Cantù (Como), 20 giugno 2018 - Prosegue a Lignano Sabbiadoro il percorso di avvicinamento della Nazionale italiana Fipic (Federazione italiana pallacanestro in carrozzina) ai Campionati del Mondo di Amburgo (al via il 16 agosto). Nella lista dei convocati dal direttore tecnico Carlo Di Giusto sono 6 gli atleti della UnipolSai Briantea84 Cantù, il club più rappresentato in azzurro nella tappa friulana: il co-capitano Filippo Carossino, Jacopo Geninazzi, Giulio Maria Papi, Ahmed Raourahi, Francesco Santorelli e Davide Schiera. Nello staff nazionale anche il meccanico dei canturini, Claudio Possamai, il settimo uomo UnipolSai a vestire i colori della nazionale italiana. Al termine del raduno (che si concluderà venerdì 22 giugno), verranno ufficializzati i nomi dei 12 azzurri che partiranno alla volta di Amburgo.

Ospite al Bella Italia Village di Lignano Sabbiadoro nella settimana di preparazione degli azzurri, anche la Nazionale spagnola - medaglia d’argento ai Giochi paralimpici di Rio De Janeiro 2016: in calendario una serie di test match in vista dell’appuntamento mondiale e un’esibizione amichevole nella serata di ieri (martedì 19 giugno), che ha visto le due selezioni confrontarsi al Palachiarbola di Trieste, nell’ambito della manifestazione di solidarietà Believe in Yourself.

“Si tratta di un raduno molto importante - ha dichiarato il co-capitano della Nazionale italiana Filippo Carossino -, una tappa fondamentale in vista dell’appuntamento con il Mondiale, dalla quale verranno selezionati i 12 giocatori che rappresenteranno l’Italia ad Amburgo. L’impegno da parte di tutti è massimo, stiamo lavorando sull’intesa e sul perfezionamento dei meccanismi in campo, cercando di inserire gradualmente tutte le situazioni di gioco che potrebbero venirsi a creare. Stiamo lavorando forte per migliorare, individualmente e in collettivo. L’obiettivo è quello di portare le nostre qualità al servizio della squadra, migliorando giorno dopo giorno, alla guida del nostro coach Carlo Di Giusto. Abbiamo anche l’opportunità di fare dei test match contro la Spagna, una grandissima squadra, che non è solo nell’élite europea ma anche in quella mondiale vista la vittoria dell’argento alle Paralimpiadi di Rio de Janeiro.

“A livello di gruppo siamo molto contenti, stiamo bene insieme e cerchiamo di migliorare ogni giorno. Sappiamo che andremo a giocarci una competizione importantissima, per tanti di noi sarà la prima esperienza: forse ci mancherà qualcosa ma la voglia è tanta e le nostre possibilità di crescita sono enormi. Come per l’Europeo di Tenerife non andremo certo al Mondiale per fare una passeggiata: ci giocheremo le nostre carte e il nostro lavoro ci porterà sicuramente ad ottenere degli ottimi risultati. Stiamo lavorando forte per dimostrarlo”.