La Cremonese
La Cremonese

Cremona, 4 giugno 2020 - Sarà la Cremonese ad inaugurare la ripresa della serie B. È infatti ufficiale che il torneo cadetto ripartirà mercoledì 17 giugno con il recupero tra Ascoli e Cremonese. Disputata l’unica gara in sospeso il campionato proseguirà poi a ranghi compatti domenica 21, con la formazione di mister Bisoli che sarà chiamata ad ospitare un Benevento più deciso che mai a festeggiare il prima possibile la promozione in serie A.

Due appuntamenti di particolare importanza, che fanno capire la necessità per la Cremonese di farsi trovare pronta al meglio sin dal ritorno in campo, visto che proprio la “ripartenza” potrebbe rivelarsi decisiva per le sorti di questa traballante stagione. La necessità di ripartire subito bene viene accentuata da un ulteriore aspetto che si spera di non dover mai prendere in considerazione, ma che, in ogni caso, rappresenta comunque un elemento da tenere in considerazione. È stato infatti stabilito che nel malaugurato caso di un nuovo stop forzato dell’attività si procederà alla cristallizzazione della classifica del momento e, quindi, è facile comprendere che i grigiorossi dovranno cercare di abbandonare in fretta l’attuale quartultimo posto che potrebbe esporre a non poche preoccupazioni in chiave retrocessione.

In questo senso proprio il match inaugurale in casa di un avversario diretto come l’Ascoli (alle prese, tra l’altro, con problemi societari e tecnici in questo periodo) assume un’importanza fondamentale e la squadra di Pierpaolo Bisoli dovrà subito dare fondo alle risorse a disposizione per cercare di realizzare il blitz esterno che potrebbe ipotecare in partenza la salvezza. Sul fronte mercato, intanto, crescono le attenzioni del Palermo, ormai risalito in C, che vuole puntare sull’estro e l’esperienza di Piccolo.