La squadra grigiorossa deve dare il massimo per poter tornare a conquistare la vittoria
La squadra grigiorossa deve dare il massimo per poter tornare a conquistare la vittoria

Cremona, 16 aprile 2018 - "Portare" Palermo allo "Zini". Questo, in estrema sintesi, è il compito che Mister Tesser ha trasmesso ai suoi giocatori, che dopo il punto "pesante" colto in Sicilia sabato, sono chiamati a ripetersi nell'importante match interno di domani sera con la Salernitana. Un nuovo impegno che giunge solo a poche ore di distanza dalla trasferta in casa dei rosanero, chiamato ad offrire risposte significative alla squadra grigiorossa, che rimane a +4 sulla zona calda della classifica (con una giornata in meno da disputare): "Dobbiamo ricaricarci in fretta e capire che dobbiamo ripetere la prestazione fatta a Palermo - è il messaggio dell'allenatore cremonese - Purtroppo continuiamo a rimanere nell'emergenza e dovremo fare i conti ancora una volta con tante assenze. La squalifica di Garcia Tena complica ulteriormente le cose in difesa dove siamo rimasti solo in quattro. Nello stesso tempo speravo di avere a disposizione Paulinho e Clayton, ma, invece, ci vorrà ancora un po' di pazienza, così come dovremo definire le condizioni di Croce. In ogni caso quello che dobbiamo tener ben presente è la prestazione. Quel rendimento che fino a febbraio ci aveva caratterizzato e che, invece, da allora non siamo più riusciti a riproporre. Sabato a Palermo questa prestazione c'è stata e adeso dobbiamo ripeterla con la Salernitana. Ci attende una partita molto importante, che non possiamo assolutamente sbagliare, ma la strada per raggiungere il nostro obiettivo è fatica, sudore e lotta e noi siamo decisi a percorrerla fino in fondo".

Con i campani, oltre a Garcia Tena sarà squalificato anche lo stesso tecnico grigiorosso, che si è detto rammaricato per non poter essere vicino alla squadra in un momento così delicato. Dopo il ritiro a Roma e la positiva prova messa in mostra al "Barbera", comunque, Mister Tesser è più sollevato. Il gruppo ha dimostrato di essere dalla sua parte ed ha lottato con lo spirito che può condurre la Cremonese alla desiderata salvezza. Bisogna però confermare tutto questo e compiere altri passi in avanti nelle due gare casalinghe che in pochi giorni porteranno allo "Zini" la Salernitana e l'Ascoli. E' in questa settimana che la "Cremo" può e deve infliggere la zampata decisiva per la permanenza in serie B.