Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Elezioni amministrative (Newpress)

Como, 10 giugno 2018  - Sono 13 i comuni in provincia di Como che sono stati chiamati al voto, domenica 10 giugno, per l'elezione diretta dei sindaci e dei consigli comunali. In Lombardia sono 697.695 gli elettori chiamati a esprimersi. Nel complesso sono chiamati alle urne oltre 42mila cittadini della provincia di Como. Rodero non è andata al voto perché non è stata presentata nessuna lista: il comune, già commissariato da un anno, resterà ancora senza sindaco e senza consiglio comunale. 

Ecco tutti i risultati nei comuni al voto in provincia di Como: Bulgarograsso, Carlazzo, Carugo, Cassina Rizzardi, Centro Valle Intelvi (nato il 1° gennaio 2018 per fusione dei Comuni di Casasco d'Interlvi, Castiglione d'Interlvi e San Fedele Intelvi), Cernobbio, Laglio, Lambrugo, Lurago d'Erba, Montemezzo, Mozzate, Rodero, San Siro, Sorico. 

AFFLUENZA

SPECIALE ELEZIONI COMUNALI 2018: ECCO TUTTI I RISULTATI

BULGAROGRASSO - A Bulgarograsso Fabio Chindamo della lista Bulgaro Nuova eletto sindaco con il 61,51%. Battuto Giuseppe Clerici, della lista Bulgaro Anch’io.

CARLAZZOA Carlazzo (2.972 abitanti), dove si è tornati a votare dopo la tragica perdita, lo scorso ottobre, del sindaco Mauro Bonardi eletto nel 2016, il nuovo sindaco è Antonella Mazza con il 59,37%. Battuto Alberto Grassi con il 40,62%.

CARUGO - A Carugo, in cui era presente un unico candidato sindaco, non è stata raggiunta la soglia del 50 per cento dei votanti. E così, non è stato riconfermato l’uscente Daniele Colombo, con il 42%. Si apre dunque la prospettiva di un commissario prefettizio. 

CASSINA RIZZARDI - A Cassina Rizzardi, in cui era presente un unico candidato sindaco, non è stata raggiunta la soglia del 50 per cento dei votanti. Cassina ha chiuso con il 45%, negando l’elezione a Piergiorgio Bonino. Si apre dunque la prospettiva di un commissario prefettizio.

CENTRO VALLE INTELVI - Alle urne per la prima volta il nuovo Comune di Centro Valle Intelvi nato il 1 gennaio 2018 dalla fusione degli ex comuni di Casasco d’Intelvi, Castiglione d’Intelvi e San Fedele Intelvi, per eleggere il primo sindaco e il primo consiglio comunale della sua storia. Nel nuovo comune vince Mario Pozzi con la lista “In comune per il bene comune”, con il 73,66% delle preferenze. Battuti il candidato sindaco Mattia Prada con la lista “Giovani Centro Valle Intelvi”.

CERNOBBIO - Il nuovo sindaco di Cernobbio con il 37,7% delle preferenze è  Matteo Monti, con “Cernobbio in testa”. Battuti il sindaco uscente Paolo Furgoni, Filippo Santoro (nel 2013 si era già candidato per il ruolo di sindaco ma a vincere era stato Furgoni) e Simona Saladini, l’unica donna dei quattro candidati, già primo cittadino di Cernobbio per ben 10 anni. 

LAGLIO - Plebiscito per Roberto Pozzi, attuale sindaco,con la lista civica “Insieme per Laglio”: per lui il 92,7% delle preferenze. Battuta la rivale Francesca Frigerio. 

LAMBRUGO - A Lambrugo fa il bis il sindaco Giuseppe Costanzo con il 73,48% dei voti.  Battuto  Vasco Maria Dossena con il 26,51% dei voti. 

LURAGO D'ERBA - A Lurago d'Erba vince con il 66,27% Federico Bassani, primo cittadino uscente con la lista “Progetto per Lurago”, battuto Massimiliano Galli, consigliere comunale di minoranza, candidato con la lista “Lurago Futura”.

MONTEMEZZO- Il sindaco uscente Gianluigi Spreafico, sostenuto dalla lista “Uniti per Montemezzo”, viene confermato primo cittadino con 92 voti (67,6% delle preferenze)  contro i 44 dello sfidante Guido Spelzini di “Siamo Montemezzo”.

MOZZATE - Mozzate, fa il bis il sindaco Luigi Monza con il 48,62%. Battuti  Marco Marchetti con il 29,01%Clemente Ciccozzi con il 22,36%.

RODERO - Nel Comune di Rodero (1.210 abitanti), il quattordicesimo ente comasco interessato dalla prossima tornata elettorale, i cittadini non andranno alle urne perché non è stata presentata nessuna lista. Il Comune, già commissariato da un anno, resterà ancora senza sindaco e senza Consiglio comunale.

SAN SIRO Confermato con il 93,4% delle preferenze il sindaco uscente Claudio Raveglia, appoggiato dalla lista “Libertà è partecipazione”. Staccata di netto Tatyana Lorenzini, appoggiata dalla lista “Energia e forza per San Siro”.

SORICO - A Sorico, in cui era presente un unico candidato sindaco, non è stata raggiunta la soglia del 50 per cento dei votanti. Era in corsa il sindaco uscente Ivan Tamola, ma l’affluenza si è fermata al 28% dei votanti. Un calo drastico di affluenza, rispetto al 70% dei votanti della precedente tornata. Si apre dunque la prospettiva di un commissario prefettizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.