Quotidiano Nazionale logo
25 gen 2022

Bollettino Covid Italia e Lombardia oggi 25 gennaio 2022: dati e contagi Coronavirus

Ancora in calo la curva epidemica: i nuovi casi sono 186.740 e i decessi 468. Il tasso di positività scende al 13,4%, ma aumentano i ricoveri

Milano, 25 gennaio 2022 - Cala ancora la curva epidemica del Covid, in Italia. Stando ai dati del bollettino odierno del ministero della Salute, nonostante si registri un aumento di contagi (conseguenza del netto aumento dei tamponi effettuati, quasi il triplo rispetto a ieri, quando ha pesato l'effetto weekend), i nuovi casi sono 186mila, meno rispetto a martedì scorso, quando si era raggiunto il record da inizio pandemia. Male, però, sul fronte dei morti: sono 468 le vittime registrate oggi, di cui circa centinaio relative a riconteggi delle Regioni. In crescita anche i ricoveri in area medica e terapia intenisva. Però, per il secondo gorno consecutivo, i guariti sono più dei nuovi positivi per cui diminuiscono gli attualmente positivi. Ieri, il generale Francesco Paolo Figliuolo, commissario straordinario all'emergenza Covid, ha confermato che "siamo arrivati al plateau della curva per ciò che riguarda l'Omicron e si sta andando in discesa".

Nel frattempo, le Regioni sono tornate a invocare una revisione delle regole, a partire dalla modifica del sistema dei colori. Intanto, lunedì, hanno subito un passaggio di zona sei aree: in giallo Puglia e Sardegna, a tingersi di arancione Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Sicilia. Decisione presa in base al numero dei ricoveri in ospedale. Stando agli ultimi dati Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali), le terapie intensive sono stabili al 17%, ma sette Regioni oltre il 20%: Trento (27%), Piemonte (24%), Friuli e Toscana (22%), Lazio, Marche e Val d'Aosta (21%). A livello giornaliero la percentuale di posti occupati da pazienti Covid nei reparti ospedalieri resta al 30% in Italia, ma cresce in 12 Regioni, con punte del 57% in Val d'Aosta e dieci Regioni oltre il 30%. Per questo, gli occhi sono così tutti puntati sul bollettino odierno del ministero della Salute.

Covid, terapie intensive stabili al 17%, ma in sette Regioni oltre il 20%

Bollettino Italia/ PDF

Ancora in calo la curva epidemica in Italia. I nuovi casi sono 186.740, contro i 77.696 di ieri (che però era lunedì, quindi pochi tamponi e pochi casi) e soprattutto i 228.179 di martedì scorso, picco della quarta ondata e record di sempre. Con 1.397.245 tamponi, 800mila piu' di ieri, tanto che il tasso di positività scende dal 15% al 13,4%. In salita i decessi, 468 (ieri 352), nuovo record della quarta ondata ma con diverse decine di casi pregressi registrati solo oggi. Il totale delle vittime dall'inizio della pandemia sale a 144.343. Tornano a crescere le terapie intensive, 9 in piu' (ieri stabili) con 130 ingressi del giorno, e salgono a 1.694, così come aumentano di 165 unita' i ricoveri ordinari (ieri +235), 20.027 in totale. I casi totali sono 10.212.621. I dimessi/guariti delle ultime 24 ore sono 231.500, record di sempre (ieri 102.363), per un totale di 7.379.112. Per questo gli attualmente positivi calano per il secondo giorno di fila, -20.691 (ieri -25.049) e scendono a 2.689.166. Di questi 2.667.445 pazienti sono in isolamento domiciliare. La regione con il maggior numero di casi odierni e' la Lombardia con 28.372 contagi, seguita da Veneto (+24.312), Piemonte (+18.656), Lazio (+17.165) e Campania (+16.380). Tutti questi dati emergono dal bollettino quotidiano del ministero della Salute. 

Bollettino Lombardia/ TABELLA

In Lombardia sono 28.372 i nuovi positivi a fronte di 253.197 tamponi effettuati (l'11,2%), e 70 le persone decedute. Lo comunica la Regione nel consueto
bollettino sulla pandemia. Diminuiscono sia i ricoverati nelle terapie intensive (-1) sia quelli nei reparti (-5). Il maggior numero dei contagi si concentra ancora una volta nel Milanese dove si registrano 7.832 nuovi casi, di cui 3.028 a Milano citta'. Per quanto riguarad le province: Bergamo 2.686; Brescia 4.714; Como 1.461; Cremona 1.103; Lecco 880; Lodi 512; Mantova 1.635; Monza e Brianza 2.589; Pavia 1.701; Sondrio 426; Varese 2.041. 

