Incendio nel canile a Lipomo
Incendio nel canile a Lipomo

Como, 10 agosto 2018 - Il bilancio sale a cinque: ieri è morto anche il quinto cane rimasto intossicato durante l’incendio di martedì notte al canile Valbasca, che ha gravemente danneggiato la struttura. Tra i 22 salvati dai vigili del fuoco, alcuni erano molto gravi, a causa del fumo intenso respirato in quella mezz’ora, prima che le fiamme venissero notate da un residente che ha chiamato i soccorsi. Tre cani erano stati estratti morti dalla struttura, un quarto aveva fatto la stessa fine la mattina dopo, e ieri un altro ancora: sono Roy, Botolo, Zoran, Milord e Kim. La cagnolina inizialmente dispersa è stata invece ritrovata.

I danni del rogo, causato da un corto circuito, partito da un frigorifero, sono ancora da quantificare, ma comunque molto ingenti e dovranno essere riparati. A questo si aggiunge la necessità di farmaci per curare i cani sopravvissuti, collocati in un capannone rimasto indenne.

Per questo l’Enpa di Como, che gestisce il canile, ha lanciato un appello per una raccolta di fondi, che fin da subito ha ottenuto un’ottima risposta. I riferimenti per le donazioni sono IBAN codice IT 42 A 05216 10900 000000099587 intestato a Enpa. Sez. Prov.le di Como, oppure il C/C 72195449. Servono anche donazioni di cibo, umido e secco, oltre che medicinali come Synulox 500 iniettabile e Cortisone iniettabile.