Renato Ancorotti
Renato Ancorotti

Crema (Cremona), 9 ottobre 2018 - Millecinquecento tonnellate di mascara. Un fiume di make-up che esce dalla Ancorotti Cosmetics di Crema e raggiunge soprattutto Europa e Stati Uniti. Solo un dato: il 20% di mascara prodotto nel mondo viene realizzato qui. E il fatturato dell’azienda, specializzata nel mascara ma impegnata in tutti i make-up, supererà i 100 milioni di euro alla fine del 2018. Era di 90 milioni a fine 2017, 72 milioni nel 2016 e 42 milioni nel 2015. Del resto, questa tipologia di make-up inventata a Londra nel 1860 da Eugene Rimmel, è una delle più utilizzate nel mondo, tanto che ha raggiunto gli 8,1 miliardi di dollari di valore. «La nostra è un’azienda creativa che basa la propria fortuna sulla sicurezza scientifica –- spiega Renato Ancorotti, presidente della società – Pensiamo a tutto: partiamo da formule nostre fino ad arrivare al marketing, nel quale investiamo tanto, per intercettare le tendenze nei consumi. Definirci terzisti non dà l’idea, siamo total solution provider. Quello che diamo ai grandi della moda è un prodotto ready to go, chiavi in mano». Renato Ancorotti nel 1984 fonda Gamma Croma, azienda conto terzi produttrice di make-up. Dopo aver venduto l’azienda ne crea un’altra con la figlia Enrica: nel 2009 nasce così la Ancorotti Cosmetics.

Adesso la quota export dell’azienda raggiunge il 90%. Europa, in particolare Francia, e Stati Uniti sono i grandi protagonisti. Ma i margini di crescita non sono solo in Asia: «Posso dire con soddisfazione che dietro alla moda francese c’è un bel po’ di Made in Italy - spiega Renato Ancorotti, che da giugno è presidente di Cosmetica Italia, l’associazione delle imprese del settore - I mercati asiatici sono stati già approcciati, ma c’è tantissimo da fare anche in Europa e negli Usa. I margini di crescita restano molto alti». Crescono le quote di mercato e cresce anche l’occupazione, tanto che la Ancorotti Cosmetics ha assunto 100 persone a tempo indeterminato nel 2017 arrivando agli attuali 301 dopendenti. Sono tutti a Crema. E presto buona parte di loro cambierà sede di lavoro. A febbraio verrà inaugurata la nuova fabbrica di cosmetici nella ex Olivetti di Crema: 30.000 metri quadrati tolti al degrado per essere restituiti all’industria con «restauro timido», come sottolinea Ancorotti.