Quotidiano Nazionale logo
26 feb 2022

Pandino, 32enne stalker tenta di investire carabinieri: arrestata

La donna era già stata sottoposta alla misura cautelare del divieto di avvicinamento alla vittima

In azione i carabinieri
In azione i carabinieri

Pandino, 26 febbraio 2022 - Una 32enne viola il divieto di avvicinamento alla persona che aveva stalkerizzato nei mesi scorsi e quando arrivano i carabinieri tenta di investirne uno. Per questo la donna, con precedenti di polizia e già sottoposta alla misura cautelare del divieto di avvicinamento, è stata arrestata ieri mattina a conclusione di un servizio mirato a impedire che continuasse a commettere atti persecutori nei confronti di una persona che l’aveva denunciata molti mesi fa.

In particolare, la vittima lo scorso anno aveva denunciato la 32enne che, dopo avere riallacciato con lei un'amicizia, aveva assunto atteggiamenti persecutori morbosi e ossessivi, arrivando a controllarne tutti i suoi movimenti a casa, sul luogo di lavoro, in palestra e nei luoghi frequentati nel tempo libero, arrivando addirittura a controllare e indirizzare i rapporti di amicizia che la vittima intratteneva. Per questo, dopo una prima richiesta di ammonimento nei confronti della stalker, era partita una denuncia per atti persecutori a seguito della quale il giudice del tribunale di Cremona aveva applicato la misura cautelare del divieto di avvicinamento all’abitazione, ai luoghi di lavoro e di svago e a quelli abitualmente frequentati dalla vittima con divieto di comunicare con quest’ultima in qualunque modo, tenuto conto che il suo controllo esasperante si era manifestato e rivolto anche sui social della vittima.

Ieri mattina i carabinieri di Pandino sono intervenuti presso il luogo di lavoro della vittima, che aveva segnalato la presenza della stalker nelle vicinanze, con ripetuti passaggi in auto, in modo da imporre la sua presenza e far avvertire una costante azione di controllo. Quando i militari sono arrivati sul posto, hanno notato l’auto della 32enne che stava per giungere sul luogo frequentato dalla vittima. Uno dei carbinieri ha intimato l’alt, ma la conducente del mezzo anziché fermarsi ha puntato in direzione del militare, costringendolo a lanciarsi di lato per evitare di essere travolto. Inseguita e raggiunta la 32enne è stata accompagnata in caserma a pandino dove è stata dichiarata in arresto per resistenza a pubblico ufficiale ed è stata posta agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida dell’atto avvenuta nella tarda mattinata di oggi, conclusasi con la convalida dell’arresto e l’applicazione nei confronti della donna della misura del divieto di dimora nel comune di Pandino.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?