Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
26 apr 2022

Covid oggi Lombardia e Italia. Bollettino del 26 aprile: contagi e decessi

L'andamento della pandemia a pochi giorni dall'entrata in vigore del nuovo decreto su mascherine e green pass

26 apr 2022

Mentre in Cina, a Pechino, si effettuano tamponi a tappeto (oltre 3,7 milioni) a fronte di 22 nuovi casi accertati e ci si prepara a un nuovo severissimo lockdown (con grandissimi timori per le ripercussioni sull'economia globale) nel resto del mondo si va verso a una sempre più ampia liberalizzazione dalle restrizioni. Merito dell'ampia copertura vaccinale della popolazione (nei paesi occidentali) e delle nuove varianti e sottovarianti Omicron che a fronte di una più alta contagiosità appaiono molto meno virulente.

Ecco cosa succederà a mascherine e green pass dal 1° maggio

Il bollettino della Lombardia

I dati Covid in Lombardia
I dati Covid in Lombardia

Diminuiscono i ricoverati in terapia intensiva (-5) negli ospedali della Lombardia. A riportarlo è l'odierno bollettino di Regione Lombardia che, a fronte di 23.366 tamponi effettuati, registra 2.715 nuovi positivi (11,6% il tasso di positività). Per l'esattezza i ricoverati in terapia intensiva sono attualmente 37 (5 in meno rispetto a ieri) mentre i ricoverati nei reparti ordinari ammontano a 1.215 (+44 in 24 ore). I morti sono stati 22 per un totale complessivo di 39.854 da inizio pandemia.

I nuovi casi per provincia:

  • Milano: 873 di cui 444 a Milano città
  • Bergamo: 225
  • Brescia: 425
  • Como: 166
  • Cremona: 58
  • Lecco: 93
  • Lodi: 35
  • Mantova: 83
  • Monza e Brianza: 220
  • Pavia: 224
  • Sondrio: 30
  • Varese: 164
Il bollettino Covid in Lombardia e in Italia
Il bollettino Covid in Lombardia e in Italia

Il bollettino Covid di ieri 25 aprile

Il confronto con l'Italia

Sono 29.575 i nuovi casi di Covid nelle ultime 24 ore, contro i 24.878 di ieri e, soprattutto, i 27.214 di martedì scorso. I tamponi processati sono 182.675 (ieri 138.803) con un tasso di positività che scende dal 17.9% al 16,2%. I decessi sono 146 (ieri 93): le vittime totali dall'inizio dell'epidemia salgono così a 162.927. Le terapie intensive sono 7 in meno (ieri invariate), con 23 ingressi del giorno, e scendono a 409 totali, mentre i ricoveri ordinari sono 278 in più (ieri +155), 10.328 in tutto. è quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute.

Le altre regioni

Alto Adige
In Alto Adige sono 203 i nuovi casi di Covid-19 su 1.485 tamponi processati nella giornata di ieri. Una persona e' deceduta nelle ultime 72 ore per un totale di 1.461 vittime da inizio pandemia. I pazienti ricoverati in ospedale sono 48 nei normali reparti (10 in piu' rispetto a sabato scorso) e 3 in terapia intensiva. Su 317.426 persone sottoposte a tampone molecolare, 209.182 sono risultate positive. I guariti totali sono 203.831.

Puglia
Il 16,35% dei 18.606 test processati in Puglia per accertare l'infezione da coronavirus ha dato esito positivo. Si tratta di 3.036 nuovi casi di contagio di cui più di un terzo accertati nel Barese in cui si contano 1.100 malati in più rispetto a ieri. Seguono le province di Lecce con 573 nuovi contagiati, Foggia con 412, Taranto con 372, Brindisi con 322 e Bat con 216. Di altri 7 casi non è nota la provincia di residenza e 34 riguardano residenti fuori regione. Gli attualmente positivi sono 105.756 di cui 580 ricoverati in area non critica Covid (7 in meno rispetto a ieri) e 29 in terapia intensiva (2 in meno rispetto a ieri). Le vittime del virus sono 4 che fanno salire a 8.229 il totale dei decessi da inizio pandemia a oggi.

Veneto
Una altra giornata con dati Covid in rallentamento in Veneto: sono stati 2.002 i contagi registrati ieri, contro i 2.053 del giorno precedente. Sono numeri che tuttavia potrebbero risentire della bassa attività di tracciamento durante il fine settimana del 25 aprile. Le vittime sono 4. Il bollettino della Regione aggiorna così a 1.640.107 il totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia, e a 14.404 quello dei decessi. Scende il dato dei soggetti attualmente positivi, 73.834 (-487). È negativo invece l'aggiornamento sulla situazione ospedaliera: sono 893 (+16) i posti letto occupati in area medica da malati Covid, e 32 (-2) quelli in terapia intensiva.

