Sabato 16 e domenica 17 ottobre tornano le Giornate Fai d'autunno, tradizionale appuntamento per scoprire i beni del Fondo ambiente italiano, giunto alla sua decima edizione. 

Tra i luoghi aperti ci saranno palazzi, ville, chiese, castelli, aree archeologiche, esempi di archeologia industriale, musei e siti militari, che saranno mostrati attraverso lo sguardo curioso e originale dei giovani del Fai. Non mancheranno itinerari nei borghi, percorsi naturalistici e visite a luoghi verdi quali parchi, giardini urbani, cortili e orti botanici, spesso sconosciuti agli stessi abitanti delle città coinvolte, nel solco del crescente impegno della Fondazione per la diffusione di una più ampia “cultura della natura”. Tutti i visitatori potranno sostenere il Fai con un contributo suggerito a partire da 3 euro e potranno anche iscriversi al Fai online oppure nelle diverse piazze d’Italia durante l’evento. La donazione online consentirà, a chi lo volesse, di prenotare la propria visita, assicurandosi così l’ingresso nei luoghi aperti dal momento che, per rispettare la sicurezza di tutti, i posti saranno limitati. Le visite si svolgeranno nel pieno rispetto delle normative anti Covid-19: sarà dunque richiesto il Green pass, anche per l'accesso a parchi, giardini e luoghi all'aperto in generale. 

Le province e i luoghi da visitare

MILANO - Venti luoghi da non perdere

BERGAMO - Otto luoghi da non perdere

BRESCIA - Sedici luoghi da non perdere

COMO - Nove luoghi da non perdere

CREMONA - Sette luoghi da non perdere

LECCO - Cinque luoghi da non perdere

LODI - Due luoghi da non perdere

MANTOVA - Sette luoghi da non perdere

PAVIA - Quattro luoghi da non perdere

SONDRIO - Cinque luoghi da non perdere

VARESE - Venti luoghi da non perdere