Studenti a Como
Studenti a Como

Menaggio (Como), 2 marzo 2018 - Dopo l'allarme lanciato nei giorni scorsi dai sindacati della scuola adesso a mobilitarsi ci hanno pensato anche i genitori dell’Istituto Vanoni, che hanno promosso una raccolta di firme per sollecitare il provveditore a garantire la prima classe del corso Costruzioni Ambiente e Territorio, in pratica l’ex-geometri che rischia di essere cancellata per mancanza di alunni. Per garantire il corso sarebbe necessari a almeno una ventina di ragazzi, ma ad essersi iscritti finora sono solo in dieci, troppo pochi per consentire alla scuola di garantire il corso. «In questi casi l’Ufficio Scolastico provinciale può intervenire consentendo di derogare al numero minimo di iscritti – spiega Rosaria Marietta, segretaria provinciale della Flc Cgil – qui in gioco non c’è solo una classe, ma la garanzia della prosecuzione del corso».

Il rischio infatti è che i ragazzi decidano di frequentare il corso per geometri altrove, iscrivendosi a qualche altro istituto delle province di Como e Sondrio, oppure di cambiare indirizzo e scuola. «Abbiamo chiesto alla direzione scolastica di farsi portavoce di una richiesta che parte anzitutto dai docenti – conclude Rosaria Maietta – L’istituto Vanoni è un presidio fondamentale per tanti studenti dell’Alto Lago, qui vengono a studiare non solo i ragazzi di Menaggio, ma quelli che ogni giorno si spostano da Porlezza, Bellagio, Lezzeno e Varenna. Chiudere questo indirizzo significherebbe costringerli a spostarsi a Como, Erba o Cantù, o addirittura più lontano ancora nelle province di Lecco e Sondrio. Il tutto costringendoli a spostamenti di ore e ore su autobus, treni e battello. L’alternativa è rinunciare a diventare geometri nonostante si tratti di un percorso formativo che offre consistenti sbocchi lavorativi proprio in questo territorio».