I giocatori grigiorossi si stanno allenando a ritmo intenso nel ritiro in quota di Spiazzo
I giocatori grigiorossi si stanno allenando a ritmo intenso nel ritiro in quota di Spiazzo

Milano, 16 luglio 2018 - Sta lavorando a ritmo intenso nel ritiro di Spiazzo la Cremonese. Anche oggi una doppia seduta di allenamento per gli uomini di Andrea Mandorlini, che sono chiamati ad incamerare le "scorte" necessarie per riuscire a mantenere un rendimento elevato dall'inizio sino al termine della stagione. In Trentino si stanno allenando 28 giocatori, ma l'organico grigiorosso non è ancora definito e nelle prossime ore il ds Leandro Rinaudo potrebbe annunciare ulteriori novità. Fino a questo momento gli arrivi ufficializzati sono stati dieci (ai quali bisogna aggiungere il ritorno in prestito di Castrovilli dalla Fiorentina), ma si attendono a breve nuovi colpi. Due, soprattutto, le trattative che potrebbero sfociare in novità per la rosa a disposizione di mister Mandorlini. In effetti la Cremonese è da tempo alla ricerca di un terzino destro e sembra che Mogos dell'Ascoli possa diventare un obiettivo raggiungibile per il ds Rinaudo. Il problema principale riguarda la richiesta dei marchigiani, che vorrebbero arrivare ad uno scambio con Cavion, ma l'ipotesi non fa certo sorridere in casa cremonese. L'altra situazione che potrebbe risolversi positivamente già in giornata è quella legata a Paulinho. Dopo settimane nelle quali il rapporto con la Cremonese sembrava ormai appartenere al passato, l'attaccante brasiliano si è decisamente riavvicinato alla squadra nella quale ha giocato nell'ultima stagione. Solo le sue condizioni fisiche, apparse piuttosto "delicate" nei mesi scorsi, stanno frenando il possibile rinnovo. Sul fronte delle partenze, dopo avere salutato il trentaseienne Pesce, che ha accettato la proposta dell'ambiziosa Feralpisalò, sono finiti nel mirino di altre squadre Piccolo e Brighenti, ma sembra che i due possano finire per rimanere a Cremona. Da dove invece potrebbe partire un portiere. L'arrivo di Volpe (classe '96, scuola Juve ed ex Gubbio) potrebbe aprire le porte al congedo di quello che avrà più proposte tra Ravaglia ed Ujkani.