Vigili del fuoco (Foto archivio)
Vigili del fuoco (Foto archivio)

Cremona, 27 ottobre 2017  - Quattordici famiglie hanno dovuto abbandonare i loro appartamenti a causa di un incendio scoppiato oggi in una palazzina di Cremona. Ha preso fuoco lo stabile situato al civico 21 di via Giuseppina, a pochi metri dal distributore dell'Eni. Il rogo è divampato mentre nel sottotetto erano al lavoro alcuni operai, intervenuti per rimettere in sesto guaine e coperture che, usurate, erano state individuate come la causa di alcune infiltrazioni d'acqua. A un tratto, per scaldare una delle parti da unire, è stata usata una bomboletta che genera una fiamma.

Secondo quanto hanno appurato gli agenti della polizia locale, in quel momento il fuoco ha iniziato a invadere l'immobile. L'evacuazione è stata effettuata nell'arco di pochi minuti. Poi l'area è stata isolata. Un fumo denso e acre ha avvolto l'intero isolato. Solo in serata le fiamme sono state domate. Molti inquilini pernottano in albergo. Per chi abita al primo, secondo e terzo piano, il ritorno a casa potrebbe avvenire a breve, non appena si sarà verificato che gli impianti sono a posto. Gli appartamenti al quarto e ultimo piano sono stati invece completamente distrutti.