Como, 19 luglio 2018 - Dopo settimane di silenzio in attesa di notizie certe di ripescaggio in serie C, il Como ha fatto partire su tutti i fronti la macchina per affrontare la nuova categoria. La squadra si ritroverà lunedì pomeriggio 23 luglio ad Arona per iniziare il ritiro, in vista del primo vero impegno stagionale, l’esordio nel tabellone principale della Coppa Italia (domenica 29 luglio) con avversario ancora da stabilire. Avendo vinto i playoff lo scorso anno gli azzurri sono entrati di diritto, nella TIM Cup, ma non era previsto un impegno così ravvicinato.Il gruppo di giocatori ad Arona sarà numeroso e ci sono buone probabilità che sia Sandro Pochesci, l’ex allenatore della Ternana, che ieri sera si è incontrato al Sinigaglia con Ninni Corda. Tra i giocatori a disposizione ci saranno di i confermati Gentile, Gabrielloni, Buono, Anelli più il nuovo il centrocampista Giovanni La Camera, a cui si aggiungeranno tutti i migliori giovani della scorsa stagione: Bovolon, Loreto, De Nuzzo, Di Jenno, Fusi, Gobbi, Cicconi. Un capitolo a parte meritano Sentinelli e Kucich, il capitano partirà per il ritiro e si allenerà fino a quando ci sarà la matematica certezza della serie C e quando il Como avrà una rosa completa, poi probabilmente rimarrà in società con un ruolo dirigenziale.

Il portierone invece attende la chiamata di un club di A, si dice Parma o Genoa, per poi essere girato in prestito un’altra stagione in C proprio al Como. Massimo Nicastro intanto è da diversi giorni in città per seguire in prima persona tutta la situazione: non solo per l’iscrizione della società, ma anche il versante societario. Il presidente pare intenzionato a cedere la sua quota del 50%, al contrario dell’altro socio Roberto Felleca. «Stiamo lavorando per un Como più forte e competitivo a partire dal settore giovanile conferma l’amministratore delegato -. È ancora presto per festeggiare, potremo farlo solo dopo il 27 giugno. nel caso cercheremo di farlo in modo degno, con la presentazione ai tifosi della nuova squadra che affronterà la serie C».