Paulinho è rientrato in campo per uno spezzone di partita con il Crotone
Paulinho è rientrato in campo per uno spezzone di partita con il Crotone

Cremonese, 6 dicembre 2018 - Dopo un periodo nel quale l'infermeria della Cremonese ha cominciato gradatamente a svuotarsi, il problema alla coscia accusato da Brighenti ha fatto scattare l'allarme in vista della partita che domenica porterà allo "Zini" il Cittadella di Mister Venturato e del fresco ex Scappini. Il capitano, in questo momento, era infatti l'unica certezza per il reparto avanzato. La sola prima punta in grado di offrire le necessarie garanzie, visto che Montalto è ancora in ripresa e che Paulinho è tornato in campo solo per uno spezzone con il Crotone. In attesa di verificare definitivamente la situazione di Brighenti, Mister Rastelli si trova così costretto a ridisegnare un attacco che stava ritrovando convinzione e fiducia con la formula dei due trequartista a sostengo della punta avanzata.

Anche se i prossimi giorni potranno offrire ulteriori novità, il tecnico grigiorosso è chiamato a scegliere se partire dal 1' con Paulinho (anche se sarebbe un azzardo per diversi motivi, non ultima la tenuta fisica del brasiliano che certo non ha i 90' nelle gambe) oppure se impostare un attacco basato sulla fantasia e sul talento, composto più da trequartisti che da punte pure. In questa situazione potrebbero anche usufruire di una occasione dall'inizio Boultam o Strefezza, caricato dal gol-partita con i calabresi il primo e in cerca di spazio il secondo. Saranno comunque decisive le prossime ore per verificare quello che sarà il terminale di una Cremonese che continua anche a lavorare sulla difesa. Il pacchetto arretrato attualmente è uno dei migliori di tutta la serie B e proprio questo rappresenta un punto di forza prezioso in vista di una rivale lanciata come il Cittadella, una squadra che si è ormai inserita nel ristretto numero delle grandi del torneo cadetto e può sognare addirittura la promozione diretta. Dopo due successi interni consecutivi, comunque, la risalita della formazione di Rastelli può e deve passare attraverso un "tris" che potrebbe rappresentare davvero la svolta della stagione grigiorossa.

Luca Marinoni