Tifosi del Como allo stadio Marcante di Bassano del Grappa
Tifosi del Como allo stadio Marcante di Bassano del Grappa

Como, 14 giugno 2015 - Il Como è in Serie B dopo 12 anni. La qualificazione è arrivata dopo gli ultimi 90 minuti di playoff a Bassano del Grappa, contro i giallorossi della Virtus fermati sullo 0-0. Il Como allenato da Carlo Sabatini, fratello del ds della Roma Walter, riconquista così la serie cadetta grazie al 2-0 dell'andata, firmato Ganz (Simone, figlio d'arte)-Le NociLa partita si è giocata interamente sotto la pioggia e dopo un primo tempo con gli ospiti vicini al gol in almeno tre occasioni, la seconda parte ha visto il Bassano tutto proteso in avanti alla ricerca dei gol per arrivare almeno ai supplementari.

LA PARTITA - Il Bassano prova a sbloccare subito la gara con Toninelli che però non inquadra la porta, risposta lariana affidata a Le Noci, murato da Bizzotto. Il Como non e' venuto a difendere il successo di sette giorni fa e la formazione giallorossa se ne rende presto conto, con Semenzato che salva sulla conclusione a botta sicura di Ganz mentre poco dopo Le Noci spara alto da buona posizione. I padroni di casa ci provano in contropiede ma la retroguardia comasca non si fa sorprendere e nella ripresa la musica non cambia, con Ganz che spaventa il Bassano. Asta cerca di scuotere i suoi e manda dentro Cenetti e Cattaneo e proprio da quest'ultimo, al 19', nasce una buona occasione che pero' Iocolano non sfrutta a dovere. La squadra veneta cresce, Nole' centra il palo al 24' e poi sfiora di nuovo il gol ma i minuti passano e il risultato non cambia. Il Como resiste e nel finale rimette la testa nella trequarti avversaria andando vicino alla rete con Defendi, subentrato a Ganz. L'arbitro Martinelli concede 4 minuti di recupero e al triplice fischio puo' cominciare la festa lariana. Finalmente scatta così la festa attesa dalle centinaia i tifosi presenti nello stadio Marcante, che hanno invaso il campo.

Il Como diventa così la 22esima squadra del campionato di serie B 2015-16Per la squadra lariana, che vanta nella sua storia 14 campionati di serie A e 30 di B, si tratta del ritorno tra i cadetti dopo il fallimento nel 2004. Per il Bassano Virtus di Antonino Asta s'infrange invece il sogno di una storica promozione in serie B, traguardo mai raggiunto. In serata, se le condizioni meteo lo consentiranno, è stata comunque organizzata una festa in piazza per ringraziare la squadra. Al "Mercante", dunque, niente impresa per l'undici di Asta