Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
31 mag 2022
luca marinoni
Sport
31 mag 2022

Cremonese: Alvini è in testa al casting per la panchina

Giorni decisivi per la scelta del nuovo allenatore. l'ex Perugia che quest'anno ha centrato i playoff in vantaggio sugli altri contendenti che rimangono numerosi 

31 mag 2022
luca marinoni
Sport
featured image
Massimiliano Alvini
featured image
Massimiliano Alvini

Cremona, 31 maggio 2022 - Sono giorni decisivi per definire il vero e proprio casting che è iniziato subito dopo le dimissioni di Fabio Pecchia e che dovrà proclamare il nuovo allenatore della Cremonese. La società grigiorossa non vuole perdere altro tempo e l’impressione è che la scelta verrà comunicata ufficialmente nei primi giorni di giugno e al massimo entro la fine della prima settimana. Dopo tutte le voci e gli indizi che si sono succeduti in questo febbrile periodo, la corsa verso la panchina della matricola che il prossimo campionato dovrà cercare di conservare il posto in serie A appena ritrovato, sembra avere assunto dei connotati piuttosto definiti. Il favorito in questo momento è Massimiliano Alvini, che conosce molto bene il ds Simone Giacchetta per avere condiviso con lui gli anni all’Albinoleffe.

Il tecnico dopo un’esperienza alla Reggiana tra gioie e delusioni, quest’anno è approdato al Perugia ed ha condotto gli umbri sino ai playoff. Alle sue spalle sta guadagnando spazio e consensi Aurelio Andreazzoli, che ha terminato la sua esperienza con l’Empoli e che potrebbe rappresentare un profilo molto interessante per la Cremonese, visto che già conosce le difficoltà collegate alla necessità di lottare con il coltello tra i denti per raggiungere la salvezza. Proprio questa situazione rende più distante il terzo candidato ad allenare i grigiorossi che in questo frangente sembra frenare la sua corsa. Si tratta di Andrea Pirlo, il cui palmares non si discute, ma bisogna anche vedere i suoi obiettivi per la ripartenza dopo l’anno sabbatico e, soprattutto, cercare di capire come potrà calarsi nella realtà di una provinciale dopo aver vissuto la parte saliente della sua carriera in grandi squadre. Come sempre succede in casi del genere, poi, anche se le posizioni in questo momento si stanno gradatamente delineando, non è comunque da escludere un possibile colpo di scena dell’ultima ora e, a tal proposito, rimangono sul tavolo diversi nomi (Sottil, Liverani, Ballardini) che potrebbero operare il desiderato sorpasso proprio in dirittura d’arrivo e ritrovarsi tra poche settimane sulla panchina grigiorossa nel rinnovato Zini.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?