Il virus morde meno e la proposta delle Regione al governo "sarà - ha spiegato il presidente Attilio Fontana dopo la riunione dei governatori a Roma - quella di superare il sistema dei colori, concentrare il tracciamento solo sui soggetti sintomatici, calcolare i ricoveri Covid escludendo i pazienti positivi in ospedale per altre patologie". "Con i colleghi presidenti di Regione - ha aggiunto Fontana - siamo d'accordo. La situazione epidemiologica è in netto miglioramento in tutto il Paese, quindi occorre impostare una nuova strategia che consenta ai nostri territori di riprendere a far correre l'economia e ai cittadini di tornare a vivere con più serenità". Per il presidente bisogna semplificare le regole anticovid nelle scuole: "Sono sempre più numerose le segnalazioni di famiglie bloccate in casa dal caos di regole complicate, spesso attuate diversamente da dirigenti scolastici che faticano a raccapezzarsi. Serve - ha detto - una semplificazione e soprattutto una continuità didattica per i ragazzi, per gli insegnanti e per le famiglie".

Covid, contagi Lombardia del 25 gennaio 2022
Covid, contagi Lombardia del 25 gennaio 2022

Le altre regioni

EMILIA ROMAGNA - In calo oggi il numero dei casi e dei ricoveri in Emilia-Romagna rispetto a ieri. Sono 13.561 i contagi in più, su un totale di 91.443 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore (di cui 26.755 molecolari e 64.688 rapidi), per un tasso di positività del 14,8%. L'età media dei nuovi positivi di oggi è di 34 anni. I pazienti ricoverati nelle terapie intensive dell' Emilia-Romagna sono oggi 150 (due in più rispetto a ieri), con un'età media di 62,8 anni. Di questi 94 non sono vaccinati (il 62,7% con un'età media 62,1 anni), mentre 56 sono vaccinati con ciclo completo (età media 63,8 anni). I pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, invece, oggi sono 2.594 cioè 31 in meno rispetto a ieri, con un'età media 70,2 anni. Oggi poi si registrano altri 38 decessi. In totale dall'inizio della pandemia in Emilia-Romagna hanno perso la vita 14.849 persone.  Nel complesso, dall'inizio della pandemia in Emilia-Romagna si sono registrati 961.666 casi di positività. Ad oggi i casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 383.976 ossia 7.294 in più rispetto a ieri. Di questi, il 99,3% è in isolamento a casa: si parla di 381.232 persone, cioè 7.323 in più da ieri. Per quanto riguarda i guariti, invece, oggi sono 6.229 in più rispetto a ieri per un totale di 562.841 persone.

MARCHE -  Prosegue l'andamento sostanzialmente stabile dell'incidenza di casi Covid su 100mila abitanti nelle Marche con la curva ‘appiattita' dopo l'impennata delle due settimane precedenti: nell'ultima giornata ancora un numero molto alto di contagi (7.806) ma l'incidenza resta ‘poco mossa' (2.667,97 rispetto a 2.664 di ieri; in precedenza 2.647,04 e 2.609,65). Tra i nuovi contagiati 741 con sintomi; sono 2.507 i contatti stretti di positivi e 2.362 i contatti domestici, 114 in ambiente di scuola/formazione, 8 di lavoro, 34 di vita/socialità, 2 in setting assistenziale e 3 sanitario; su 2.017 casi in corso l'approfondimento epidemiologico.  Ancora molto alta la percentuale di positività dei tamponi di nuova diagnosi/test antigenici (39%). In tutto ne sono stati analizzati 31.330 (20.034 tra diagnosi e test antigenici; 11.296 nel percorso 'guaritì).

TOSCANA -  I nuovi casi registrati in Toscana sono 13.810 su 94.629 test di cui 17.815 tamponi molecolari e 76.814 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 14,59% (77,3% sulle prime diagnosi).  I nuovi casi sono il 2,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 3,1% e raggiungono quota 497.022 (72,7% dei casi totali). I ricoverati sono 1.486 (8 in più rispetto a ieri), di cui 125 in terapia intensiva (stabili). Si registrano 27 nuovi decessi: 20 uomini e 7 donne con un'età media di 81,9 anni.

