Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
25 giu 2022

Spesa pubblica nel mirino delle “Fiamme gialle“ lariane

Il comandante Coppola: "Gli illeciti favoriscono truffe e indebite percezioni di denaro"

25 giu 2022
Importante anche l’azione delle unità cinofile per contrastare sul Lario lo spaccio di sostanze stupefacenti
Importante anche l’azione delle unità cinofile per contrastare sul Lario lo spaccio di sostanze stupefacenti
Importante anche l’azione delle unità cinofile per contrastare sul Lario lo spaccio di sostanze stupefacenti
Importante anche l’azione delle unità cinofile per contrastare sul Lario lo spaccio di sostanze stupefacenti
Importante anche l’azione delle unità cinofile per contrastare sul Lario lo spaccio di sostanze stupefacenti
Importante anche l’azione delle unità cinofile per contrastare sul Lario lo spaccio di sostanze stupefacenti

Spesa pubblica nel mirino dell’attività della Guardia di finanza nell’ultimo anno, un settore nel quale gli illeciti, "mettendo a rischio la legalità e la trasparenza – ha detto il comandante provinciale, colonello Giuseppe Coppola durante la celebrazione del 248° anniversario di fondazione – favoriscono sprechi, truffe e indebite percezioni". Un settore "strategico per il Paese, dove il corretto impiego dei fondi pubblici sostiene il tessuto economico nazionale". Le frodi scoperte ai danni del bilancio nazionale e comunitario sono state pari a un valore di 2 milioni e 700mila euro, con 36 soggetti denunciati e proposte di sequestro per 2 milioni di euro. Nel settore della spesa previdenziale, assistenziale e sanitaria sono 6 i soggetti denunciati, 32mila euro i sequestri, mentre altre 96 persone sono state denunciate per irregolarità legate al reddito di cittadinanza. Indagini su appalti, corruzione e altri delitti contro la pubblica amministrazione, sono sfociate in 101 denunce e accertamenti di un danno erariale per 13 milioni. In applicazione della normativa antimafia eseguiti 33 accertamenti patrimoniali, effettuate confische per oltre 900mila euro e proposti sequestri per oltre 5 milioni. Riciclaggio, autoriciclaggio e usura: 53 le persone denunciate, per reati pari a 114 milioni di euro. Infine gli evasori, 93 totali, che hanno sottratto al Fisco oltre 35 milioni di Iva. Pa.Pi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?