La vela del “pirata dei cieli” trovata dai carabinieri

Spino d'Adda (Cremona), 6 luglio 2018 - Da tre anni minacciava una ragazza, con la quale aveva avuto una relazione andata male. Lei lo ha denunciato più volte e ieri il suo ex è stato colto sul fatto e arrestato. Ma la sorpresa è arrivata quando i militari hanno eseguito una perquisizione nella sua abitazione: lì hanno trovato, oltre a un machete, anche una vela con la bandiera di Batman, cioè quel paramotore che da qualche tempo sorvolava il centro di Crema a bassissima quota. Una breve relazione tra una ragazza, oggi di 29 anni, e un uomo di 49 si è trasformata in un incubo nel momento in cui lei ha deciso di lasciarlo. L’uomo dapprima ha accettato, ma poi ha cominciato a seguirla e a molestarla. La giovane, che lavora in un negozio come commessa, ha avvertito i carabinieri i quali hanno convocato una prima volta l’uomo avvertendolo che si stava mettendo nei guai e ammonendolo affinché non continuasse nella sua condotta.

Lettera morta, perché lo stalker ha proseguito sulla sua strada come se nulla fosse accaduto e negli ultimi tempi ha cominciato ad andare nei pressi del luogo di lavoro della giovane. Davanti alla vetrina, lanciava insulti e sputi e poi se ne andava. Per qualche tempo i carabinieri, avvertiti dalla donna, hanno cercato di sorprendere il molestatore sul fatto, fin quanto, ieri mattina, sono andati in negozio prima dell’orario di apertura e hanno atteso il suo arrivo. E lui si è presentato, ha cominciato il suo show e a quel punto sono usciti i militari che lo hanno arrestato. Mentre F.B. veniva portato in caserma, altri carabinieri sono andati a casa sua a Spino d’Adda per una perquisizione. E qui è arrivata la sorpresa perché in casa l’uomo, oltre a un machete, aveva un paramotore con una vela gialla e rossa e la bandiera di Batman.

A quel punto è stato chiaro che lo stalker era il Pirata, cioè la persona che lo scorso anno aveva trasvolato più volte a bassa quota la città e le strade di collegamento principali, inseguito dalle auto dei carabinieri e alla fine preso. Allora gli era stato sequestrato un paramotore con vela nera e la bandiera dei pirati e sembrava che l’uomo avesse smesso di volare per mancanza di… mezzi. Invece, da qualche settimana era apparso un trasvolatore che volava anche lui a bassa altezza in città e che si contraddistingueva per la bandiera di Batman. Il Pirata aveva negato di essere lui affermando che si trattava di un imitatore. Invece… Stamane in carcere andrà il magistrato per interrogarlo.