Achille Costacurta con la mamma Martina Colombari (Internet)
Achille Costacurta con la mamma Martina Colombari (Internet)

Parma - Achille Costacurta, il figlio dell'ex difensore rossonero Alessandro "Billy" Costacurta e dell'ex modella Martina Colombari, denuncia un pestaggio da parte dei poliziotti. Lo fa attraverso alcune stories su Instagram, in cui mostra immagini riprese in quello che sarebbe l'ospedale di Parma alternate ad alcune tavole in cui riporta su sfondo nero alcune sue dichiarazioni accusatorie nei confronti delle forze dell'ordine. 

Le macchie rosse mostrate di Achille Costacurta (da Instagram)

Nei fotogrammi si vedono una t-shirt sporca di quelle che sembrerebbero chiazze di sangue, un foglio con il simbolo della Polizia di Stato, un braccialetto di carta con i contrassegni del nosocomio parmigiano, utilizzato per l'accettazione in pronto soccorso. Poi una stanza di ospedale e una ripresa del capo di Achille, dall'alto, oltre che alcune escoriazioni e lividi fra braccia e polsi. Le altre "slide" contengono il racconto, così come riportato dal sedicenne, di quanto sarebbe accaduto.

"Questo è quello che succede a un ragazzino di 16 anni dalla Polizia. Mi hanno picchiato e mi hanno perforato il timpano. Mi devo operare - continua il figlio di Billy e Martina - solo per averli chiamati sbirrazzi. Basta abuso di potere". E, ancora, "grazie alla Polizia e in particolare a Giovanni e ai suoi 4/5 colleghi che lo hanno aiutato a picchiarmi e grazie ancora per avermi perforato il timpano". Sono "minorenne e non opponevo nessun tipo di resistenza".

Questa è la versione di Achille Costacurta. Ora bisogna vedere se arriveranno una replica da parte della polizia e una ricostruzione che confermi o smentisca le parole del giovane