Marche
Nell'ultima giornata 930 casi di positività al coronavirus rilevati nelle Marche con l'incidenza ogni 100mila abitanti in lievissimo aumento da 834,32 a 837,95. Lo comunica la Regione. In totale sono stati eseguiti 2.598 tamponi di cui 2.200 nel percorso diagnostico (42,3% di positivi) e 398 nel percorso guariti. Tra gli ultimi positivi sono 312 le persone che presentano sintomi di vario tipo e intensità; i casi comprendono 284 contatti stretti di positivi, 183 contatti domestici, 8 in ambiente di vita/socialità, 2 sia in ambito sanitario sia in setting lavorativo, 1 in ambito assistenziale e in setting scolastico/formativo. e su 132 positività in corso un approfondimento epidemiologico. A livello provinciale solo Ancona è sopra i 200 casi giornalieri (238); seguono per numero assoluto di casi Macerata (189), Ascoli Piceno (183). Pesaro Urbino (180), Fermo (90) e 50 positivi provenienti da fuori regione. Le fasce d'età con il numero più alto di casi sono quelle tra 45 e 59 anni (289) e tra 25 e 44 anni (237). 

Toscana
Sono 1.203 i nuovi casi di Coronavirus in Toscana su 8.117 test di cui 1.513 tamponi molecolari e 6.604 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 14,82% (74,8% sulle prime diagnosi). È quanto reso noto sui social dal presidente della Regione Eugenio Giani. Rispetto a ieri il numero dei casi è più basso (erano 1.504) a fronte di un maggiore numero di test effettuati (erano 7.809) di conseguenza il tasso di positività è in calo (era 19,26%).

Lazio
Oggi nel Lazio su 5.151 tamponi molecolari e 14.516 tamponi antigenici per un totale di 19.667 tamponi, si registrano 3.396 nuovi casi positivi (+624) al Sars-Cov-2, sono 16 i decessi (+5), 1.181 i ricoverati (+42), 66 le terapie intensive (-4) e +5.689 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 17,3%. I casi a Roma città sono a quota 1.928.  E' il bilancio dell`Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, al termine dell`odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19.  Sul fronte della campagna vaccinale, superata nel Lazio quota 13 milioni e 430 mila vaccini complessivi, superate le 3,96 milioni di dosi booster effettuate, oltre l`82% di copertura con dosi booster della popolazione adulta. Nella fascia pediatrica 5-11 anni sono oltre 147 mila i bambini con prima dose. Per la quarta dose - ricorda la regione Lazio - prenotazioni aperte sul portale regionale, secondo le consuete modalità, oppure presso il proprio medico di medicina generale o in farmacia. La vaccinazione con quarta dose è rivolta a over 80 e over 60 che rientrino nelle categorie di fragilità individuate dal Ministero. Chi è stato positivo dopo la terza dose (booster) è esentato dal nuovo richiamo.

Abruzzo
In Abruzzo sono 1291 (di età compresa tra 2 mesi e 99 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi, che portano il totale dall'inizio dell'emergenza - al netto dei riallineamenti - a 364767. Dei positivi odierni, 1196 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 10 nuovi casi (di età compresa tra 86 e 93 anni, 2 in provincia dell'Aquila, 2 in provincia di Chieti, mentre 6 sono riferiti ai giorni scorsi e comunicati solo oggi dalle Asl) e sale a 3199. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 308108 dimessi/guariti (+1351 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 53460 (-73 rispetto a ieri). 325 pazienti (+3 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 12 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 53123 (-76 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 1190 tamponi molecolari (2250006 in totale dall'inizio dell'emergenza) e 6236 test antigenici (3516265). Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 17.38 per cento.

Valle d'Aosta
Un decesso e 49 nuovi casi positivi al Covid 19 in Valle d'Aosta. Il totale delle persone contagiate dal virus da inizio epidemia a oggi sale, pertanto, a 34.667. I positivi attuali sono 1.465, di cui 1.447 in isolamento domiciliare e 18 ricoverati in ospedale. Il totale delle persone guarite è di 32.671 unità, in aumento di 28 rispetto a ieri. Il totale dei casi testati è di 132.990 mentre i tamponi fino a oggi effettuati sono 505.517. Con il decesso segnalato oggi salgono a 531 le persone decedute in Valle d'Aosta con diagnosi da Covid da inizio emergenza a oggi. 

Calabria
Sono 1.316 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore in Calabria dove si registrano anche sette vittime (2.479 il totale). Il tasso di positività si attesta al 23,03% contro il 23,86 di ieri. Stabili i ricoveri in area medica a 284 pazienti mentre in terapia intensiva si registra un -1 (17). I casi attivi sono 86.321 (+346), gli isolati a domicilio 86.020 (+347) ed i nuovi guariti 963. I dati sono comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle Asp della Regione Calabria. Ad oggi il totale dei tamponi eseguiti è 2.902.719 con 349.373 positivi.

