Mappamondo
Mappamondo

Milano, 2 aprile 2019 - Venerdì 5 aprile torna la 'Notte europea della geografia', l'iniziativa in cui ricercatori e appassionati di geografia faranno conoscere i recenti sviluppi della disciplina e del mestiere del geografo. L’analisi, la rappresentazione e le ipotesi di soluzione dei problemi dell’ambiente, del paesaggio e della gestione del territorio sono solo alcuni tra i temi più attuali di impegno di chi ogni giorno fa ricerca in questo campo di studi.

In Italia sono previste 50 iniziattve in 30 città, a partire dalle 18 e fino a notte fonda, con esplorazioni urbanetavole rotonde e con l’uso pubblico dei nuovi e vecchi strumenti della geografia (satelliti, droni, GIS, geodata, atlanti, carte antiche). Sono in programma anche mostre interattivepercorsi geoletterari, raccolte di vedute di città e paesaggi dei grandi viaggiatori del passato e poi giochi geografici, spettacoli musicali, degustazioni geo-ragionate di prodotti del territorio, aperture al pubblico di luoghi storici e laboratori della geografia e molto altro. Le tre città lombarde coinvolte sono Milano, Agrate Brianza e Brinzio (Varese).

MILANO

Alle 17 alla Statale è in programma l'evento 'Geografi in città: idee e progetti nella Milano del cambiamento', momentro di ricerca e confronto tra accademici ed esperti del settore. Alla setssa ora, al Bookshop di piazza della Trivulziana si tiene invece l'evento 'Raccontiamo tra terra, mare ed isole', laboratori didattici alla scoperta degli spazi marini. Sempre alle 17 l'Università Cattolica organizza alla libreria Vita e Pensiero di largo Gemelli la presentazione del libro 'La rotta spezzata. Da Istanbul a Horgos sulla via dei migranti', del professor Valerio Raffaele. Infine, alle 19 al Superstudo 13 di via Gaspare Bugatti si tiene l’incontro 'Rappresentazioni trans-grafiche del mondo' che propone una discussione tra arte, design e geografia sul significato delle diverse rappresentazioni cartografiche del pianeta. 

AGRATE BRIANZA

Nella sala consiliare di Agrate Brianza alle 21 si tiene l'incontro dal titolo 'Dove va il mondo? Chiedilo alla geografia!', in cui il geografo e docente universitario Fabrizio Eva illustrerà la capacità della geografia di rispondere a dubbi, di confermare certezze, di aiutare a formarsi una opinione su fatti e dinamiche di cui si parla quotidianamente nel sistema dei mass media. Una serata tra geografia e geopolitica, dalle crisi storiche come quella tra Iraele e Paestina agli scenari critici più recenti. 

BRINZIO

L'Università dell'Insubria organizza l'evento 'Fra campagna e città: i luoghi e i racconti della cultura rurale prealpina', con l'obietivo di creare reare un'occasione sociale di promozione della cultura geografica e di valorizzazione del territorio del Parco regionale Campo dei Fiori e del borgo rurale di Brinzio. Il programma prevedealle 16 l'apertura speciale e gratuita del Museo della cultura rurale prealpina di Brinzio e l'itinerario guidato fra gli scorci urbani del borgo, i cortili e le suggestive botteghe del recente passato. Ale 17 dibattito fra i ricercatori dell’Insubria e i custodi delle tradizioni del borgo, alle 18 proiezione del film culto 'Il ragazzo di campagna' e alle 21 gran finale  con degustazione di salumi, formaggi e vino del territorio nel cortile del museo.