È stato il figlio della coppia a lanciare l’allarme
È stato il figlio della coppia a lanciare l’allarme

Camisano, 15 dicembre 2017 - Cacciavite alla gola e moglie stesa a terra. Questa la scena che si è materializzata in una villa bifamiliare del villaggio di padre Marcolini a Camisano. Almeno quattro banditi hanno fatto irruzione in questa abitazione, trovando i due coniugi in casa e prendendoli in ostaggio. La rapina è avvenuta lunedì sera, intorno alle 22. Nell’abitazione c’erano marito e moglie ultrasettantenni. Lui è un ex operaio dell’Olivetti. La coppia ha cinque figli dei quali uno solo che ancora vive con loro, ma che al momento della rapina era fuori casa.

I banditi hanno forzato la porta e sono penetrati nell’abitazione, prendendo subito la moglie in ostaggio e facendola stendere a terra. A quel punto il marito si è offerto di consegnare ai banditi, tutti mascherati e con i guanti di lattice alle mani, quel che volevano, ma loro non hanno accettato. Mentre uno di loto teneva a bada i due padroni di casa, gli altri tre hanno svuotato i cassetti e trovato 200 euro e tutti i gioielli. Non contenti, hanno anche preso un computer e i cellulari che hanno trovato in casa, probabilmente per impedire loro di dare l’allarme subito. Poi se ne sono andati, senza che nessuno vedesse nulla. Quando le due vittime si sono riavute, in casa è arrivato il figlio che ha chiamato i carabinieri.

«Quel che è successo ci ha molto allarmato - ha detto il sindaco Adelio Valerani - perché nessuno si aspetta che in casa propria arrivino dei banditi che ti minacciano. In prossimità del villaggio c’è una telecamera che potrebbe aver registrato il passaggio di auto sospette. I carabinieri sono già stati in comune per visionare le immagini registrate e prelevare le registrazioni». In paese, ma in generale nel cremasco, da ormai dieci settimane gli episodi allarmanti si susseguo: sette rapine a mano armata non solo contro esercizi pubblici e oltre cinquanta furti in abitazione che non risparmiano nessuno, tanto che anche otto case parrocchiali sono state svaligiate. Adesso si assaltano anche le case con dentro i proprietari.