Ambulanza
Ambulanza

Cremona, 18 dicembre 2017 - Siamo tristemente abituati a scrivere di veicoli a motore protagonisti di incidenti che si danno alla fuga, di solito con scarse possibilità di farla franca, ma una ciclista che mette sotto una passante e scappa, davvero ci mancava. Eppure è successo sabato nel primo pomeriggio sulla ciclopedonale che accompagna via Gaeta e il canale Vacchelli, via periferica che aggira la strada ferrata e di solito frequentata da molte più le biciclette che pedoni.

Tuttavia, sabato alle 15.30 sulla ciclopedonabile stavano passeggiando due donne di Crema che a un certo punto sono state investite alle spalle da una terza donna che era in bicicletta. Una delle due donne a piedi è riuscita a scansarsi, mentre l’amica è stata presa in pieno e scaraventata a terra. Quella superstite ha subito aiutato l’altra a rialzarsi ma ha notato che le sue condizioni non erano splendide. La donna, L.B., 62 anni, lamentava forti dolori alla gamba colpita dalla ciclista e così l’amica ha chiamato il 112 chiedendo di inviare un’ambulanza sul posto. Nel frattempo a soccorrere l’infortunata ci hanno pensato alcuni passanti che però, quando hanno cercato di capire che cosa fosse successo, si sono resi conto che dell’investitrice non vi era più traccia.

È stata chiamata anche una pattuglia della Polstrada di Crema. Nel frattempo l’ambulanza ha portato in pronto soccorso la sessantaduenne la quale è stata sottoposta a un esame radiografico dal quale i medici hanno potuto vedere la frattura del perone. Per questo motivo la vittima è stata avviata in sala operatoria dove la frattura è stata ridotta. La Polstrada ha ascoltato i testimoni, a partire dall’amica della donna investita, la quale ha riferito che l’investitrice probabilmente è un badante straniera. Gli agenti stanno controllando i filmati di alcune telecamere e hanno aperto un fascicolo verso ignoti per omissione di soccorso e fuga dopo incidente.