Quotidiano Nazionale logo
2 apr 2022

Livigno senza auto: "Esperimento riuscito"

Una giornata traffic free e con più mezzi pubblici In transito il 60% in meno di auto e moto

fulvio d’eri
Politica
Anche i turisti hanno promosso l’iniziativa di Livigno per ridurre le emissioni e promuovere una mobilità sostenibile
Turisti a Livigno

Livigno (Sondrio)  -  Traffic Free ha fatto subito centro. L’iniziativa organizzata da Livigno, con in testa Comune e Apt, è riuscita a riscuotere un grande successo. Nella giornata del 31 marzo, dalle 10 alle 17, sono state poche le auto che hanno circolato nella piana del Piccolo Tibet valtellinese nella giornata Traffic Free, nata con l’obiettivo di promuovere l’utilizzo del trasporto pubblico, potenziato per l’occasione, al fine di rendere il paese maggiormente vivibile. A fine giornata la località ha controllato i dati sulla circolazione dei veicoli a motori, registrando un -60% rispetto alla media giornaliera.

L’iniziativa è stata quindi accolta positivamente da visitatori e abitanti che, secondo un sondaggio locale, hanno reputato efficiente il trasporto pubblico e sono favorevoli ad accogliere una seconda edizione. Grazie a questa iniziativa inoltre, livignaschi e turisti hanno avuto modo di riscoprire mezzi di trasporto alternativi, come le carrozze trainate da cavalli, un servizio attivato dalla località, sulla tratta che dal Mottolino porta al centro del Paese, per agevolare gli sciatori nei loro spostamenti. Dalle 14 alle 16, inoltre, il viaggio di coloro che hanno usufruito del servizio urbano di autobus è stato allietato da una coppia di ragazzi che, armati di chitarra, ha intrattenuto i passeggeri con spettacoli musicali.

"L’obiettivo è ridurre il traffico del 25% entro quattro anni – ha detto Tommy Cantoni, vicesindaco di Livigno con delega ai trasporti pubblici – attraverso un potenziamento del trasporto pubblico urbano e una campagna di sensibilizzazione rivolta alla popolazione". L’iniziativa rientra in un ampio progetto di mobilità transfrontaliera che vede il Comune di Livigno in prima linea con Regione Lombardia, Agenzia del Trasporto Pubblico di Sondrio, Italia e Svizzera nella realizzazione di Interreg V Italia-Svizzera OmniBUS 4.0. Un progetto di cooperazione transfrontaliera volto a favorire la nascita di un sistema moderno, integrato e sostenibile di mobilità pubblica transfrontaliera alpina.

Attraverso il potenziamento della rete di trasporto pubblico, il progetto mira ad incrementare il numero e la qualità dei servizi di trasporto offerti agli utenti locali e ai turisti, favorendo la valorizzazione e accessibilità dei territori e privilegiando spostamenti a basso impatto ambientale

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?