Quotidiano Nazionale logo
29 apr 2022

Nuovi autovelox in Canton Ticino Sos per i pendolari

La moda di far cassa con gli autovelox ha contagiato anche il Canton Ticino dove, negli ultimi mesi, si sono moltiplicati gli autovelox fissi e mobili che vengono di preferenza posizionati lungo le strade utilizzate dai frontalieri per recarsi al lavoro. Gli ultimi in ordine di tempo sono apparsi poco dopo il valico di Pedrinate, ma dispositivi in grado di monitorare la velocità dei veicoli in transito hanno fatto la loro comparsa anche a Gandria. A differenza dei loro omologhi italiani si tratta di impianti in funzione 24 ore su 24 e quindi "letali" per chi per lavoro ogni giorno deve fare avanti e indietro attraversando la dogana. In materia di autovelox al confine il record spetta al "famigerato" radar di Balerna, lungo la A2 in direzione Italia, piazzato a un chilometro e mezzo dal confine in piena autostrada, chi non rispetta il limite riceve una multa proporzionata alla velocità. L’autovelox che colpisce soprattutto turisti e frontalieri, ha collezionato una media di multe pari a 8 milioni di franchi (pari a oltre 7 milioni di euro). E la sanzione non incassata diventa materia di un procedimento penale. Ro.Can.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?