Cremona, 17 febbraio 2018 - La Cremonese sta rallentando. La sconfitta nella sfida play off con il Bari ha confermato il momento non brillantissimo della squadra di Attilio Tesser, che comunque gioca e crea occasioni, ma non riesce a concretizzarle a dovere. Il ruolino di marcia con le cosiddette grandi, inoltre, penalizza la formazione grigiorossa, che comunque rimane nella zona nobile della classifica e sabato prossimo potrà cercare di tornare alla vittoria in casa del Pescara. Il tutto per una situazione che Mister Tesser ha analizzato in assoluta serenità: "Non posso imputare nulla ai ragazzi. Con il Bari abbiamo disputato la partita che dovevamo fare, abbiamo giocato con il giusto atteggiamento. Loro sono stati bravi a concretizzare. Siamo statisticamente in difficoltà ultimamente, ma le prestazioni con Carpi e Bari sono state buone. Abbiamo costruito occasioni, ma abbiamo trovato il muro di una squadra brava a difendersi, che però non è mai stata pericolosa in contropiede ed ha segnato un gol di destro con D'Elia, lui che di solito con il destro non tocca nemmeno la palla".

Guardando avanti il tecnico cremonese mantiene la massima serenità: "Se guardiamo prestazioni e risultati siamo oltre i programmi. Se poi qualcuno già pensava alla serie A, dovrà tornare con i piedi per terra. I nostri tifosi sono eccezionali. Ci sono sempre stati vicini e noi vogliamo ripagarli con il massimo impegno e tutto il cuore della nostra squadra". Un invito alla concretezza e all'unione di tutto l'ambiente grigiorosso con il quale Attilio Tesser conta di riprendere il cammino della sua squadra ed uscire da un momento di calo (due punti nelle ultime quattro partite) di quella che finora è stata una sorprendente matricola. Nell'ultimo periodo tanto possesso palla e poca lucidità sotto porta hanno impedito alla Cremonese di continuare il brillante percorso dell'andata, ma Mister Tesser ed i suoi sono decisi a "rifiorire" ed in settimana è già pronto il programma di lavoro per riassaporare il gusto dei tre punti sabato a Pescara.