Carabinieri in azione dopo gli Sos lanciati per furti e rapine
Carabinieri in azione dopo gli Sos lanciati per furti e rapine

Como, 30 novembre 2020 - Una banda composta da dieci giovani romene, specializzate in furti e rapine di orologi di pregio, preferibilmente Rolex, catenine e monili d’oro, sottratti a passanti che venivano fermati per strada con una scusa. Sono 28 i colpi che gli vengono contestati tra 2017 e 2018, al termine delle indagini svolte dai carabinieri della stazione di Cernobbio, che avevano riunito tutte le denunce presentate in provincia: Como, Lurate Caccivio, Cernobbio, Bregnano, Mozzate, Laglio, Lurago d’Erba e Tavernerio.

Le donne avvicinavano le vittime, quasi tutti uomini, e fingevano di chiedere un’informazione, oppure facevano avance sessuali abbracciandoli e tentando di baciarli, ma di fatto sfilavano orologi, catenine, anelli. Riuscivano così a far sparire orologi Rolex, da collezione o d’oro, il cui valore andava dai 5 ai 15mila euro, più raramente collier e anelli: Rolex Submariner, Date Oyster, Daytona, Boy, Gmt Master, Datajust. Oppure Eberhard, un Seiko in oro, un Longines. A volte le vittime si accorgevano, cercavano di sottrarsi, così il monile veniva strappato a forza, e da furto con destrezza diventava rapina.

Ora la Procura di Como ha chiesto il processo per Alina Niculae, 25 anni, Ramona Dragusin, 31 anni, Elena Paun, 28 anni, Loredana Vasile, 25 anni, Estera Radu, 27 anni, Simona Cristea, 31 anni, Daniela Filipache, 34 anni, Ramona Dumitru, 22 anni, Artemiza Filipache, 30 anni e Alina Dumitru, 22 anni, tutte senza dimora nota, identificate e riconosciute dalle stesse vittime che presentavano denuncia.