UMBRIA - Diminuiscono dell'1,2 per cento rispetto a lunedì gli attualmente positivi al Covid in Umbria, ora 24.610, 289 in meno. In base a quanto riporta il sito della Regione, nell'ultimo giorno sono stati registrati 2.384 nuovi positivi, 2.665 guariti e altri otto morti. Sostanzialmente stabile il quadro dei ricoverati in ospedale, 201, due in più, sette dei quali nelle terapie intensive, uno in meno. Sono stati analizzati 3.345 tamponi e 18.120 tamponi per un tasso di positività del 11.1 per cento (era il 12 per cento lunedì). 

VENETO - Sono tornati a crescere i contagi Covid in Veneto nelle ultime 24 ore, +24.312, dopo il solito rallentamento osservato ieri, lunedì (+6.188), giornata che risente sempre della minor attività di contact tracing. Pesante balzo anche delle vittime, 53 in un solo giorno, per un totale di 13.008 decessi. Gli infetti dall'inizio della pandemia sono invece 271.653. Lo riferisce il bollettino della Regione. Gli attuali positivi in isolamento sono in calo, 271.553 (- 11.941). I dati peggiori arrivano dagli ospedali, dove risalgono i numeri sia dei ricoveri in area medica, 1.830 (+125), che in terapia intensiva, 194 (+7). 

ABRUZZO -  Sono 4627 (di eta' compresa tra 2 mesi e 101 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall'inizio dell'emergenza - al netto dei riallineamenti - a 197.797. Dei positivi odierni, 3.617 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 7 nuovi casi  e sale a 2765. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 98041 dimessi/guariti (+288 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 96991 (+4330 rispetto a ieri). Nel totale sono ricompresi anche 80.271 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall'inizio dell'emergenza, sui quali sono in corso verifiche. 417 pazienti (-2 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 38 (+1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 96536 (+4331 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 6837 tamponi molecolari (1885889 in totale dall'inizio dell'emergenza) e 32427 test antigenici (2481126). Il tasso di positivita', calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, e' pari a 11.78 per cento. 

ALTO ADIGE - "Il 100% dei casi positivi attuali in Alto Adige è attribuibile alla variante Omicron, che è molto più infettiva, ma non provoca la stessa pressione sul sistema ospedaliero che abbiamo visto nelle prime tre ondate". Lo ha detto l'assessore alla sanità della Provincia di Bolzano, Thomas Widmann. Attualmente, ha riferito ancora l'assessore, negli ospedali altoatesini sono ricoverati 14 pazienti Covid-19 in terapia intensiva e 118 in area medica. La PA di Bolzano comunica che a causa di problemi tecnico-informatici segnalati oggi non sono disponibili i dati.

BASILICATA - Sono 1.378 i nuovi positivi emersi in Basilicata nella giornata di ieri, dopo l'esame di 7.709 tamponi molecolari e antigenici: lo ha reso noto la task force regionale, aggiungendo che sono state registrate anche un'altra vittima del Covid e 1.155 guarigioni. Negli ospedali di Potenza e di Matera sono ricoverate 90 persone (quattro meno di ieri), sei delle quali (quattro a Potenza e due a Matera) sono curate in terapia intensiva. 

CALABRIA - In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 1.952.440 (+11.681). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 161.518 (+1.256) rispetto a ieri. Quindici i decessi. 1.469 i nuovi guariti. Questi sono i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.PP. della Regione Calabria.

CAMPANIA -  Sono 16.380 i nuovi casi di Covid-19 emersi ieri in Campania dall'analisi di 110.674 test. Nel bollettino odierno diffuso dall'unità di crisi della Regione Campania sono inseriti 38 nuovi decessi, 20 avvenuti nelle ultime 48 ore e 18 avvenuti in precedenza, ma registrati ieri. In Campania sono 102 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva, 1.394 i pazienti Covid ricoverati nei reparti di degenza.

LAZIO - Oggi nel Lazio su 23.478 tamponi molecolari e 128.844 tamponi antigenici per un totale di 153.322 tamponi, si registrano 17.165 nuovi casi positivi (+9.543), sono 31 i decessi (+4), 2.065 i ricoverati (+18), 206 le terapie intensive (+4) e +10.256 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 11,1%. I casi a Roma città sono a quota 8.452. Oggi nuovo record di tamponi e di guariti. Tutti i dati sono stati comunicati dall'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

LIGURIA -  In Liguria sono stati registrati 7.169 nuovi casi di Coronavirus ed altri 32 decessi. Lo ha reso noto la Regione Liguria, sottolineando che nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 45.057 tamponi tra molecolari (5.695) e antigenici rapidi (39.362) e che alcuni dei decessi risalgono ai giorni scorsi. Al momento in tutto il territorio ligure sono 802 i pazienti Covid ricoverati in ospedale, 28 più di ieri, di cui 39 in terapia intensiva. Sono 61.264, invece, le persone attualmente positive, 532 meno di ieri, e 13.561 quelle sottoposte a sorveglianza attiva.

