Quotidiano Nazionale logo
12 gen 2022

Belgio, malati Covid: nessuna corsia preferenziale negli ospedali. Trattati come tutti

Il Governo sta pensando di affrontare in modo diverso l'ondata di Omicron

epaselect epa08351964 A nurse looking to COVID-19 patients in the intensive care unit of Santa Maria Hospital, in Lisbon, Portugal, 06 April 2020 (Issued 09 April 2020). Portugal is under state of emergency until 17 April 2020. Countries around the world are taking increased measures to stem the widespread of the SARS-CoV-2 coronavirus which causes the COVID-19 disease.  EPA/MARIO CRUZ ATTENTION: This Image is part of a PHOTO SET
Un reparto Covid (Ansa)

Bruxelles, 12 gennaio 2022 - Il Belgio si prepara alla possibilità di escludere i pazienti Covid dalle corsie preferenziali per il ricovero in ospedale. È quanto prevede un piano ad hoc formulato dal Servizio pubblico federale per la salute (Sfb Santé) se la variante Omicron dovesse portare anche nel Paese del Benelux un'ondata senza precedenti.

"C'è un consenso per cui in una fase d'urgenza di livello 3 le cure per il Covid non saranno più prioritarie rispetto a quelle" per altri tipi di patologie, ha spiegato ai media belgi Marcel Van der Auwera, che presiede la commissione che si occupa del Pronto soccorso federale. 

Una scelta che, come quella ipotizzata dalla Spagna nei giorni scorsi (affrontare l'epidemia di Omicron come si affronta l'inflienza stagionale), rappresenterebbe un cambio di strategia nei confronti della Pandemia di Covid: una convivenza meno allarmistica nei confronti del virus che grazie alle vaccinazioni e alla minor aggressività di Omicron potrebbe essere "gestibile" senza creare più di tanta pressione sulle strutture sanitarie. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?