Quotidiano Nazionale logo
16 apr 2022

Lo storico Concordia riprende a navigare sul Lario

Il piroscafo è pronto ad accogliere i turisti in questo primo scorcio della nuova stagione

Una bella immagine del grande piroscafo Concordia mentre solca le acque del Lario
Una bella immagine del grande piroscafo Concordia mentre solca le acque del Lario
Una bella immagine del grande piroscafo Concordia mentre solca le acque del Lario

È il ritorno in acqua dello storico piroscafo Concordia, il gigante del lago, la sorpresa di Pasqua che Navigazione Lago di Como riserva a tutti i turisti. Costruito nel 1926 dai Cantieri Odero di Sestri è lungo 54 metri, largo 12 e con le sue 280 tonnellate rappresenta l’imbarcazione più grande sul Lario. Un gigante in grado di trasportare fino a 500 passeggeri nelle due sale al coperto con gli interni in stile liberty e le numerose poltrone all’esterno, dotato di cucina e bar, ben si presta quale location per eventi. Alimentato da un generatore a carbone collegato ad un motore a vapore, il battello venne utilizzato come traghetto sul lago di Como fino all’avvento della Seconda Guerra mondiale, durante la quale il servizio fu sospeso. Il piroscafo fu poi ristrutturato nel 1950 e dotato con 2 generatori ad olio combustibile in sostituzione di quello a carbone. Da allora ha subito diversi interventi di manutenzione e ristrutturazione ed è stato usato saltuariamente, per lo più per noleggi, ad es. nel 2010 da Clooney. Tra il 2013 ed il 2015 sono stati nuovamente sostituiti i generatori e installate 2 moderne caldaie, mentre il motore a vapore è quello originariamente degli anni Venti. A causa di un importante guasto alla macchina a vapore durante il servizio a settembre 2020, il piroscafo, trainato dalla motonave Plinio, raggiunse Tavernola per le riparazioni. "Siamo orgogliosi di essere riusciti a portare a termine le attività di riparazione - dice Nicola Oteri, direttore di esercizio della Navigazione - e di poter dare avvio alla stagione 2022 mettendo il Concordia sul servizio di linea durante le prossime festività, a disposizione di tutti coloro che avranno la curiosità di salire su un mezzo storico di particolare suggestione". R.C.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?