Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Insulta l'immigrato che lo aggredisce, licenziato capotreno

L'ex dipendente di Trenord impugna il provvedimento.

Ultimo aggiornamento il 19 dicembre 2017 alle 21:33
Un treno di Trenord (Ansa)

Cremona, 19 dicembre 2017 - Lo scorso settembre un capotreno di Cremona venne aggredito e rapinato di palmare e pos da un senegalese che non voleva pagare il biglietto sul treno Cremona-Brescia. Per difendersi, e per salvare i beni aziendali, l'uomo reagì. Morse un braccio dello straniero e in un momento di concitazione lo insultò, dicendogli: "Sei un negro di m...". Trenord lo ha licenziato per il suo comportamento "non consono alle mansioni proprie della sua figura professionale e dell'Azienda che Lei comunque rappresenta - si legge nella motivazione - mentre indossa l'uniforme aziendale ed esercita funzioni di incaricato di pubblico servizio per conto di Trenord".

La lettera di licenziamento è stata consegnata il 13 dicembre scorso a G.S., di 25 anni, assunto da Trenord srl il 9 giugno 2017, dopo aver superato il concorso. L'ex capotreno ha impugnato il licenziamento senza preavviso. "A breve presenteremo ricorso al giudice del lavoro perché per noi la sanzione espulsiva è eccessiva e perché il capotreno si stava difendendo da una rapina che effettivamente c'è stata" spiega l'avvocato Massimiliano Cortellazzi. Il 24 gennaio 2018, il senegalese di 23 anni, residente nel Bresciano, verrà processato dal gup del tribunale di Brescia per rapina. In quella sede il capotreno si costituirà parte civile. 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.