Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Sorico, c'è un candidato: dopo le intimidazioni il paese può andare alle urne

Ivan Tamola è riuscito a mettere insieme una squadra ridotta all’osso, ma comunque valida ai termini di legge

di ROBERTO CANALI
Ultimo aggiornamento il 16 maggio 2018 alle 07:06
Elezioni

Sorico (Como), 16 maggio 2018 - La buona notizia è che il prossimo 10 giugno gli abitanti di Sorico potranno andare alle urne. Poco male se sulla scheda elettorale troveranno un’unica lista e un solo candidato sindaco, Ivan Tamola che al fotofinish è riuscito a mettere insieme una squadra ridotta all’osso, ma comunque valida ai termini di legge. Ha gettato la spugna invece quello che avrebbe dovuto essere il suo avversario, Ivano Poledrotti, che non è riuscito a mettere insieme un numero sufficiente di candidati. 

Un mestiere difficile quello dell’amministratore pubblico a Sorico dove negli ultimi anni ad angustiare sindaci, consiglieri e assessori non ci sono state solo le difficoltà a far quadrare il bilancio, ma anche gli attentati. All’attuale primo cittadino nell’ottobre del 2016 qualcuno incendiò l’auto sotto casa dei genitori, con il rischio che l’incendio si propagasse all’abitazione. Nel 2009 nel mirino era finito l’allora sindaco Ivano Poledrotti al quale avevano incendiato l’auto, al suo successore Alessio Copes nel febbraio nel 2012 qualcuno aveva incendiato l’officina di famiglia cospargendo il pavimento di benzina.

Azioni compiute senza alcun tipo di rivendicazione e ancor oggi senza un colpevole. Se a Sorico la paura ha fatto novanta nella piccola, ma tranquilla, Montemezzo si preannuncia una sfida in famiglia tra il sindaco uscente, Gianluigi Spreafico che si candida per il suo terzo mandato, e Guido Spelzini che correrà addirittura contro la madre, Maria Rosa Bellati, attuale vicesindaco e candidata con il suo avversario. Sfida a due anche a San Siro tra Tatyana Lorenzini e Claudio Raveglia, mentre a Carlazzo esce di scena Giuliano Cerrano e la sfida alla sua successione sarà tra Antonella Mazza e Alberto Grassi. Si vota per la prima volta anche nel Comune di Centro Valle Intelvi nato il 1 gennaio di quest’anno dalla fusione di Casasco, Castiglione e San Fedele. 

Una sfida a due tutta giocata sull’anagrafe tra il giovanissimo Mattia Prada e la sua squadra con molti under30 e un veterano come Mario Pozzi, con un passato da amministratore e consigliere provinciale. Alle urne senza il suo concittadino più famoso Laglio, dove lo stesso le amministrative rischiano di avere vasto eco anche negli Usa dove tutto ciò che circonda George Clooney fa notizia perché per la prima volta il sindaco Roberto Pozzi verrà sfidato da una candidata, Francesca Frigerio, in corsa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.