Pompieri e soccorritori sul posto
Pompieri e soccorritori sul posto

Agnadello (Cremona), 14 marzo 2019 - Si barrica in casa, tenendo in ostaggio la sorella e minacciando di dar fuoco all’appartamento. Poi arrivano le forze dell’ordine con i soccorsi e i pompieri risolvono la situazione.

Secondo la ricostruzione effettuata da testimoni, ieri nella tarda mattinata i vigili del paese sono andati a casa di questa persona, che ha 44 anni e ha problemi di salute mentale, per avvertirlo che avrebbe dovuto sottoporsi a un accertamento sanitario obbligatorio. L’uomo, quando ha visto i vigili, ha dato in escandescenze ed è riuscito a chiudersi in casa, barricandosi all’interno con la sorella di 41 anni, praticamente presa in ostaggio. La polizia locale ha dato l’allarme, anche perché la persona chiusa in casa stava minacciando di dar fuoco all’appartamento se tutti non si fossero allontanati. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco di Crema e Treviglio, ambulanza e automedica e i carabinieri di Crema e Rivolta d’Adda. A un certo punto, visto che la situazione non si sbloccava, i pompieri sono intervenuti: sono saliti con una scala fino al secondo piano e con un piccone hanno rotto gli infissi di una finestra.

Quindi i carabinieri sono riusciti a bloccare l’uomo, che peraltro pare non abbia opposto alcuna resistenza. Successivamente i vigili del fuoco hanno aperto la porta e l’uomo è stato portato al piano terra dagli infermieri. Durante il tragitto è stato sentito recitare il Padre nostro. L’uomo è conosciuto in paese perché da tempo sostiene di vedere la Madonna. Mentre il protagonista è stato portato nell’ospedale di Treviglio, altro personale di soccorso si è accertato delle condizioni della sorella, che è apparsa piuttosto provata dall’esperienza.