Como, 31 dicembre 2018 – Fanno ancora paura le pendici del monte Belinghera dove il vento, diminuito rispetto ai ieri ma comunque ancora presente, continua ad alimentare il fronte del fuoco che i vigili del fuoco di Como, Dongo e i distaccamenti della protezione civile e le squadre antincendio di tutta la provincia e di parte della Valtellina stanno cercando di monitorare. 

In azione ci sono ancora i Canadair della Protezione Civile Lombarda e gli elicotteri dei Vigili del Fuoco mentre le squadre a terra proseguono nella disposizione di linee tagliafuoco per cercare di preservare le zone a valle e tenere le fiamme lontane dai centri abitati. Il bilancio di ventiquattrore di fuoco, quelle appena trascorse, è molto grave: il rogo ha divorato ettari di bosco e distrutto alcune case di villeggiatura utilizzate nel periodo estivo, stalle e gravemente danneggiato un agriturismo.

 

ALLARME COLDIRETTI PER CAPRE E PECORE - Capre e pecore intrappolate dal fuoco che sta interessando il Comasco, nelle zone a pascolo circondate dai boschi in fiamme da Vercana all'Alto Lago, decine di ettari di bosco perduti, case e strutture raggiunte dalle fiamme. È l'allarme lanciato dalla Coldiretti di Como e Lecco che sta raccogliendo numerose segnalazioni dai territori interessati dall'incendio divampato sul monte Berlinghera. "Nella zona -spiega la Coldiretti Lombardia- si alleva anche la Capra di Livo, una razza a rischio estinzione, che sopravvive nel Lario Occidentale grazie all'azione delle imprese agricole che operano spesso anche in condizioni difficili, nelle aree montane più impervie". Gli allevatori, alcuni dei quali impegnati dalle prime ore nelle operazioni per arginare l'avanzata dell'incendio, temono per i propri animali al pascolo. "Alcune aree interne sono tuttora isolate - conclude la Coldiretti Lombardia - e le fiamme ancora attive non consentono al momento di quantificare con precisione danni e perdite". I tecnici della Coldiretti Como continueranno a monitorare l'evolversi della situazione nelle prossime ore.

ha collaborato ROBERTO CANALI