l presidente dell'istituto tedesco Robert Koch, Lothar Wieler, in conferenza stampa a Berlino. Il Paese sta vivendo una pandemia "enorme" di non vaccinati, come ha affermato oggi il ministro della Sanità Jens Spahn, chiedendo un'azione più severa per combattere la ripresa dei casi di contagio del 
Covid-19 nel Paese. "In alcune regioni della Germania i posti letto per la terapia intensiva stanno di nuovo esaurendo", ha aggiunto. La Germania, il paese più popoloso d'Europa con circa 83 milioni di persone, è alle prese con una quarta ondata di infezioni nelle ultime settimane, con il tasso di incidenza di sette giorni su livelli mai visti da maggio scorso. Il paese ha registrato 20.398 casi nelle ultime 24 ore.

Leggi anche: Il Covid torna a far paura: i Paesi corrono ai ripari. In Germania un tampone al giorno

Problemi anche nei Balcani: con 4.573 nuovi infetti da coronavirus e 41 decessi nelle ultime 24 ore la Croazia registra oggi il record negativo giornaliero della quarta ondata della pandemia e si avvicina ai numeri che nel dicembre del 2020 segnarono il picco della pandemia in generale. Nonostante il peggioramento della situazione sanitaria, il governo ha escluso qualsiasi tipo di lockdown o nuove restrizioni e il Paese resta tra i più aperti in Europa, ma anche tra quelli con il tasso di vaccinati più bassi sul continente. Finora appena il 56 per cento degli adulti ha completato il ciclo vaccinale, pari al 47 per cento dell'intera popolazione di quattro milioni di abitanti. La forte crescita dei nuovi casi ha però indotto molti a decidere di vaccinarsi e negli ultimi giorni si vedono di nuovo lunghissime file ai punti di vaccinazione in tutte le maggiori città.

Nuovo record anche in Slovenia: 3.456 nuovi casi nelle ultime 24 ore. Secondo le autorità sanitarie locali, il 44,7% dei test effettuati nell'ultima giornata hanno dato esito positivo. Mentre i medici sloveni chiedono che vengano introdotte misure più rigide per fermare i contagi, nel Paese di circa 2 milioni di abitanti sono attualmente 29.354 i casi attivi. Circa il 53% della popolazione ha completato l'iter vaccinale, ovvero 1,12 milioni di persone. Domani il governo si riunirà per discutere le proposte dei medici, che hanno chiesto di limitare gli assembramenti, ridurre gli orari di apertura di bar e ristoranti, favorire il lavoro da casa per i dipendenti del settore pubblico, secondo quanto riportato dalla televisione nazionale. 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?