MOLISE - Oggi, in Molise, si registrano 360 contagi e un decesso.

PIEMONTE - Oggi l'Unita' di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 18.656 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 16.132 dopo test antigenico), pari al 14,9% di 125.106 tamponi eseguiti, di cui 112.190 antigenici. Degli 18.656 nuovi casi gli asintomatici sono 16.066 (86,1%). I casi sono cosi' ripartiti: 15.400 screening, 2.606 contatti di caso, 650 con indagine in corso. Il totale dei casi positivi diventa 819.564. I ricoverati in terapia intensiva sono144 (-9 rispetto a ieri), non in terapia intensiva sono 2.115 (-25 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 167.505 mentre i tamponi diagnostici finora processati sono 13.807.823 (+ 125.106 rispetto a ieri). Sono 23, 6 di oggi, i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall'Unita' di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). Il totale diventa quindi 12.504 deceduti risultati positivi al virus. Infine i pazienti guariti, che diventano complessivamente 637.296 (+22.163 rispetto a ieri). Oggi all'ospedale Regina Margherita di Torino è morto "per complicanze da Covid" un bambino di 10 anni. 

PUGLIA - Oggi in Puglia sono stati registrati 95.198 test per l'infezione da Covid-19 e 12.751 nuovi casi. Inoltre sono stati registrati 18 decessi. Attualmente sono 121.543 le persone positive, 714 sono ricoverate in area non critica e 67 in terapia intensiva. Complessivamente dall'inizio dell'emergenza i casi totali sono 561.676 a fronte di 7.382.940 test eseguiti, 432.980 sono le persone guarite e 7.153 quelle decedute. 

SARDEGNA - In Sardegna si registrano oggi 1.433 ulteriori casi confermati di positività al Covid, sulla base di 4.452 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 31.656 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 31 (+1 rispetto a ieri). I pazienti ricoverati in area medica sono 330 (39 in più di ieri ). Sono 22.606 i casi di isolamento domiciliare (169 in meno di ieri). Si registrano 4 decessi.

SICILIA - Sono 7.516 i nuovi casi di Covid 19 registrati oggi in Sicilia, 71 i morti e 1.935 i pazienti dimessi o guariti. Nell'isola, in totale, sono 220.293 i positivi - 5.510 in più rispetto a ieri - e di questi 1.464 sono ricoverati nei reparti ordinari, 158 in terapia intensiva (13 ingressi nuovi) e 218.671 sono in isolamento domiciliare. La provincia con più casi è Catania (1.640), seguita da Palermo (1.461).

TRENTINO - Si registrano due nuovi decessi da coronavirus in Trentino. Lo riporta il bollettino odierno dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari.  Nelle ultime 24 ore si registrano 2.740 nuovi positivi, su quasi 17.000 tamponi: 112 casi sono stati individuati con i tamponi molecolari (su 723 test effettuati) e 2.628 con gli antigenici (su 16.231 test effettuati). I casi attivi nella provincia sono 25.541, in calo di 860 sulle 24 ore precedenti. I pazienti attualmente in ospedale sono 170 (uno in più di ieri), di cui 23 in rianimazione (uno in meno di ieri). Nella giornata di ieri sono stati registrati 16 nuovi ricoveri e 14 dimissioni.

VALLE D'AOSTA - Nessun nuovo decesso e 480 nuovi positivi al Covid -19 in Valle d' Aosta che portano il totale delle persone contagiate dal virus da inizio emergenza a oggi a 27.515. I positivi attuali sono 5.443, di cui 5.360 in isolamento domiciliare, 76 in ospedale, 7 in terapia intensiva. I guariti complessivi sono 21.572, + 875 unità rispetto a ieri. Il totale dei casi fino ad oggi testati è di 122.671 mentre i tamponi effettuati sono 422.255. I decessi di persone risultate positive al Covid in Valle d' Aosta da inizio emergenza ad oggi sono 500.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?