Quotidiano Nazionale logo
6 feb 2022

Serie B, la Cremonese supera il Monza e vola

Il derby di alta classifica premia i grigiorossi che vincono 3-2 e salgono in quarta posizione

luca marinoni
Sport
© TVRG Daniel Ciofani (Cremonese)
Cremonese vs Benevento
Campionato Serie BKT - 8a giornata
Cremona 17-10-2021
Stadio Giovanni Zini
foto Roberto Garavaglia/ag. Aldo Liverani sas/AGENZIA ALDO LIVERANI SAS
Daniel Ciofani

Cremona, 6 febbraio 2022 - Il combattuto derby di alta classifica tra Cremonese e Monza premia la squadra di Pecchia che si impone 3-2 e vola in quarta posizione, lasciandosi alle spalle i brianzoli che rimangono fermi al settimo posto. Sono queste le note salienti di un incontro che ha confermato le qualità di entrambe le squadre, ma ha offerto i tre preziosi punti in palio ai padroni di casa, che hanno cercato più a lungo e con maggiore convinzione il risultato pieno.

I biancorossi, dal canto loro, hanno finito per pagare il doppio svantaggio subito all’inizio del secondo tempo e in seguito, pur cercando con buona volontà di raddrizzare la situazione, non sono più riusciti a togliere dalle mani dei padroni di casa l’ambito “bottino”. Le due contendenti accendono sin dai primi minuti l’atteso derby lombardo. D’Alessandro da una parte e Gaetano dall’altra vanno subito alla conclusione, ma in entrambi i casi la sfera termina a lato. Il confronto è ricco di capovolgimenti di fronte e dopo i tentativi di Ciofani e Zanimacchia, rispondono Mancuso e Dany Mota, ma la difesa grigiorossa non si lascia sorprendere. Per i padroni di casa al 18’ ci prova ancora Ciofani, ma il suo colpo di testa sul bel cross di Casasola, all’esordio con la maglia della Cremonese, non inquadra ancora una volta lo specchio della porta. Sul versante opposto è bravo a mettersi in luce Okoli, tempestivo prima nel chiudere su Colpani e poi su D’Alessandro. Dopo un rigore richiesto invano dai locali al 25’ che ravvisano un fallo in area su Fagioli, l’equilibrio si infrange al 33’. Ciofani appoggi a Gaetano che in bello stile trafigge Di Gregorio per il vantaggio che fa salire ulteriormente di tono l’incontro. In effetti i biancorossi non vogliono perdere e dopo soli 3’ Dany Mota riceve il pallone dell’immediato pareggio, ma lo spedisce mestamente sulla traversa. È questa l’ultima, grossa emozione del primo tempo, ma la ripresa si apre con una velocissima penetrazione dei grigiorossi. Il nuovo acquisto Gondo entra in campo e presenta immediatamente le sue doti al pubblico dello “Zini”. L’ex attaccante della Salernitana si fa largo nell’area ospite e appoggia Ciofani il pallone del 2-0 che sembra ipotecare anzitempo la vittoria per la squadra di Pecchia.

Il Monza è però di parere ben diverso e reagisce con grande decisione. Al 9’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, la palla giunge a D’Alessandro che batte Carnesecchi e riaccende le speranze della formazione di Stroppa. Il tecnico biancorosso crede nella rimonta e spinge in avanti il raggio d’azione dei suoi, ma la retroguardia cremonese è sempre molto attenta. Al 19’, dopo un insidioso stacco di testa di Mazzitelli che sorvola di poco la traversa, Gondo regala un nuovo spunto ai tifosi grigiorossi e serve nuovamente in area Ciofani che non spreca il gentile omaggio e trafigge Di Gregorio per la rete del 3-1 che porta nuovamente la Cremonese a distanza di sicurezza. Pur trovandosi nuovamente con due reti da recuperare il Monza ha la forza di continuare a lottare e il nuovo entrato Ciurria costringe la difesa dei padroni di casa ad un impegnativo lavoro di chiusura. Proprio l’ex Pordenone è il più incisivo tra i biancorossi e al 33’ riesce a spedire nell’area locale un pallone molto interessante, ma Valzania giunge sulla sfera prima di tutti e allontana la minaccia. La tenacia di Ciurria viene premiata al 39’, quando è proprio il ventiseienne attaccante emiliano a seguire con tenacia un’azione che Favilli e Gytkjaer non riescono a finalizzare, insaccare la rete del 3-2 che regala un finale da brividi. Dopo le cinque reti siglate nei 90’ regolamentari, comunque, il risultato non cambia più. La Cremonese stringe i denti e conduce in porto una vittoria più che preziosa che la proietta al quarto posto e lascia a mani vuote un Monza che, dal canto suo, non ha mai mollato, ma è riuscito a far valere tutte le sue doti solo a sprazzi e così non ha potuto raddrizzare la situazione.

Cremonese-Monza 3-2 (1-0)

Cremonese (4-2-3-1): Carnesecchi 6,5; Casasola 6,5, Bianchetti 6, Okoli 6,5, Sernicola 6,5; Castagnetti 6,5, Fagioli 6 (16’ st Valzania 6); Zanimacchia 6 (1’ st Baez 6), Gaetano 6 (1’ st Gondo 7), Buonaiuto 6,5 (32’ st Rafia 6); Ciofani 7 (42’ st Strizzolo sv). A disposizione: Ciezkowski; Sarr; Ravanelli; Meroni; Bartolomei; Crescenzi; Di Carmine. All: Fabio Pecchia 6,5.
Monza (3-5-2): Di Gregorio 6; Bettella 6 (10’ st Pedro Pereira 6), Marrone 6, Carlos Augusto 6,5; Sampirisi 6, Colpani 6 (10’ st Ramirez 6), Barberis 6, Mazzitelli 6 (26’ st Favilli 6), D’Alessandro 6,5 (35’ st Gytkjaer 6); Dany Mota 6,5, Mancuso 6 (10’ st Ciurria 6,5). A disposizione: Sommariva; Caldirola; Machin; Siatounis; Antov; Paletta; Molina. All: Giovanni Stroppa 6.
Arbitro: Davide Massa di Imperia 6.
Reti: 33’ pt Gaetano; 1’ e 19’ st Ciofani; 9’ st D’Alessandro; 39’ st Ciurria
Note: ammoniti: Bianchetti; Bettella; Sernicola; Casasola; Carlos Augusto; Okoli; Marrone – angoli: 2-5 – spettatori: 4.000 circa - recupero: 0 e 4’.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?