Amsterdam - Da Ema è arrivato l'atteso responso sul vaccino AstraZeneca. "Il nostro Comitato sulla farmacovigilanza Prac è arrivato a una conclusione nella revisione dei casi di coaguli di sangue in persone vaccinate con il vaccino anti-Covid di AstraZeneca. E' una conclusione scientifica e chiara: questo è un vaccino sicuro ed efficace". Lo ha annunciato Emer Cooke, direttore esecutivo dell'agenzia europea del farmaco Ema, oggi durante la conferenza stampa sul vaccino anti-Covid AstraZeneca. 

Il vaccino anti-Covid di AstraZeneca è "efficace e sicuro", con "benefici che superano i rischi". Tuttavia, "può essere associato a casi molto rari di coaguli di sangue associati a trombocitopenia, cioè bassi livelli di piastrine, con o senza sanguinamento, inclusi rari casi di coaguli nei vasi che drenano il sangue dal cervello (Cvst, trombosi cerebrale dei seni venosi)" ha spiegato l'Agenzia europea del farmaco Ema, evidenziando che "questi sono casi rari".  "Circa 20 milioni di persone nel Regno Unito e nello Spazio economico europeo hanno ricevuto il vaccino al 16 marzo", ha riferito l'ente regolatorio Ue, e le segnalazioni all'Ema al momento riguardano "solo 7 casi di coaguli di sangue in più vasi sanguigni (coagulazione intravascolare disseminata, Dic) e 18 casi di Cvst". Quindi 25 episodi ad oggi, per i quali "un nesso causale con il vaccino non è dimostrato, ma è possibile e merita ulteriori analisi". 

Sabien Straus, presidentessa del Prac (Commissione di farmacovigilanza), ha poi precisato che i casi di trombosi dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca "sono inferiori" a quelli che avvengono tra la popolazione non vaccinata. Secondo Straus il foglietto illustrativo del vaccino AstraZeneca "deve essere aggiornato: è importante che venga comunicato al pubblico e agli operatori sanitari perché apprendano meglio queste informazioni, permettendo loro di mitigare questi effetti collaterali". Sugli eventi rari segnalati dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca "faremo altri approfondimenti" ha aggiunto Cooke.  Cooke ha poi precisato: "Faremo degli studi specifici sugli effetti collaterali, e restiamo fiduciosi sui vaccini che sono fondamentali per la sfida che stiamo affrontando". Con il via libera di Ema arriva l'annuncio di Mario Draghi. "Il Governo italiano accoglie con soddisfazione il pronunciamento dell'Ema sul vaccino di Astrazeneca. La somministrazione del vaccino Astrazeneca riprenderà già da domani. La priorità del Governo rimane quella di realizzare il maggior numero di vaccinazioni nel piu' breve tempo possibile".