Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
16 mag 2022

Allevi punta al rinnovo, ma qui non è mai accaduto

16 mag 2022
Dario Allevi si presenta per il secondo mandato con le liste di centrodestra
Dario Allevi si presenta per il secondo mandato con le liste di centrodestra
Dario Allevi si presenta per il secondo mandato con le liste di centrodestra
Dario Allevi si presenta per il secondo mandato con le liste di centrodestra
Dario Allevi si presenta per il secondo mandato con le liste di centrodestra
Dario Allevi si presenta per il secondo mandato con le liste di centrodestra

A meno di un mese dalle elezioni Monza si trova a dover scegliere tra 9 candidati sindaco, 18 liste e partiti e una schiera di 514 aspiranti consiglieri per 32 posti. La prima sfida sarà contro il partito dell’astensionismo. Nel 2017 al primo turno – con 7 candidati e 14 liste - si presentò alle urne il 51,89% degli elettori, percentuale che al ballottaggio crollò al 45,35%: Dario Allevi (51,33%) vinse per soli 1.134 voti. Cinque anni dopo il primo cittadino di centrodestra ci riprova, puntando a un risultato storico: mai un sindaco è stato confermato. Alle sue spalle Fratelli d’Italia, la civica Noi con Dario Allevi, Forza Italia e la Lega con il deputato Paolo Grimoldi capolista. Ritorno di ex anche nel centrosinistra che ha scelto di puntare sul prof di religione e vicepreside del liceo classico Zucchi Paolo Pilotto, da trent’anni nell’area cattolica-democratica. Il suo nome è appoggiato da 7 liste: Pd, Azione, Italia Viva, MonzAttiva e Solidale, Possibile, LabMonza ed Europa Verde. Oltre ad ex assessori e consiglieri della Giunta Scanagatti, Valeria Rossi, la cantante che nel 2001 aveva sbancato le classifiche con il tormentone "Tre parole". Terza candidatura consecutiva Paolo Piffer con l Civicamente (e il sostegno di +Europa e Volt) in cui (ri)compare anche il fratello di Marco Cappato, Massimo. E poi torna l’ex magistrato Ambrogio Moccia con Movimento Moccia per Monza. Il fuoriuscito dalla Lega Alberto Mariani scende in campo per Grande Nord. Unica donna è Daniela Brambilla per Italexit, con una lista che vede il medico no vax (e sospeso dall’Ordine) Luca Speciani (come capolista) e Sergio Bramini, l’imprenditore fallito per crediti con lo Stato. E ancora il Movimento 3V con Michele Anastasia, Monza Unita con il pacifista Carlo Chierico e il Popolo della Famiglia con Sandro Belli. Assente il Movimento 5 Stelle. M.Galv.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?