Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
21 mag 2022

Cremona, raffica di truffe on line, in quattro denunciati.

21 mag 2022
daniele rescaglio
Cronaca
Le indagini dei carabinieri
Le indagini dei carabinieri
Le indagini dei carabinieri
Le indagini dei carabinieri

CREMONA- Quattro persone denunciate per truffa. A conclusione di quattro differenti attività di indagine i Carabinieri delle Stazioni di Vescovato, Cremona, Pizzighettone e Romanengo hanno individuato due cittadini italiani e due cittadini stranieri, responsabili di quattro diversi episodi Il primo denunciato è un italiano di 24 anni, residente in provincia di Napoli e con precedenti di polizia a carico, sedicente agente assicurativo che ha truffato una donna di Vescovato. La vittima si è rivolta ai carabinieri della Stazione di Vescovato raccontando che nei mesi scorsi aveva effettuato una ricarica su una carta prepagata dell’importo di 335 euro quale corrispettivo per l’acquisto di una polizza assicurativa relativa a un’auto a lei in uso. La vittima aveva pagato un premio assicurativo a un falso agente assicurativo che aveva inserito in rete un annuncio ingannevole. In realtà quella persona non era riferibile alla società assicurativa falsamente indicata, ma si trattava di una truffa. Infatti, aveva ricevuto una polizza assicurativa risultata essere fasulla e inutilizzabile. Le successive indagini hanno permesso di risalire, tramite i numeri di telefono e gli indirizzi email, all’autore del fatto che è stato quindi denunciato. Il secondo denunciato è invece uno straniero 45enne residente in provincia di Napoli, con numerosi precedenti di polizia. L’indagine ha preso avvio a seguito della querela sporta presso i Carabinieri di Cremona nei giorni scorsi da una donna che ha letto un’inserzione su un sito online relativa all’offerta in vendita di un’autovettura al prezzo di 2.200 euro, cifra che le sembrava conveniente. La vittima, dopo aver contattato il numero telefonico fornito nell’annuncio, ha deciso di comprare l’auto e si è accordata con il venditore per il versamento di una caparra di 200 euro su una carta postepay. Ha quindi effettuato il pagamento e ha inviato i propri documenti per il passaggio di proprietà. Il presunto ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?