La prima uscita della Cremonese in Coppa Italia con il Pisa non ha convinto
La prima uscita della Cremonese in Coppa Italia con il Pisa non ha convinto

Cremona, 8 agosto 2018 - Più che l'amichevole pomeridiana con la Nazionale Universitaria del Giappone (fischio d'inizio alle 18 al centro Arvedi) in casa della Cremonese in questo momento l'attenzione generale è rivolta al mercato. Le prove del precampionato, unite all'eliminazione patita in Coppa Italia con il Pisa, hanno fatto risuonare l'allarme. La squadra di Andrea Mandorlini deve ancora trovare la forma ideale e, in questo senso, è necessario tener conto dei carichi di lavoro di queste intense settimane, ma, nello stesso tempo, qualche innesto potrebbe giovare alla causa grigiorossa. Il reparto che ha destato le maggiori perplessità in queste prime uscite è stata la difesa e proprio in questo senso il lavoro del ds Leandro Rinaudo potrebbe portare in tempi brevissimi qualche novità. In queste ore diversi nomi vengono avvicinati (più o meno a ragione) alla Cremonese (compreso l’ex azzurro Aquilani), ma la pista che conduce ad Emanuele Terranova, trentunenne centrale del Frosinone, pare più di una semplice suggestione estiva. Si tratta infatti di un giocatore esperto, che ha appena conquistato la serie A con i ciociari e che, soprattutto, conosce molto bene lo stesso Rinaudo per aver militato nel Palermo nel 2005/2006. Un altro "capitolo" da seguire con la massima attenzione riguarda l'attacco, dove non è ancora definito il destino di Andrea Brighenti. Il capitano potrebbe decidere di accettare le offerte che gli sono pervenute (Novara e Vicenza in primis) e partire alla ricerca di maggiore spazio. In questo caso si aprirebbe una casella nel gruppo degli attaccanti grigiorossi, una casella che potrebbe venire subito occupata dal bomber dell'Avellino, Ardemagni, un giocatore già seguito anche in passato dalla Cremonese. Proprio la sparizione di squadra come Avellino, Bari e Cesena offre la possibilità di arrivare con indubbia facilità a giocatori (anche importanti) che si sono appena svincolati. Alla Cremonese il compito di far fruttare a dovere anche queste "occasioni" di fine mercato.