Como, 20 giugno 2018 - C’è anche “Il secondo tempo” del cantautore comasco Filippo Andreani fra i finalisti del premio Tenco 2018 come “Miglior album in assoluto”. Una bellissima sorpresa per gli appassionati lariani che seguono Andreani fin dai tempi degli Atarassia Gröp e per lo stesso artista che in questi mesi si è dato molto da fare riuscendo a dare vita al suo quarto album supportato da molti “collaboratori” a partire da Valerio Mastandrea che introduce con la sua voce “il secondo tempo”. Prodotto e arrangiato da Guido Guglielminetti, Andreani, seduto sulla sua saltafoss racconta un calcio genuino che forse non esiste più e che diventa poesia. Il disco, che si chiude poi con la voce di Ezio Vendrame e un discorso da pelle d’oca, ha impressionato la giuria del Tenco che si pronuncerà in ottobre. Andreani dovrà vedersela con Alessio Bonomo “La musica non esiste”, Mauro Ermanno Giovanardi “La mia generazione”, Ermal Meta “Non abbiamo armi”, Mirkoelicane “Secondo me”, Motta “Vivere o morire” e The Zen circus “Il fuoco in una stanza”. F.Ma.