L'intervento a Spino D'Adda
L'intervento a Spino D'Adda

Spino d'Adda (Cremona), 8 settembre 2018 - «Avevamo finito il lavoro, quando ho visto Giuseppe scivolare dal cassone e cadere a testa in giù sull’asfalto. L’urto è stato terribile e poi ho visto il sangue. Ho cercato di aiutarlo e ho chiamato i soccorsi».

È la testimonianza del responsabile della ditta di manutenzione che sta lavorando sulla strada Paullese per sistemare la nuova segnaletica, ieri in territorio di Spino d’Adda. Erano da poco passate le 10, il lavoro era terminato e lui e i suoi uomini stavano caricando sul furgone la segnaletica necessaria per deviare il traffico e consentire il lavoro sulla strada. «Forse il piano del furgone – prosegue il titolare – è stato reso un po’ insidioso dalla pioggia caduta. Fatto sta che Giuseppe è scivolato ed è caduto fuori dal camion». Sul posto in pochi minuti sono arrivate auto medica e ambulanza. Il personale di soccorso ha visto che il trauma alla testa era di una certa entità e ha preferito far alzare un’eliambulanza dall’ospedale Niguarda. L’elisoccorso è arrivato in pochi minuti ed è atterrato in un campo, dov’è stato raggiunto dall’ambulanza.

Una volta caricato il malcapitato, l’eliambulanza è decollata per far ritorno nell’ospedale milanese, dove il ferito è stato assistito e ricoverato: non è in pericolo di vita, anche se il trauma è piuttosto importante. Nel frattempo sul luogo dell’infortunio sono arrivati i carabinieri di Pandino e i tecnici della Tutela salute dell’Ats di Crema. Questi ultimi hanno verificato che tutte le norme di sicurezza fossero state rispettate e poi hanno stilato un verbale. Non è stato effettuato alcun sequestro, in quanto si è trattato di un incidente senza responsabili.