Marche
Impennata di ricoveri per Covid-19 nell'ultima giornata: +13 degenti che salgono quindi a quota 199; ce ne sono 6 in Terapia intensiva (+1), 45 in Semintensiva (invariato), 148 in reparti non intensivi (+12) e 27 persone dimesse. Con queste variazioni, fa sapere la Regione, la percentuale di occupazione Covid dei posti letto sale al 2,4% nelle Terapie intensive (252 posti complessivamente) e al 19,2% in Area Medica (193 su 1.003). I positivi registrati in un giorno sono 930 e l'incidenza ogni 100mila abitanti in lieve rialzo a 837,95. Sei i deceduti (con patologie pregresse) in 24ore; il totale regionale di vittime sale a 3.833. Due delle ultime persone morte erano del Fermano (un 78enne di Porto San Giorgio e un 79enne di Magliano di Tenna); due della provincia di Ascoli Piceno (un 76ernne di Cossignano, una 95enne di San Benedetto del Tronto); infine una 76enne di Cagli (Pesaro Urbino) e un 84enne di Macerata. Intanto il totale dei positivi nelle Marche è sceso sotto i 7mila (6.624; -386) e gli isolamenti domiciliari si attestano a 19.794 (-219); i guariti/dimessi sono 425.928 (+1.310).

Friuli Venezia Giulia
Oggi in Friuli Venezia Giulia su un totale di 3.574 test e tamponi sono state riscontrate 253 positività al Covid 19, pari al 7,07%. Nel dettaglio, su 1.521 tamponi molecolari sono stati rilevati 58 nuovi contagi (3,81%), su 2.053 test rapidi antigenici 195 casi (9,5%). Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 6 (stabili), i pazienti in altri reparti 161 (+4). Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. La fascia d'età più colpita dal contagio è la 40-49 anni (18.58%), seguita dalla 50-59 (15.81%) e 30-39 (14.62%). Oggi non si registrano decessi. Il numero complessivo delle persone decedute da inizio pandemia ammonta a 4.984: 1.233 a Trieste, 2.358 a Udine, 942 a Pordenone e 451 a Gorizia. I totalmente guariti sono 329.491, i clinicamente guariti 276, le persone in isolamento 23.660. Dall'inizio della pandemia in Fvg sono risultate positive 358.578 persone: 78.154 a Trieste, 149.189 a Udine, 85.768 a Pordenone, 40.023 a Gorizia e 5.444 da fuori regione. Per quanto riguarda il Sistema sanitario regionale, sono state rilevate 9 positività nell'Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina; 7 nell'Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale; una nell'Azienda sanitaria Friuli Occidentale; 2 nell'Irccs Burlo Garofolo di Trieste; una all'Azienda regionale di coordinamento sanitario. Relativamente alle residenze per anziani del Fvg si registra il contagio di 2 ospiti.

Piemonte
I nuovi positivi in Piemonte sono 1.642 con un rapporto positivi/tamponi all'11,1%. I ricoveri ordinari sono 841 (+23 rispetto a ieri) mentre i ricoveri in terapia intensiva sono 23 (+1 rispetto a ieri). Tre i decessi. L'occupazione dei posti letto ordinari alla data del 25 aprile si attesta al 12% (il valore nazionale si attesta al 15,5%) e quella delle terapie intensive al 3,5% (a fronte di un valore nazionale del 4,2%), mentre la positività dei tamponi è al 9,3%. L'84,4% dei cittadini piemontesi oltre i 5 anni di età ha concluso il ciclo primario con monodose o doppia dose (il 96,3% di coloro che hanno aderito, ovvero 3,7 milioni su 4,2 di platea complessiva). Sono invece oltre 42 mila ad oggi le quarte dosi somministrate alle platee autorizzate, le persone che non hanno aderito ma hanno avuto il Covid negli ultimi sei mesi, sono 173.000, tra cui 47.000 tra i 5 e gli 11 anni e 40.000 over50. I non aderenti sono al momento 358.000, tra i quali 113.000 nella fascia tra 5 e gli 11 anni e 105.000 over50. In Piemonte nel periodo dal 18 al 24 aprile i casi medi giornalieri dei contagi sono stati 3.316. In totale, su base regionale, i casi degli ultimi 7 giorni sono stati 23.214 (+145).

Emilia Romagna
Altri 2.158 contagi da Coronavirus in Emilia-Romagna su 11.396 tamponi nelle ultime 24 ore. I pazienti ricoverati nelle terapie intensive sono 38 (stabili rispetto a ieri), negli altri reparti Covid sono 1.528 (+53) I casi attivi sono 56.209 (-1.618), il 97,2% in isolamento a casa, mentre i guariti sono 3.752. Alto il numero dei morti: 24, dai 62 ai 96 anni. La situazione dei nuovi positivi nelle province vede Bologna con 391 nuovi casi più 41 dell'Imolese, seguita da Reggio Emilia (336).

Trentino
Sono 156 i contagi da Covid-19 registrati in Trentino nelle ultime 24 ore. Non si registrano nuovi decessi. Lo riporta il bollettino dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari di Trento. Per quanto riguarda i contagi, 149 casi sono risultati positivi ai tamponi antigenici (su 930 test effettuati) e sette ai tamponi molecolari (su 56 test). In ospedale vi sono 78 persone, di cui tre in rianimazione. Ieri sono entrate in ospedale 14 persone e ne sono state dimesse due. Il totale delle dosi di vaccino finora somministrate è pari a 1.213.410, cifra che comprende 427.794 seconde dosi e 335.314 terze dosi. 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?