Castagnetti nella ripresa ha segnato la doppietta che ha fissato il punteggio sul 5-0
Castagnetti nella ripresa ha segnato la doppietta che ha fissato il punteggio sul 5-0

Cremona, 20 luglio 2019 - La Cremonese nella seconda amichevole stagionale supera 5-0 il Mezzocorona e prosegue il cammino di crescita intrapreso con il primo test nel ritiro in quota con il 12-0 inflitto al Molveno. Un percorso destinato a ricevere un esame assai impegnativo mercoledì 24, quando i grigiorossi si misureranno con il Napoli. Per quel che riguarda il match con i gialloverdi trentini, che ha visto andare in rete Boultam (23’), Arini (24’) e Palombi (35’) nel primo tempo, mentre la ripresa, nonostante tante occasioni e un rigore fallito da Montalto, ha riservato solo la doppietta di Castagnetti (54’ e 64’), mister Rastelli ha avuto la conferma delle buone potenzialità di Palombi e della solidità che la sua squadra continua a presentare grazie al 3-5-2. Tra le novità che si sono intraviste, però, merita di essere segnalata la promettente prova di Castagnetti, che non solo ha firmato una doppietta, ma ha anche preso in mano le redini del gioco della Cremonese, facendo intravedere le qualità che hanno fatto la fortuna dell’Empoli due stagioni fa e che l’anno scorso hanno indotto i dirigenti grigiorossi a puntare su di lui.

Per il resto, ricordata l’assenza di Carretta che è stato operato a Brescia per un’improvvisa appendicite, la difesa, pur senza dimenticare il valore relativo dell’avversario di giornata, ha messo in bella mostra la consueta solidità. Una dote che, unita ad una certa “effervescenza” dell’attacco, ha consolidato ulteriormente l’entusiasmo dei tifosi accorsi appositamente in Trentino per seguire la loro squadra. Una formazione che potrebbe comunque ricevere ulteriori innesti nelle prossime ore, visto che il nome di Daniel Ciofani è tornato vicini ai grigiorossi. Il capitano del Frosinone sembra avere ormai concluso il suo ciclo in Ciociaria e secondo i soliti bene informati la Cremonese sarà la sua prossima destinazione. Una destinazione che potrebbe venire raggiunta al più presto anche da Jacopo Segre (classe ’97), che è di proprietà del Torino, ma che lo scorso anno ha giocato a Venezia attirando l’attenzione di diverse pretendenti (compreso l’Ascoli che pare in pole-position). Operazione che, invece, è stata ormai condotta a termine da Nadir Zortea, promettente terzino classe ’99 dell’Atalanta, che lo darebbe in prestito ai grigiorossi per permettergli di calarsi per la prima volta tra i professionisti dopo una trafila molto promettente nelle giovanili. Sul versante delle possibili partenze, rimangono con la valigia in mano Rondanini e, nonostante il buon approccio alla nuova stagione, Boultam. Entrambi sono alla ricerca di quello spazio di primo piano che la Cremonese potrebbe non essere in grado di offrirgli e che sperano di poter conquistare in altre squadre.